Lazio, Cataldi: "Ho imparato molto"

Il centrocampista commenta il fresco rinnovo.

Lazio, Cataldi: "Ho imparato molto"
Lazio, Cataldi

Piccoli passi, la Lazio avanza nel frastuono di una stagione difficile. Un campionato senza lode, figlio di una gestione estiva non impeccabile. Pioli combatte, ma il vento è contrario. Malasorte e errori pesanti. Lo sguardo si proietta allora alla prossima annata e le prime mosse sulla scacchiera biancoceleste sono di rilievo.

Lotito blinda Cataldi, gioiellino nell'Under di Di Biagio, pronto a prendersi con continuità la ribalta della A. Prolungamento triennale, il nuovo accordo termina nel 2020, un'incoronazione in piena regola.

Entusiasta Cataldi a Lazio Style Radio 89.3:

"Sto bene, sono emozionato e felicissimo. Sono contento che la mia avventura con questa squadra proseguirà. Ho iniziato da piccolino con questa maglia e adesso ho 21 anni, speriamo di continuare fino a fine contratto e oltre. E’ un bel percorso, sono contento".

Il centrocampista ripercorre la crescita nella Capitale, un ambiente esigente che schiaccia speranze e ambizioni. Fondamentale la presenza di calciatori di personalità, da cui apprendere il "mestiere" del leader.  

"Ho imparato molto in questo anno e mezzo in prima squadra, si apprende ogni giorno e da ogni compagno sia che sia più grande sia più piccolo. Ho imparato a vivere un gruppo importante in un contesto difficile come Roma. Devo migliorare anche quello che ho già appreso. Ogni allenamento e ogni partita ti dà quel qualcosa in più".

In chiusura, l'azzurrino riavvolge il nastro delle gioie personali, ricorda segnature importanti e ne annuncia una con vista sul futuro. Il derby, specie a Roma, è partita a sè, che stravolge regole e classifica.

"Il gol preferito? Quello in Coppa Italia è stato un gol per la liberazione visto che non passavamo un bel momento e io aspettavo da tanto un gol con questa maglia. Sono affezionato di più a quello con il Chievo, è stato anche più bello esteticamente ed è stato importante perché ha permesso di sbloccare la partita. Speriamo di farne altri. Non sarebbe per niente male segnare al derby, ma anche a tutte le altre squadre se serve alla squadra per vincere".

Società Sportiva Lazio