Lazio, Pioli: "Difficile ripetersi, ma vogliamo essere competitivi"

il tecnico biancoceleste: "La società sa le esigenze della squadra per il calciomercato. Biglia per noi è fondamentale. Juve e Champions? Saremo al top per le 2 sfide"

Lazio, Pioli: "Difficile ripetersi, ma vogliamo essere competitivi"
fonte la presse

Prima conferenza stampa stagionale per Stefano Pioli. E' il primo giorno di ritiro per i biancocelesti ad Auronzo di Cadore, la Lazio è al lavoro per preparare i prossimi impegni ufficiali. La Lazio dovrà affrontare il preliminare Champions e una stagione che partirà con la Supercoppa in Cina: "Sono due appuntamenti importanti, cercheremo di arrivarci pronti. E’ una Lazio che sicuramente ha gettato le basi per il futuro- ha detto Pioli- ha dimostrato di avere gli atteggiamenti per essere ad alti livelli. Vogliamo essere competitivi anche la prossima stagione, anche se saremo impegnati su vari fronti. Cercheremo di giocare un calcio propositivo, di attenzione e generosità. Miglioramenti rispetto allo scorso anno? Dovranno esserci. Vogliamo dimostrare di essere una squadra intelligente. Abbiamo fatto il nostro percorso, dei valori importanti. Un modo di giocare spettacolare, la squadra non si è mai accontentata. Abbiamo segnato tanto e subito poco, infatti abbiamo avuto la terza miglior difesa del campionato. Per il prossimo anno dobbiamo dimostrare più maturità" 

Sul mercato il tecnico è molto fiducioso: "La società conosce le mie esigenze, so che sta lavorando in questa direzione. Come l’hanno scorso ha messo in piedi una squadra competitiva, lo farà anche quest’anno. Biglia? E’ un giocatore importante, è la mia idea. Anche quella della società. E’ un punto fondamentale per il nostro percorso. Certo, il mercato non lo faccio io ma è un giocatore su cui punto molto’. Mauri è andato via: ‘Dispiace non sia qui con noi. E’ stato un punto di riferimento sia dentro che fuori dal campo. La sua è stata una decisione presa di comune accordo con società e presidente. Per il prossimo anno dobbiamo dimostrare più maturità. Abbiamo dei giocatori con grande esperienza, maturità e professionalità. Difficile da ricercare in altre squadra, difficile da migliorare. Ci sono anche tanti giovani di speranza e qualità.Morrison? Può fare sia il centrocampista che il trequartista. Se sarà lui l’erede di Mauri? In questo momento il nostro organico offensivo è composto da 5 giocatori, il sesto può essere Morrison. Anche se bisogna capire se può essere un centrocampista completo o un attaccante”.

Stefano Pioli si congede così: ‘‘La Lazio può e deve dimostrare di poter giocare in Europa, per far questo c’è bisogno di crescere con continuità sulle basi di ciò che abbiamo costruito l’anno scorso. Questa stagione comporterà nuove esperienze, non vedo l’ora di riabbracciare tutta la squadra. Ci devono accompagnare fiducia ed entusiasmo. Poi sul mercato: “La Juventus ha perso due grandi giocatori, ma ha fatto un mercato all’altezza. Resta la squadra più forte d’Italia. Noi abbiamo dimostrato che a volte non servono risorse eccezionali per aver risultati. Il nostro mercato è solo all’inizio, mi auguro che ci sia qualche uscita. Uno dei nostri obiettivi è diminuire la rosa dei giocatori perché l’anno scorso ce n’erano troppi. Se la Lazio si è rinforzata rispetto all’anno scorso? Ci sono ancora alcune situazioni da chiarire, però credo che la squadra vada ritoccata soltanto in alcuni punti. La società si sta muovendo. Vogliamo essere un gruppo umile e al tempo stesso ambizioso. Mi aspetto che fino al 20 luglio alcune situazioni siano più chiare. Milinkovic-Savic? Non parlo di giocatori che non sono ancora qui"

Società Sportiva Lazio