Risultato Lazio 2-0 Livorno in Serie A 2013

Risultato Lazio 2-0 Livorno in Serie A 2013
Lazio
2 0
Livorno
Lazio: Marchetti; Konko, Cana (Biava, min. 46), Dias (Ciani, min. 80), Radu; Biglia, Hernanes; Candreva, Ederson (Perea, min. 64), Lulic; Klose.
Livorno: Bardi; Schiattarella, Coda (Valentini, min. 46), Emerson, Ceccherini, Mbaye (Greco, min. 46); Luci, Biagianti, Duncan; Siligardi (Emeghara, min. 63); Paulinho.
SCORE: 1-0, min. 18, Klose, 2-0, min. 26, Klose.
ARBITRO: Sebastiano Peruzzo di Schio. Ammoniti: Coda (min. 3), Hernanes (min. 31), Luci (min. 35), Schiattarella (min. 45), Radu (min. 66), Duncan (min. 74).
NOTE: 16^ giornata di Serie A, stadio Olimpico di Roma.

90' + 3 Triplice fischio: la Lazio supera il Livorno 2-0. La partita è finita virtualmente al 26', con il secondo gol di Klose. Da quel momento in poi, i biancocelesti hanno gestito la gara senza troppi patemi d'animo. Nessuna reazione, invece, per gli uomini di Nicola. Il tecnico, poi, a fine gara ha riunito i suoi giocatori al cerchio di centrocampo per commentare duramente la pessima prestazione e dare una stragliata ai suoi.

Da Andrea Motta e Vavel Italia è tutto: alla prossima!

90' Il direttore di gara assegna tre minuti di recupero.

87' Conclusione dai trenta metri di Emerson, sporcata da Hernanes e palla bloccata senza troppi problemi da Marchetti.

85' Continua ad attaccare la compagine toscana, ma Biava mette sempre una pezza sui cross in mezzo degli avversari.

83' Si rifà sotto il Livorno con una punizione di Paulinho dai venti metri: la conclusione viene respinta in corner dalla barriera.

75' La Lazio sfiora ancora il gol con una spizzata di Biava sugli sviluppi di una punizione calciata da Candreva: pallone sul fondo.

74' Giallo anche per Duncan. Oltre al centrocampista di proprietà dell'Inter, ammoniti anche Coda, Luci e Schiattarella.

70' Il Livorno non riesce a invertire la rotta. Poco determinata, nonostante le sostituzioni effettuate dal tecnico, la formazione toscana.

66' Giallo anche per Radu, secondo ammonito in casa laziale dopo Hernanes.

64' Un cambio anche per la formazione biancoceleste. Fuori Ederson, tra i migliori nella prima parte di gara, dentro Brayan Perea.

63' Continua ad attaccare la Lazio. Così, Nicola prova a cambiare le carta in tavola inserendo Emeghara al posto di Siligardi.

60' Diamo uno sguardo a qualche numero fino a questo momento di gara: 17 sono le palle perse dalla Lazio; ben 25, invece, quelle perse dalla formazione ospite che ne ha recuperate 16. 18, invece, i palloni recuperati dai ragazzi di Petkovic.

55' Pochi contenuti in questo secondo tempo. L'unico modo per aggiungere pepe alla gara sarebbe un gol degli uomini di Nicola che, però, rimangono rintanati in difesa, incapaci di reagire.

49' Lazio vicina alla terza marcatura con Miro Klose! L'attaccante tedesco viene servito in area, ma il suo tocco viene respinto dalla difesa amaranto.

46' La seconda frazione inizia con ben tre novità: nella Lazio Giuseppe Biava rileva Lorik Cana, nel Livorno Greco e Valentini prendono il posto di Mbaye e Coda.

45' L'arbitro non assegna minuti di recupero, ma un fallo di Schiattarella, con conseguente ammonizione, fa sì che si continui ugualmente per un minuto. Dopo la punizione calciata sul fondo, l'arbitro fischia la fine del primo tempo. Finisce 2-0 per la Lazio che ha meritato e raggiunto questo risultato senza alcun problema.

43' Un disimpegno errato della difesa capitolina, rischia di regalare a Paulinho il pallone del pari, ma l'attaccante non riesce ad addomistare il pallone che finisce senza problemi tra le braccia di Marchetti.

39' Ha finito troppo presto la benzina la Lazio che, adesso, lascia campo libero al Livorno. I toscani stanno gestendo il pallino del gioco, ma non riescono a rendersi  pericolosi.

32' Il Livorno si affaccia per la prima volta nell'area di rigore avversaria con Schiattarella che serve un ottimo pallone a Paulinho che, a tu per tu con Marchetti, calcia sul fondo. Provvidenziale, in questo caso, la marcatura di DIas, che ha impedito libertà di movimento all'attaccante sudamericano.

31' Hernanes interviene in ritardo e si becca un giallo. Il centrocampista brasiliano, diffidato, salterà la prossima sfida in casa del Verona.

26' RADDOPPIA LA LAZIO CON KLOSE! Il numero undici, sfrutta un rimpallo, e, da solo davanti al portiere, non sbaglia: 2-0 per la Lazio! Dieci partite, quattro gol in stagione per il 35enne attaccante ex Bayern Monaco. 

Ecco il video del raddoppio di Klose:

23' Continua a fare pressing la formazione di Petkovic. Il Livorno, invece, non esce dal guscio.

18' GOL DELLA LAZIO! HA SEGNATO KLOSE! Era nell'area da alcuni minuti! Klose sfrutta un ottimo assist di Candreva e, poi, a tu per tu con Bardi non sbaglia: 1-0 per i padroni di casa!

Ecco il video della rete di Klose:

17' Palo di Klose! Il tedesco, in scivolata, sfrutta un tiro sbagliato di Candreva che diventa un assist per lui, ma il pallone tocca il palo.

11' Lazio vicina al gol con Klose: l'attaccante teutonico svetta su un cross di Lulic, ma il pallone si perde di poco sul fondo.

8' Continua a gestire il pallino del gioco la compagine biancoceleste.

5' Cana va vicino al gol del vantaggio: l'albanese prova a superare Bardi sugli sviluppi di un corner, ma il suo tocco finisce sull'esterno della rete.

4' C'è il primo giallo della partita: ammonito Coda per un intervento irregolamentare.

3' Come da previsione, Livorno rintanato nella propria area di rigore con un equilibrato 5-3-1-1.

1' Inizia la gara. Subito, all'attacco, la formazione di Vladimir Petkovic.

14:58 Le squadre sono sul rettangolo di gioco, pronte a iniziare la partita. La differenza nel monte ingaggi tra le due squadre è sostanziale: 62 milioni di euro per la Lazio, solo 14 per il Livorno. Vedremo, se anche in campo, questa differenza si farà notare.

14:15 Gentili lettori, buon pomeriggio. Ecco le formazioni ufficiali di Lazio - Livorno, incontro valido per la 16^ giornata del campionato di Serie A 2013-2014:

LAZIO (4-2-3-1): Marchetti; Konko, Cana, Dias, Radu; Biglia, Hernanes; andreva, Ederson, Lulic; Klose.Allenatore: Petkovic. A disposizione: Strakosha, Guerrieri, Cavanda, Ciani, Novaretti, Biava, Vinicius, Ledesma, Onazi, Felipe Anderson, Floccari, Perea.

LIVORNO (5-3-1-1): Bardi; Schiattarella, Coda, Emerson, Ceccherini, Mbaye; Luci, Biagianti, Duncan; Siligardi; Paulinho. Allenatore: Nicola. A disposizione: Anania, Aldegani, Rinaudo, Gemiti, Lambrughi, Valentini, Belingheri, Benassi, Greco, Mosquera, Borja, Emeghara.

ARBITRO: Sebastiano Peruzzo (sez. Schio)

ASSISTENTI: Nicoletti, Grilli
IV UOMO: Posado
ADD: Mazzoleni, Abbattista

Lazio - Livorno è una sfida importante soprattutto per i padroni di casa. La formazione bianconceleste non sta rispettando le aspettative di inizio stagione e, a differenza dell'anno scorso, non sta proponendo nemmeno il gioco spumeggiante che aveva caratterizzato la compagine allenata da Vladimir Petkovic. E proprio sull'allenatore bosniaco, rimbalzano da qualche settimana, le voci di un possibile approdo dopo Brasile 2014 alla guida della Nazionale svizzera. Questo vociferare non rende tranquillo l'ambiente capitolino. In casa amaranto, invece, nonostante la vittoria manchi da tre settimane, la situazione è tranquilla: la squadra si trova fuori dalla zona retrocessione e Davide Nicola e i suoi ragazzi godono di ampia fiducia.

PETKOVIC - "Siamo così in basso per mancanza di continuità di rendimento, mancanza di tutti i giocatori a disposizione e sfortuna in alcuni risultati negativi. - ha detto il tecnico dei capitolini in conferenza pre-gara -. Gli infortuni? In alcuni casi è stato preso un rischio calcolandolo. Ma non si potevano prevedere tutte queste situazioni. Troppe coincidenze e infortuni. Dobbiamo analizzare bene cosa è andato storto ed essere capaci di vivere alla giornata. Ma la mentalità non deve cambiare, dobbiamo entrare in campo per dominare e vincere le partite, anche se in alcune occasioni forse servirà una Lazio un po' più operaia.

"Tramite questo atteggiamento si deve ritrovare il gioco che spesso abbiamo espresso. Con il Livorno abbiamo tutto da perdere. Loro, invece, si accontenterebbero anche di un pareggio. La pressione sarà tutta dalla nostra parte e dobbiamo cercare di trasformare le paure e le insicurezze in energia positiva sul campo. Ora deve uscire il carattere. Abbiamo campioni e giocatori validi, se giochiamo come sappiamo non temo nessun avversario. Sono sicuro che domani vedremo una Lazio più forte". La partita sarà diretta da Peruzzo di Schio.

NICOLA - "Noi dobbiamo mantenere uno standard di comportamento più che di rendimento - ha detto alla stamp il tecnico dei toscani nel consueto incontro pre-partita -. L'obiettivo è mantenere l'altezza di campo per subire meno ed essere pronti a giocare anche nella metà campo avversaria, come abbiamo dimostrato contro il Milan. Ormai i ragazzi si sono ambientati e io credo che si possa fare: all'Olimpico incontriamo una grande squadra e vedremo. Klose è il centravanti per eccellenza, Candreva è uno dei giocatori più forti in questo momento ed Hernanes, un giocatore di livello assoluto. Dobbiamo dimostrare di essere compatti e tonici come abbiamo fatto contro il Milan; poi, si puo' anche perdere, ma dobbiamo crederci".

FORMAZIONI - Un solo dubbio per Petkovic, incerto tra Biava, Novaretti e Cana per un posto al fianco di Dias. In avanti rilanciato Klose dal primo minuto. In casa Livorno l’unica novità dovrebbe essere rappresentata dal ritorno di Greco tra i titolari. Biagianti ritrova la panchina. Insieme a lui anche Emeghara, che, ormai, ha perso il posto in favore di Siligardi.

Probabili formazioni Lazio - Livorno:

Lazio (4-1-4-1): Marchetti; Konko, Cana, Biava, Radu; Candreva, Onazi, Hernanes, Lulic; Klose. A disp.: Berisha, Strakosha, Ciani, Dias, Novaretti, Cavanda, Vinicius, Ledesma, Ederson, Felipe Anderson, Perea, Floccari. All.: Petkovic.

Livorno (3-5-1-1): Bardi; Coda, Emerson, Ceccherini; Schiattarella, Luci, Duncan, Greco, Mbaye; Siligardi; Paulinho.
 A disp.:Anania, Decarli, Rinaudo, Lambrughi, Gemiti, Valentini, Biagianti, Belingheri, Mosquera, Benassi, Borja, Emeghara. All.: Nicola.