Diretta partita Verona - Lazio, risultati live Serie A

Diretta partita Verona - Lazio, risultati live Serie A
Verona
1 1
Lazio
Verona: 4-3-3: Rafael; Martic (dal 46' Sorensen), Marquez, Moras, Agostini; Hallfredsson, Tachtsidis (dal 75' Ionita), Campanharo; Jankovic (dal 46' Juanito Gomez), Toni, Lopez
Lazio : 4-3-3: Marchetti; Cavanda, De Vrij, Ciani, Radu; Parolo, Biglia, Onazi (dal 57' Gonzalez); Candreva, Djordjevic (dal 86' Klose), Lulic (dal 57' Felipe Anderson)
SCORE: 0-1, min 43, Lulic; 1-1, min 70, Toni (rig);
ARBITRO: Irrati di Pistoia. Assistenti: Musolino e Fiorito. Ammoniti : Onazi (L); Martic (V); Cavanda (L); Biglia (L); Campanharo (V); Espulso: Cavanda per doppia ammonizione.
NOTE: Posticipo della 9^ giornata di Serie A. Stadio Bentegodi di Verona, ore 20:45.

Per la diretta di Verona - Lazio è davvero tutto, ricordandovi l'1-1 finale, vi rimandiamo alle dirette della 10^ giornata di campionato, a partire dall'anticipo di sabato pomeriggio alle 15 con Napoli - Roma. Da Andrea Bugno e dalla redazione di Vavel Italia è tutto, un ringraziamento per essere stati con noi e un augurio di una serena buonanotte. 

Verona che riesce a recuperare un ottimo punto dopo un primo tempo davvero scialbo. Mandorlini pesca Juanito Gomez dalla panchina, che risulterà decisivo trascinando i suoi e guadagnandosi il rigore del pari trasformato da Toni. La Lazio c'ha provato fino alla fine, con Felipe Anderson e Djordjevic, ma non è riuscita ad essere pericolosa dalle parti di Rafael. Come da nostra previsione prima della gara, un pareggio accontenta le due squadre, che muovono la classifica. 

Toni a Sky: "Era importante il risultato, siamo una squadra che deve fare prima risultato, poi giocare a calcio. Avevamo preso tanti gol, era importante pareggiare dopo il gol di Lulic e ci siamo riusciti. Loro giocano bene e sono davvero tosti, punto fondamentale. Il gol è stato importante per la squadra, meno per me. Ora ci prepariamo per Cesena". 

Il Verona torna a fare punti e sale a quota 12, la Lazio va a 16 ed è terza. Pareggio giusto. 

FISCHIO FINALE! IRRATI MANDA TUTTI SOTTO LA DOCCIA! VERONA E LAZIO SI DIVIDONO LA POSTA IN PALIO! 

48' Toni da centrocampo prova a sorprendere Marchetti, palla a lato. 

46' Candreva prova ad andare in contropiede, uno due con Klose, ma il pallone di ritorno del tedesco è lungo. C'è stata una deviazione, sarà angolo. Spazza toni. 

3 minuti di recupero. 

45' Partita che si è fatta cattiva in questo finale. Ancora Campanharo in ritardo su Candreva. Rischia il rosso il centrocampista di Mandorlini. 

43' Fallo di Campanharo su Felipe Anderson che stava andando in contropiede, ammonito anche lui. 

43' Fallo di Gonzalez su Ionita, punizione dal limte. 

Fuori Djordjevic, dentro Klose. Ultimo cambio per Pioli. 

40' Djordjevic ci prova con un pallonetto, palla larga. 

38' Ci prova ancora la Lazio con Anderson che cerca Parolo, niente da fare. 

37' Anderson scatenato cerca Djordjevic. Fuorigioco del serbo. 

34' JUANITO! Alto il suo sinistro dopo un'azione personale di Toni. Poteva far meglio, forse incrociare basso sul secondo palo. 

32' Lazio in avanti, Felipe Anderson cerca Candreva che però non trova l'impatto con la palla. Riparte il Verona: Biglia falcia Halfredsson, giallo. 

30' Biglia chiude Juanito e fa ripartire Candreva. 

29' Grande spunto di Felipe Anderson che mette sotto scacco tutta la difesa gialloblu in velocità, viene meno però al momento di crossare. 

Entrerà anche Ionita, Mandorlini vuole vincerla. Uscirà Tachsidis per un problema alla spalla. 

28' Nico Lopez dalla destra mette al centro, Ciani in angolo. Sorensen stacca di testa, palla a lato.

27' Fallo a centrocampo di Tachsidis su Biglia, si scaldano gli animi. 

Gonzalez andrà a sostituire Cavanda sulla destra. Boato del pubblico veronese che spinge i beniamini di casa. 

25' LUCAAAAAAAAAAA TONIIIIIIIIIIIIIIII!!!! TORNA LUCA TONI, TORNA IN PARTITA IL VERONA CHE ORA AVRA' ANCHE LA SUPERIORITA' NUMERICA! 

Tachsidis trova Juanito alle spalle di Cavanda, che da dietro lo atterra trattenendolo. Giallo e rosso. Svolta nel match. 

RIGORE PER IL VERONA! ESPULSO CAVANDA! TUTTO GIUSTISSIMO! 

23' Ripartenza Verona, Gomez guadagna un angolo dalla sinistra che batterà lo stesso Juanito. Esce Marchetti. 

22' MARQUEZ! Chiude perfettamente il messicano su Djordjevic che, servito da Parolo, stava per battere col mancino a rete. 

19' Fallo di Moras su Djordjevic. Candreva ci prova da 40 metri, palla alta. 

17' Candreva prova ad entrare in area servito da Cavanda, chiude bene Moras. 

15' Un pò di confusione adesso nella manovra veronese. Errore di Tachsidis. 

Pronti ad entrare nella Lazio Gonzalez e Felipe Anderson. Fanno posto ai due Lulic, autore del gol, ed Onazi, che non ha ancora i 90 minuti nelle gambe. 

12' Biglia apre per Candreva, cross dell'esterno, Rafael esce coi pugni. PAROLO sulla respinta, para a terra ancora il brasiliano. 

Se in attacco Gomez ha dato la scossa, in difesa Sorensen deve ancora svegliarsi. 

11' Sorensen sbaglia ancora una volta l'intervento di testa. Angolo Lazio. 

Biglia perde una palla sanguinosa a centrocampo, Nico Lopez parte come un fulmine e mette al centro per Toni che di testa fallisce clamorosamente. Un errore non da Luca Toni! 

9' ANCORA TONI!!! CHE ERRORE PER LUCA TONI! 

Ottimo impatto sulla gara di Juanito Gomez che sta trascinando i gialloblu. 

7' ANCORA TONI! Juanito mette al centro dalla destra, Ciani svirgola, Toni al volo di destro di poco a lato! S'è svegliato il Verona. 

5' TONI! Interviene di destro sul cross filtrante, ma Marchetti para a terra. 

5' Cavanda commette fallo su Juanito, ammonito. 

3' Candreva dalla destra fa partire un cross pericoloso, Sorensen anticipa tutti ma rischia l'autorete. Attento Rafael. 

2' Subito Juanito prova ad inserirsi centralmente, ma Biglia fa buona guardia. 

PARTITI! INIZIA LA RIPRESA! 

Non cambia niente tatticamente per Mandorlini con Sorensen che si sacrificherà sulla corsia destra di difesa. 

Due cambi nel Verona: Juanito Gomez per Jankovic e Sorensen per Martic. Entrambi i cambi sono causa di problemi di natura muscolare. 

Lazio in campo, il Verona è in arrivo, quasi pronti per l'inizio della ripresa. 

Un primo tempo decisamente giocato sotto ritmo da parte delle due squadre viene deciso da un errore clamoroso, ancora una volta, di Moras, che consegna a Lulic un gol facile facile. Tanti gli errori da una parte e dall'altra, con nessuno dei due team che è riuscito a trovare lo spazio tra le linee di centrocampo e difesa per impensierire l'avversario. Sia Candreva che Nico Lopez hanno provato con iniziative personali ma spesso il raddoppio della difesa prevaleva. Partita molto tattica, con le due squadre che hanno pensato più a difendersi che attaccare. 

Lulic ai microfoni di Sky: "Anche se la partita è brutta, le partite si vincono anche così. Se ci sono occasioni da gol, l'importante è farsi trovare pronti e realizzarlo. Il gol è arrivato all'improvviso, ma ora dobbiamo portare questi tre punti a casa". 

FISCHIO DI IRRATI! SQUADRE NEGLI SPOGLIATOI! 

47' Ultima occasione per il Verona, ma Ciani anticipa Toni. 

46' Ancora contropiede Lazio, ancora Candreva dalla destra, questa volta Moras spazza. 

2 minuti di recupero

Andiamo con ordine. Candreva perde tempo per battere a rete sull'assist di Djordjevic in contropiede; sulla respinta lo stesso Candreva mette al centro, Moras liscia clamorosamente, il bosniaco ci crede e batte Rafael, incolpevole. 

43' LULICCCCCCCC!!! LAZIO IN VANTAGGIOOOOOOOOOOOOO!!! CHE ERRORE MORAS! 

42' ECCO LA PRIMA OCCASIONE! CLAMOROSO L'ERRORE DI CANDREVA! 

42' Candreva trova spazio tra le linee e prova il destro. Para Rafael. 

40' Ancora Verona che prova a ripartire in contropiede, ma Tachsidis decide di ricominciare l'azione da Moras ed il pubblico lo becca. 

37' Jankovic sulla barriera, Nico Lopez va via sulla destra sulla respinta e cerca Toni con un perfetto cross di testa, ma l'attaccante non riesce ad arrivare sul pallone. 

36' Ottima punizione guadagnata da Campanharo al limite dell'area di rigore. Anticipato Ciani che ha falciato l'avversario prima che entrasse in area. 

34' Biglia ci prova dalla distanza, palla altissima sopra la traversa. 

32' Marchetti ancora formato libero va a chiudere su Nico Lopez. Altissima la linea difensiva laziale che concede tanto spazio all'uguruagio. 

Ancora poche le emozioni in campo, gara che stenta a decollare complice la lentezza nella manovra da parte di entrambe le squadre. 

29' Riparte veloce il Verona dalla parte opposta, Jankovic cerca Toni ma Cavanda spizza la palla di testa e favorisce il recupero della difesa. 

28' Ancora Lazio in avanti, padroni di casa in affanno. Lulic cerca Djordjevic ma ancora troppa imprecisione. 

26' Fallo di Martic su Lulic, ammonito. Secondo giallo della gara. 

25' Angolo Lazio, Candreva dalla bandierina, ma Moras svetta in area. 

23' Lulic per Djordjevic, palla troppo lunga. Quanti errori in fase di impostazione e di appoggio per la squadra di Pioli. 

22' Ammonito Onazi per fallo su Tachsidis. 

21' Gol di Toni! Tutto fermo, fuorigioco netto per l'attaccante ex Bayern e Fiorentina. Ma ha rischiato molto la Lazio. 

20' Lazio che torna in avanti con Candreva che cerca l'apertura per Lulic dalla parte opposta, ma Martic fa buona guardia e sventa la minaccia

Apparentemente fuori partita Candreva, che si muove molto sul fronte offensivo cercando lo spazio giusto tra le linee molto strette dei veronesi, ma stenta a trovarlo. 

Cross completamente sbagliato da parte di Tachsidis.

16' Radu atterra Nico Lopez. Punizione dal limite dell'area destra dell'attacco veronese. Il rumeno ha rischiato il giallo. 

15' Ripartenza veloce del Verona, Toni cerca in profondità la velocità di Nico Lopez ma Marchetti esce perfettamente da libero aggiunto. 

14' Ancora Onazi sulla destra che cerca il taglio in area di Candreva, TAchsidis capisce tutto e riparte palla al piede. 

12' Buon fraseggio della Lazio: Candreva cerca Parolo in area, ma Moras chiude. Sulla respinta ci prova Biglia, palla alta. 

11' Buona l'idea di Tachsidis che cerca il taglio nello spazio di Jankovic. L'ex Roma però sbaglia a dosare la potenza del passaggio che finisce oltre la linea di fondo campo. 

10' Ci prova il Verona con Nico Lopez che si accentra dalla destra e calcia di sinistro; tiro debole tra le braccia di Marchetti. 

Partita molto bloccata in questi primi dieci minuti di gioco. Tanti errori e nessuna occasione da gol. 

8' Biglia cerca Djordjevic che però sbaglia lo stop e permette a Marquez di chiudere e far ripartire i suoi. 

7' Ci prova il Verona sulla destra, Radu chiude Nico Lopez in fallo laterale.

5' Fallo di Toni in pressione su Ciani. 

3' Jankovic guadagna il fondo sulla sinistra e mette al centro per Toni, libero De Vrji, Marchetti perfeziona la chiusura. 

Lazio che da subito si dispone con un 4-5-1 in fase di non possesso. L'unico che esce a pressare i difensori avversari è Parolo. 

1' Sponda di Toni per Nico Lopez, chiude Ciani. 

20.48 PARTITI! FISCHIA IRRATI! 

20.45 Squadre in campo! Boato dei quasi 20000 tifosi veronesi presenti nonostante il freddo. Buona presenza anche dei tifosi biancocelesti. 

20.43 Mandorlini si affida, finalmente, a Nico Lopez. Dopo i due gol consecutivi dell'attaccante ex Udinese, partendo dalla panchina, l'allenatore gialloblu ha deciso di promuoverlo dall'inizio; vedremo come risponderà. 

20.40 Tutto pronto al Marc'Antonio Bentegodi di Verona! Squadre che sono nel tunnel che conduce al terreno di gioco. A breve l'ingresso in campo. 

20.35 Con 155 vittorie e 144 pareggi ottenuti in 448 panchine di gare ufficiali professionistiche (149 sono le sconfitte), Stefano Pioli ha collezionato 299 risultati positivi da allenatore. Oggi va a caccia del 300°. Pioli, che ha allenato Salernitana, Modena, Parma, Grosseto, Piacenza, Sassuolo, ChievoVerona, Palermo, Bologna e Lazio, ha ottenuto il suo primo risultato utile in data 17 agosto 2003, Salernitana – Napoli 0-0 di coppa Italia. 

20.30 Tutte confermate, fatta eccezione per Agostini che prenderà il posto di Brivio nel Verona, le indiscrezioni della vigilia. Lulic passa nel tridente d'attacco, con Onazi che garantirà, nelle idee di Pioli, maggiore filtro e dinamismo al centrocampo laziale. 

20.20 Arrivano le formazioni ufficiali: vediamole assieme! 

Verona 4-3-3: Rafael; Martic, Marquez, Moras, Agostini; Hallfredsson, Tachtsidis, Campanharo; Jankovic, Toni, Lopez

Lazio 4-3-3: Marchetti; Cavanda, De Vrij, Ciani, Radu; Parolo, Biglia, Onazi; Candreva, Djordjevic, Lulic. 

20.15 Il caso Mauri ha turbato e non poco la vigilia in casa Lazio. Il centrocampista e capitano della Lazio, infatti, non parteciperà alla gara di questa sera. Tutta colpa non di un infortunio, ma della tonsillite che lo ha colpito sabato scorso e che lo ha costretto in questi giorni ad assumere troppi farmaci. Costretto anche al ricovero in ospedale e all'assunzione eccessiva di antibiotici e antiinfiammatori, considerati doping dal punto di vista sportivo, Mauri sarebbe risultato sicuramente positivo ad un eventuale controllo. Per questo motivo il CONI ha deciso di vietargli il match contro Toni e compagni. Potrà nuovamente tornare a disposizione di Pioli in vista del match di lunedì prossimo contro il Cagliari.

20.05 Settimo confronto ufficiale tra Andrea Mandorlini e Stefano Pioli, che finora non ha mai sconfitto il collega: score di 3 successi del coach gialloblu ed altrettanti pareggi. Da ricordare, in particolare, la gara del 21 gennaio 2006 quando, in serie B, il Modena di Pioli impattò in casa per 0-0 contro il Bologna di Mandorlini: quel risultato costò la panchina dei “canarini” a Pioli, che subì la prima delle 4 sostituzioni della propria carriera tecnica.

20.00 5 gol in campionato, come Klose e Di Natale, dietro solo a Tevez, Callejon e Honda, a segno in tre delle ultime quattro partite e una maglia da titolare che nemmeno l’uomo dei record, Miro Klose, riesce più sfilargli: Filip Djordjevic è la sorpresa più bella dell'avvio di stagione della Lazio. Tripletta col Palermo (nel video), gol al Sassuolo e la rete che ha messo all’angolo la Fiorentina e lanciato la Lazio verso la conquista dell’Europa. Preso a parametro zero quest'estate dalla premiata ditta Tare-Lotito, è arrivato in punta di piedi e con un curriculum che non faceva ben sperare (69 gol in 198 partite disputate col Nantes, appena 12 reti nelle due stagioni in cui il club francese ha giocato nella massima serie), ma ora le perplessità sono del tutto sparite. E Djordjevic vuole riprendere a segnare da questa sera dopo essere rimasto a secco contro il Torino. 

19.50 Il Verona ha sempre battuto la Lazio al “Bentegodi” negli ultimi 4 incroci ufficiali, striscia record nella storia dei confronti tra le due squadre in Veneto. La Lazio non fa risultato sul campo dell’Hellas dalla stagione 1996/97, quando fu 1-1 in campionato e vinse 2-1 in coppa Italia. L’undici gialloblu, cosi come il pubblico presente questa sera allo stadio, spera anche nella tradizione per uscire da questo momento di crisi. 

19.45 Interessantissimo posticipo di scena al "Bentegodi" di Verona dove, per chiudere la 9^ giornata di serie A, si affronteranno Verona e Lazio, che si contenderanno gli ultimi 3 punti rimasti in palio di questa giornata infrasettimanale di campionato. La squadra di Mandorlini è chiamata al pronto riscatto dopo la pesante sconfitta di domenica a Napoli (6-2) e l'ultima deludente gara casalinga contro il Milan (1-3), mentre i biancocelesti sono reduci da quattro vittorie consecutive e non vogliono rallentare la corsa al terzo posto. Da Andrea Bugno e dalla redazione di Vavel Italia, la più cordiale buonasera ed un caloroso benvenuto alla diretta live di Verona - Lazio

19.30 Come vi anticipavamo, animi diametralmente opposti tra le squadre che scenderanno in campo. La squadra di Mandorlini fatica a trovare il ritmo dello scorso anno e, l'inizio di campionato è stato più travagliato del previsto. Saviola, autentico crack del mercato, sta faticando ad ambientarsi, mentre Toni, capocannoniere alle spalle del solo Immobile la scorsa stagione, è fermo a quota 1 gol (tra l'altro realizzato dal dischetto). Nelle ultime quattro gare, fatta eccezione per la vittoria casalinga contro il Chievo all'ultimo respiro (1-0), gli scaligeri ne hanno perse tre contro Roma (2-0) e Napoli (6-2) fuori casa e Milan (3-1) tra le mura amiche. Vedremo se il riscatto partirà già dalla gara di questa sera.

19.15 La Lazio di Pioli, invece, ha saputo uscire dal pessimo trend iniziale e nelle ultime gare ha fatto filotto. Quattro vittorie su quattro, proponendo anche un discreto calcio in fase offensiva. Le lacune difensive che s'eran viste ad inizio campionato contro il Milan sembrano essere del tutto, o quasi, scomparse e l'affiatamento tra i nuovi innesti e la vecchia guardia sembra procedere al meglio. Dopo la sconfitta immeritata subita all'Olimpico dall'Udinese, Pioli ha messo la quarta e ha battuto in fila Palermo (0-4), Sassuolo (3-2), Fiorentina (0-2) e Torino (2-1) e non ha intenzione di fermarsi provando ad innescare anche la quinta. 

19.00 Qui Verona - Mandorlini dopo aver sperimentato il 3-5-2 ad inizio gara al San Paolo, tornerà all'ormai tradizionale 4-3-3. Quasi certo il forfait di Rafael Marques che, a seguito dell'infortunio subito a Napoli, non si è allenato e le sue condizioni saranno valutate nel pomeriggio. Rientra in compenso il messicano Marquez, al quale verrà affiancato Moras al centro della difesa, con Martic e Agostini che agiranno da terzini. A centrocampo dovrebbero partire titolari Campanharo, Tachtsidis e Hallfredsson, autore del gol a freddo a Napoli. Quanto al reparto offensivo spazio a Jankovic, Toni e al baby uruguaiano Nico Lopez, in formissima visti i due gol nelle ultime due uscite a Milan e Napoli. Restano indisponibili Obbadi, Sala e Guillermo Rodriguez.

Probabile formazione: (4-3-3) : Rafael; Martić, Moras, Márquez, Agostini; Campanharo, Tachtsidis, Hallfredsson; Nico López, Toni, Jankovic. All. Mandorlini. A disp. Benussi, Gollini, Sorensen, Luna, Brivio, Ionita, Gonzalez, Christodoulopoulos, Valoti, Saviola, Nené, J. Gomez.

 

Luca Toni, capocannoniere del Verona nella scorsa stagione, ha provato a dare la giusta carica ai suoi: "Chiaro che lo sapevamo subito appena finita la partita che avevamo fatto una figura brutta, per non dire altre parole. Sapevamo che era una sfida importante, che andavamo a giocare contro una squadra che era più forte di noi. È partita bene e finita malissimo. Ne abbiamo parlato nello spogliatoio tra di noi e c’è la volontà di cambiare rotta: ci sta di perdere ma non così".

18.45 Qui Lazio - Poche le novità che verranno proposte da mister Pioli, che mira a raggiungere le cinque vittorie consecutive. Traguardo che in carriera alla guida dei biancocelesti è riuscito anche ad Edy Reja. L'unico cambio rispetto all'ultima gara interna contro il Torino sarà il probabile spostamento di Lulic dal centrocampo al tridente offensivo, dove affiancherà i titolarissimi Candreva e Djordjevic. In mezzo, a sostituire il bosniaco ci sarà Onazi, che farà reparto con Biglia e Parolo. Panchina per Felipe Anderson, autore di una prova incolore contro i granata. Passando al pacchetto arretrato, in porta toccherà ancora a Marchetti, mentre in difesa ci saranno i terzini Cavanda e Radu e al centro de Vrij e Ciani.

Probabile formazione: (4-3-3) : Marchetti; Cavanda, De Vrij, Ciani, Radu; Onazi, Biglia, Parolo; Candreva, Djordjevic, Lulic. All. Pioli. A disp. Berisha, Strakosha, Novaretti, Braafheid, Pereirinha, Ledesma, Gonzalez, Klose, Ederson, F. Anderson.

18.30 "Ci si aspetta sempre di fare risultato, è quello che conta", ha commentato Mandorlini in conferenza stampa. "Incontriamo una squadra che ha qualità e al momento è uno dei migliori gruppi dal punto di vista psicologico, qualitativo. E' forse la peggior squadra che si può incontrare in questo momento. Vincono e perdono, speriamo domani accada l'ultima cosa. Al di là delle contromisure riguardanti i moduli, credo che dovremo commettere meno errori, solitamente sfruttati al massimo dagli avversari. Dobbiamo essere più compatti e più bravi. La miglior difesa è difendersi bene, da squadra, dobbiamo fare meglio certe cose e, oltre agli errori individuali, nelle ultime partite abbiamo fatto meno bene del solito. Non so chi giocherà in attacco nei nostri avversari, ma noi pensiamo solo a ritrovare noi stessi. Per vincere dobbiamo essere solidi, sarà importante non commettere errori ed essere molto concentrati. Loro stanno vivendo un buon momento, sono una delle squadre che lotterà per l'Europa".

18.15 Dal canto suo il tecnico biancoceleste, sempre nel classico incontro con la stampa prepartita, chiede la massima attenzione e deve rinunciare al capitano Mauri per le conseguenze di una tonsillite che ha mosso il Coni ad imporre una pausa per lui: "Affronteremo molte difficoltà contro un avversario che vuole riscattare una brutta sconfitta. Non bisogna mai abbassare la guardia. Il fatto di aver creato un ambiente positivo è un merito dell'atteggiamento dei calciatori". Il tecnico laziale ha dovuto affrontare anche la convivenza Djordjevic - Klose, su cui si è mostrato fiducioso: "Possono giocare insieme. Miro fa più un lavoro di raccordo tra centrocampo e attacco, mentre Filip gioca più sulla profondità. Il problema non sono i due attaccanti ma lo spirito della squadra".

18.00 I PRECEDENTI – Lo scorso anno l’Hellas si impose per 4-1 grazie a una doppietta di Toni e alle reti di Iturbe e Romulo (di Biglia il gol della Lazio). L’ultimo pareggio è un 1-1 del 1996-1997, marcature di Orlandini e Fish. L’ultima vittoria della compagine romana è datata 1991-1992, doppietta di Riedle. La gara più ricca di reti risale al 1983-1984, 4-2 per i gialloblù.

17.45 LE STATISTICHE – Tra Hellas Verona e Lazio ci sono 19 gare in archivio nella città scaligera: la squadra di casa è in vantaggio con 9 vittorie a 2, a fronte di 8 pareggi. Le reti segnate al Bentegodi sono 41, 26 dai gialloblù e 15 dai biancocelesti. La situazione si ribalta nelle partite dell’Olimpico, dove la Lazio si è imposta in 10 casi, perdendo solo 2 volte e pareggiando in 7 occasioni.

17.30 Pronostico - Anche se inizia a preoccupare la fragilità difensiva evidenziata dall’Hellas Verona in queste prime giornate di campionato, la squadra di Mandorlini gioca un buon calcio. Servirà una grande accortezza nel reparto arretrato per avere la meglio su una squadra in forma come la Lazio. Nonostante la buona vena della squadra di Pioli, la corsa potrebbe arrestarsi qui, mettendo la parola fine anche alla crisi dei clivensi. Un pareggio con gol (1-1 o 2-2) potrebbe essere un risultato che accontenterebbe entrambe le squadre.

Share on Facebook