Rosenborg – Lazio in Europa League 2015/16 (0-2)

Rosenborg – Lazio in Europa League 2015/16 (0-2)
Rosenborg
0 2
Lazio
Rosenborg: ROSENBORG (4-3-3): Hansen; Svensson, Eyjolfsson, Reginiussen, Skjelvik; Jensen, Selnaes, Midtsjo; Mikkelsen, Soderlund, Helland. Allenatore: Ingebrigtsen
Lazio: LAZIO (4-2-3-1): Berisha; Konko, Gentiletti, Hoedt, Radu; Onazi, Cataldi; Candreva, Morrison, Kishna; Djordjevic. Allenatore: Pioli
SCORE: 0-1 Djordjevic (9') , 0-2 Djordjevic (29')
ARBITRO: Andre Marriner(ENG) Ammoniti: Radu (21'), Kishna(82') Espulsi: Keita(83')

23:05 - Si conclude così la diretta testuale di Rosenborg-Lazio. Gennaro Totorizzo e la redazione di Vavel.com vi augura un buon proseguimento di serata e vi rimanda alla prossima diretta che vedrà protagonisti i biancocelesti, nel derby di Roma di domenica, sempre qui su Vavel Italia! Buon calcio!

22:57 - La Lazio ottiene così la sua seconda vittoria stagionale fuori casa, la prima in Europa. Un chiaro segnale alla Roma, con la quale domenica si giocherà un derby che si preannuncia più che scoppiettante. I biancocelesti allungano così in classifica e si portano a 10 punti, ne basta soltanto uno nelle prossime due partite per raggiungere i sedicesimi di finale! Nell'altro match il Saint Etienne batte incredibilmente con un tondo 3-0 il Dnipro, che rimane a 4, e si porta a 7. Fine dei giochi per il Rosenborg, che resta ad 1.

93'- E' FINITA! E' FINITA! LA LAZIO ESPUGNA LA FREDDA TERRA DI NORVEGIA E BATTE IL ROSENBORG PER 2-0 CON LA DOPPIETTA DI FILIP DJORDJEVIC!

91'+1 - Mikkelsen murato da Hoeldt! Intervento decisivo del difensore laziale che sul tiro dell'ala mette in angolo!

90' - La Lazio riesce a gestire, mancano solo 3 minuti di recupero al termine del match.

87' - Ora il Rosenborg ci crede e attacca , la Lazio è tutta rintanata in difesa.

83' - ROSSO KEITA! Bruttissimo gesto del senegalese che da una manata ad Helland, l'arbitro lo spedisce sotto la doccia. Dopo il rosso dell'andata a Mauricio, ancora una volta la Lazio si trova a soffrire con un uomo in meno.

82' - Giallo per Kishna, il secondo ammonito della partita dopo Radu.

82' - Fase di stallo: le speranze del Rosenborg diminiuscono con il passare dei minuti, la Lazio non rischia e cerca di controllare il risultato.

78' - Bellissima cornice di pubblico qui al Lerkendal Stadion: nonostante i due gol di svantaggio, i tifosi  in curva saltanano all'unisono sui cori di incitamento alla squadra.

76' - Ultima sostituzione anche per la Lazio: esce l'esordiente Morrison, entra Stefano Mauri.

75' - Azione fantozziana dei difensori del Rosenborg che al limite dell'area piccola incespicano tra di loro e la Matri si ritrova la palla sui piedi, ma per loro fortuna perde l'attimo.

73'- Ancora Konko! Keita fa letteralmente ammattire i difensori nordici, tocco fuori area per il terzino che calcia basso in porta: pallone sul fondo.

69' - Ancora Morrison trattenuto in area, ma l'arbitro non interviene. Anche questo da rivedere.

66' - Cambio per entrambi le compagini: per il Rosenborg esce Soderlund ed entra Vilhjalmsson, per la Lazio fuori Djordjevic e dentro Matri.

62' - Secondo cambio per il Rosenborg: Anders Konradsen prende il posto di Fredrik Midtsjo.

60' - Konko va velocissimo sulla fascia, arriva sul fondo e scarica all'indietro per Onazi che tira tra le braccia del portiere.

59' - Ora è il Rosenborg a prendere le chiavi del gioco, la Lazio torna saggiamente a difendere in maniera ordinata senza rischiare inutili contropiedi.

56' - Keita entra subito in partita! Azione repentina dell'esterno appena subentrato che da solo riesce a penetrare in area in mezzo a due,  tiro e  la palla deviata va di poco a lato.

55' - Ancora splendida azione corale della Lazio: Djordjevic serve Kishna che con un doppiopasso porta la palla sulla linea di fondo, riesce a metterla in mezzo rasoterra ma in area non c'è nessuno in maglia nera.

54'- Mentre la Lazio attacca, rivediamo il secondo gol di Djordjevic:

51' - Subito Lazio! Kishna offre un pallone d'oro a Djordjevic che in area deve calciare a volo ma manca clamorosamente l'impatto con la palla, vicino alla tripletta.

45' - Pioli mischia le carte in tavola: Keita entra al posto di un Candreva in grande spolvero.

45' - Si riparte! Godetevi il secondo tempo di Rosenborg-Lazio!

Intervallo - Serata stellare per le italiane: oltre al meraviglioso 5-0 del Napoli sul Midtjylland e il momentaneo vantaggio della Lazio, anche la Fiorentina conduce per 0-1: a segno Ilicic con una splendida punizione.

Intervallo -  In Francia il Saint-Etienne conduce per 1-0 sul Dnipro, questa la classifica parziale: Lazio 10 - Saint Etienne 7 - Dnipro 4 - Rosenborg 1 . I norvegesi sarebbero fuori dai giochi e per il Dnipro sorprendentemente ci vorrebbe un miracolo.

Intervallo - Rivediamo il gol dell'1-0 firmato da Djordjevic

45'+3 - Finisce così la prima frazione di gioco, Filip Djordjevic fa volare l'aquila con una doppietta.

45'+2 - Berisha abbassa la saracinesca! Mikkelsen prova un tiro rasoterra dal limite dell'area ma viene respinto con la punta delle dita dal portiere albanese.

45'+1 - Ora il Rosenborg insiste e guadagna un calcio d'angolo: palla al centro ma Berisha la agguanta comodamente.

45' - 3 minuti, solo 3 minuti (di recupero) alla fine della prima frazione.

44' - Nulla di fatto, palla sulla barriera ma ancora un'azione insistita del Rosenborg. La Lazio deve attendere.

43' - I norvegesi cercano di reagire, Jensen guadagna un calcio piazzato dal limite dell'area molto pericoloso.

42' - Una cosa è certa, il Rosenborg ha più buchi in difesa di un Emmenthal Svizzero. Imbarazzante.

35' - COSA HA SBAGLIATO CANDREVA! Ancora occasionissima per la Lazio: Onazi ancora una volta lancia Candreva con un filtrante rasoterra soraffino, il centrocampista si fa ipnotizzare da Hansen che rimane in piedi e gliela alza in faccia.

34' - LA LAZIO VICINISSIMA AL TRIS, ANNULLATO IL GOL DI HOEDT! Mischia in area di rigore, fuorigioco di Gentiletti che sfiora il pallone per Hoedt che insacca. Gioco fermo, bandierina alzata.

33' - Primo cambio della partita: il Rosenborg ha sostituito Tore Reginiussen con Johan Laedre Bjordal per infortunio

32' - Fallo sospetto in area di rigore del Rosenborg: Radu cerca di andare sul fondo ma viene steso. Da rivedere, sembrava esserci il rigore.

29' - ANCORA LUI! ANCORA FILIP DJORDJEVIC! LA LAZIO RADDOPPIA! Il Rosenborg perde palla a centrocampo, Onazi la recupera e si invola centralmente verso la porta: passaggio per Djordjevic che davanti alla porta è freddissimo e gonfia la rete. Che partita del serbo!

26'- Primo acuto di Morrison che tenta la conclusione da fuori, ne esce un tiro strozzato che si spegne tra le braccia dell'estremo difensore.

24' - Ora è il Rosenborg a fare la partita, molto timidamente. La Lazio attende nelle retrovie ma è sempre pericolosissima in ripartenza, già 3 i fuorigioco fischiati.

21' - Radu si becca il primo giallo della partita: stende violentemente con una manata l'ala del Rosenborg intenta ad incunearsi nelle maglie della difesa biancoceleste.

19' - Partita molto equilibrata, le squadre si allungano e aumenta il coefficente di spettacolarità.

15' - Occasione Rosenborg: Gentiletti perde malamente il pallone in difesa tendando un passaggio in orizzontale ma i norvegesi non riescono a concretizzare, cross lungo che scheggia il palo, i biancocelesti spazzano.

12' - La partita si elettrizza, il Rosenborg si apre per cercare il pareggio ma la Lazio con la propria velocità in ripartenza mette in seria difficoltà gli scandinavi.

9' - ATTENZIONE LAZIO IN VANTAGGIO! LA METTE DENTRO FILIP DJORDJEVIC! Calcio d'angolo battuto da Candreva sul primo palo, l'attaccante serbo la spizza di testa da pochi passi e segna il suo primo gol in Europa!

6' - Prima occasione Lazio, grandissimo Kishna! Filtrante per l'ala sinistra che si trova a tu per tu con il portiere avversario, ma defilato gli spara la palla addosso e non riesce nel tap-in.

3' - La Lazio spinge e pressa alta, ma per ora tutti i tentativi di attacco sono stati respinti al mittente.

21:05 - FISCHIO D'INIZIO, SI PARTE! La Lazio si augura che sia una notte Rose-nborg e fiori.

21:00 - Le squadre stanno entrando sul terreno di gioco, 5 minuti al fischio d'inizio.

20:55 - Mancano 10 minuti! Stemperiamo l'attesa con il video-tormentone del coro cantato dai calciatori del Rosenborg!

20:53 - Curiosità della serata: l'attaccante titolare del Rosenborg, Alexander Toft Søderlund, rapace d'area da 22 gol in 27 partite in Tippeligaen, ha un passato nel Lecco, nel Lanciano e nel Treviso. Ricordato in provincia più per le abilità di bomber che per quella palla al piede.

20:43 - Fa freschetto in Norvegia, i calciatori della Lazio si riscaldano.

20:40 - A 25 minuti dal fischio d'inizio, entriamo nello spogliatoio biancoceleste:

20:38 - Sarà Djordjevic il terminale d'attacco, parte dalla panchina quindi il Mitra Matri. Anche per lui, a causa dell'infortunio alla caviglia, uno scarso minutaggio in questa stagione. E' infatti partito titolare soltanto nelle gare contro Genoa, Hellas e Frosinone, ma è stato sempre decisivo: due gol e un assist per lui.

20:27 - Qualche cambiamento rispetto alle attese nell'undici titolare biancoceleste: sarà Ravel Morrison a ricoprire il ruolo di trequartista al posto di Mauri. Per il 22enne, ingaggiato dalla lista degli svincolati lo scorso luglio, è la prima partita da titolare.

20:24 - Fischio d'inizio alle 21:05, intanto diamo uno sguardo alle formazioni ufficiali:

ROSENBORG (4-3-3): Hansen; Svensson, Eyjolfsson, Bjordal, Dorsin; Jensen, Selnaes, Midtsjo; Mikkelsen, Soderlund, Helland. Allenatore: Ingebrigtsen 

LAZIO (4-2-3-1): Berisha; Konko, Gentiletti, Hoedt, Radu; Onazi, Cataldi; Candreva, Morrison, Kishna; Djordjevic. Allenatore: Pioli

20:21 - Dal Lerkendal Stadion di Trondheim, benvenuti alla diretta testuale di Rosenborg-Lazio, valevole per la 4a giornata di Europa League, da Gennaro Totorizzo e dalla redazione di Vavel.com!

Buonasera e buon calcio! Benvenuti da Gennaro Totorizzo e dalla redazione di Vavel.com alla diretta testuale di Rosenborg - Lazio (21:05) valevole  per la quarta giornata dell'edizione 2015/16 di Europa League. La Lazio deve chiudere i conti per accedere ai sedicesimi contro il fanalino di coda del girone, in una sfida tutt'altro che semplice, tra la batosta casalinga contro il Milan e il derby di domenica contro la Roma.

Il girone

In un girone tutt'altro che semplice, la Lazio comanda con 7 punti e stasera può scrivere l'epilogo del libro "Chi sarà la prima qualificata ai sedicesimi". Dnipro e Saint-Etienne, entrambe e quota 4, contemporaneamente si sfidano per lo stesso obiettivo, ma attenzione al Rosenborg, che nonostante sia ancora ad un punto, è tutt'altro che morto.

Il punto sul Rosenborg

Già campione della  Tippeligaen, la massima serie norvegese, ad una giornata dal termine ha 10 punti di vantaggio sulla seconda in classifica. Nelle ultime uscite non ha brillato, solo 3 le vittorie nelle ultime 10 partite, delle quali una nell'ultima di giornata contro il Haugesund per 4-3. Questa è l'ultima spiaggia per gli scandinavi, una sconfitta oggi sarebbe gelerebbe la già poco calda Trondheim, sede della squadra e dello Lerkendal Stadion, la struttura che ospita gli incontri casalinghi della compagine.

Il punto sulla Lazio

Potrebbe andare meglio. Molto meglio. La Lazio ha perso una delle poche certezze di questa stagione, la vittoria nelle partite in casa, contro il Milan nell'ultima giornata di campionato. 1-3 e brutta batosta per la squadra di Pioli alla seconda sconfitta consecutiva (la prima fuori casa contro l'Atalanta per 2-1. Rosenborg e il derby capitolino sono due test importanti per rispondere agli interrogativi di tifosi ed estimatori, che si chiedono se quello mostrato fino ad ora non fosse solo un fuoco di paglia. Una vittoria in queste due gare regalerebbe morale e fiducia, non raccogliere il bottino pieno invece la farebbe cadere in un profondo baratro. Una cosa è certa: i biancocelesti nelle trasferte non brillano affatto e stasera sarebbe l'occasione giusta per invertire la tendenza.

Probabili formazioni:

ROSENBORG (4-3-3): Hansen; Svensson, Eyjolfsson, Bjordal, Skjelvik; Jensen, Selnaes, Midtsjo; Lanlay, Soderlund, Mikkelsen. All.: Ingebrigtsen.

LAZIO (4-2-3-1): Berisha; Konko, Gentiletti, Hoedt, Radu; Onazi, Cataldi; Candreva, Mauri, Kishna; Matri. All.: Pioli.

I precedenti:

Unico precedente la sfida d'andata tra le due compagini, vinta nettamente in casa dalla Lazio per 3-1. Al 6' la partita si fa in salita per i laziali: Mauricio viene spedito sotto la doccia per fallo da ultimo uomo. Nonostante l'inferiorità numerica la sblocca Matri al 28', Anderson raddoppia al 54' ma Soderlund accorcia al 69'. Dieci minuti dopo ci pensa un Candreva in una forma poco smagliante a chiuderla.

Le parole di Pioli

L'allenatore biancoceleste Stefano Pioli è intervenuto ai microfoni dei giornalisti per la consueta conferenza stampa pre partita in vista della gara contro il Rosenborg.

La Lazio dovrà affrontare due partite fondamentali per il prosieguo della stagione, quella di oggi e il derby contro la Roma domenica prossima: "Sono molto importanti, domani ci giochiamo gran parte del passaggio del turno. E sappiamo l’importanza del derby”. “La squadra deve pensare a dare il massimo domani e ogni volta che scende in campo. Non voglio parlare di reazione. Dobbiamo avere continuità, sembravamo averla trovata. Abbiamo valori importanti. Mettiamoli sul campo”.

Il mister risponde così a chi gli chiede se la batosta contro il Milan possa aver influenza sull'andamento delle prossime gare: "Nell’ultima partita non abbiamo dato il massimo, ma a Bergamo stavamo crescendo. Dobbiamo prepararci per mettere in campo la migliore prestazione possibile”. Continua: “Domenica ci siamo inceppati. Le prestazioni della squadra non ha avuto niente a che fare con quelle precedenti. La squadra sapeva cosa fare e aveva la voglia ma non è riuscita a esprimere le proprie potenzialità. Ora dobbiamo crescere dai nostri errori e dimostrare che non siamo quelli di domenica scorsa”.

Ci si chiede se ci sia poco entusiasmo nell'ambiente: “Non siamo riusciti a trovare continuità e questo ha frenato la nostra crescita. Io conosco i miei giocatori, abbiamo tanta qualità e devono sentirsi liberi di provare la giocata. Queste cose succedono quando c’è tanta positività. Io parlo di responsabilità e demeriti nostri, non siamo ancora riusciti a trovare convinzione e positività. Sarebbe un grave errore pensare se qualche mio giocare credesse di aver già raggiunto il massimo"

Pioli continua a parlare del derby: “Non saranno le mie parole a caricare una partita già importante, anche per il momento che stiamo vivendo. Siamo settimi ma a 6 punti dalla prima. Io continuo ad avere fiducia nella mia squadra. Dobbiamo essere in grado di sostenere le pressioni, dimostriamo di essere forti. Domani voglio una squadra determinata, poi penseremo al derby. Se vogliamo diventare una grande squadra, dobbiamo dimostrare di saper reggere le pressioni”.

Un pensiero sull'allenamento a porte aperte del Rosenborg: “Complimenti a loro. Veniamo da un’altra cultura e dobbiamo crescere in quest’aspetto”. Il mister parla anche di Morrison: “Forse, si sta allenando con continuità e sta entrando nei meccanismi della squadra. Può essere la sua occasione”. 

Società Sportiva Lazio