Europa League, Pioli: "Galatasaray forte, vogliamo andare avanti nella competizione. Marchetti titolare."

Stefano Pioli nella conferenza stampa pre Galatasaray-Lazio, Sedicesimi di Europa League.

Europa League, Pioli: "Galatasaray forte, vogliamo andare avanti nella competizione. Marchetti titolare."
Europa League, Pioli: "Galatasaray forte, vogliamo andare avanti nella competizione."

Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa, prima di scendere sul prato della Turk Telekom Arena di Istanbul per la rifinitura serale, nella quale dovrà sciogliere gli ultimi dubbi di formazione. L'allenatore della Lazio è convinto e determinato ma prima di tutto rispetta l'avversario, "il Galatasaray è una squadra forte. Ha perso una sola partita in casa in Champions, ha ritmo ed intensità, noi dovremo giocare con le stesse caratteristiche. Ma noi vogliamo andare avanti in questa competizione." 

Si può, attraverso questa sfida, cancellare il brutto ricordo del preliminare di Champions? "Si, ci può stare - risponde Pioli - vogliamo rimanere più a lungo in corsa per affrontare anche altri avversari forti." Domani niente turn-over, è una partita importante per la Lazio, che quest'anno in Europa ha fatto vedere le cose migliori, "schiererò la formazione migliore - dice Pioli - per quanto rigurda il portiere giocherà Marchetti."

Capitolo infortunati, i tifosi della Lazio possono ben sperare per la difesa. "Radu è recuperato" afferma Pioli, "per quanto riguarda Bisevac, non è riuscito a smaltire al meglio una noia muscolare, ieri si è allenato. Vediamo nel provino stasera come andrà." Il rebus in attacco rimane irrisolto: "I nostri attaccanti stanno dando tanto alla squadra e utilizzo sempre il migliore per la partita che verrà. Non è un problema per me avere più di una scelta a disposizione, sono ragazzi bravi, pronti e sicuri." Infine, che Lazio si apetta il mister biancoceleste? "Bisognerà difendere in unidici, nelle ultime gare i ragazzi mi sono piaciuti. Cercheremo di fare il nostro meglio con un avversario che ha punti deboli."