Pioli sul sorteggio: "Subito il mio Bologna, me lo sentivo"

L'allenatore della Lazio commenta così il sorteggio dei calendari di Serie A, che lo mettono alla prima giornata di fronte alla sua ex squadra. Questo e tanto altro nelle parole del mister dell'Aquila, che analizza anche gli aspetti legati al derby ed all'inizio di stagione.

Pioli sul sorteggio: "Subito il mio Bologna, me lo sentivo"
Pioli sul sorteggio: "Subito il mio Bologna, me lo sentivo"

Sarà un mese di Agosto rovente in casa Lazio. Le prime fatiche ufficiali sono alle porte, ed arriveranno dopo un ritiro, e soprattutto dopo le tre sconfitte di seguito in amichevole, non proprio esaltante. La Supercoppa Italiana l'8, tra poco meno di dieci giorni, il primo appuntamento, poi il perliminare di Champions League: due date segnate in rosso sia dall'allenatore della Lazio che da tifosi, dirigenza e chiunque abbia l'Aquila nel cuore. Troppo importante arrivare alla fase a gironi della massima competizione europea e l'inizio dei biancocelesti potrebbe far presagire una preparazione apposita per quelle due date. 

Il giorno dopo il sorteggio per i calendari di Serie A, è lo stesso Stefano Pioli a parlare, stavolta in controtendenza rispetto a quanto fanno di solito gli allenatori che glissano sull'argomento: "Ho aspettato il nuovo calendario con una certa attesa. È il momento che ti fa capire che stai per cominciare a giocare seriamente. Le partite, sono tutti uguali. Bisogna giocarsela una dopo l'altra, impostando il proprio gioco ma soprattutto cercando di non subire. Il calendario finale somiglia un po' a quello dell'anno scorso. Noi avremo più voglia della scorsa stagione, affronteremo qualsiasi partita con la testa sulle spalle".

Ai microfoni di Lazio Style Channel l'ex allenatore del Bologna ha analizzato anche l'aspetto legato ai derby: "Sappiamo che i derby sono partite uniche e particolari, sono partite delicate alle quali devi prestare molta attenzione. Iniziamo con la mia ex squadra, arriverà da promossa quindi avrà molto entusiasmo. Ripeto, ogni avversario è unico. Ora dobbiamo pensare prima alla Supercoppa e poi al preliminare. Poi, penseremo al campionato".

Finalmente si riparte. La Lazio esordirà in Serie A con la sfida in programma contro il Bologna, che per forza di cose non sarà una gara come le altre per Stefano Pioli, che alla Gazzetta dello Sport ha così commentato il sorteggio: "Su­bi­to con­tro il mio Bo­lo­gna. Me lo sen­ti­vo che sa­reb­be an­da­ta così. Per me sarà una sfida par­ti­co­la­ris­si­ma. Più in ge­ne­ra­le, af­fron­te­re­mo quasi tutti gli scon­tri di­ret­ti nella se­con­da parte, come l’anno scor­so. Il derby ca­pi­ta tra gli im­pe­gni eu­ro­pei, uno svan­tag­gio sia per noi sia per la Roma".

Sarà una sfida nella sfida con Delio Rossi, visto che l'attuale allenatore dei felsinei ha allenato la Lazio per moltissimo tempo: "Par­tia­mo con una tra­sfer­ta dif­fi­ci­le sul campo della Lazio. Tutti par­le­ran­no dell’in­cro­cio Pio­li-Ros­si, ma lo af­fron­te­re­mo più avan­ti. Per ora penso solo al campo: ri­tro­verò tante squa­dre che ho al­le­na­to e di cui con­ser­vo ri­cor­di spe­cia­li. Al di là delle emo­zio­ni con­ta­no i punti, su que­sto dob­bia­mo con­cen­trar­ci"

Società Sportiva Lazio