Serie A, la Lazio vince in casa contro l'Empoli: le voci dei protagonisti

Nella sesta giornata di Serie A, i biancocelesti superano per 2-0 l'Empoli

Serie A, la Lazio vince in casa contro l'Empoli: le voci dei protagonisti
Serie A, la Lazio vince in casa contro l'Empoli: le voci dei protagonisti - twitter.com

La Lazio batte l'Empoli per 2-0 all'Olimpico, grazie alle reti di Keita e Lulic. I biancocelesti soffrono molto nel secondo tempo, gli azzurri sbattono sulla traversa e su un ispirato Strakosha.  Andiamo a sentire i due allenatori al termine della partita. 

Inzaghi: "Col 3-5-2 fatte buone prestazioni. Keita sta bene, lavora nel migliore dei modi".

Le parole del tecnico biancoceleste ai microfoni di Mediaset Premium: "Credo che con il 3-5-2 abbiamo disputato ottime gare. Di volta in volta ho giocatori maturi quindi possiamo cambiare anche modulo. Abbiamo ampi margini di crescita, dobbiamo lavorare e migliorare. Dopo 5 partite con il calendario che avevamo era difficile essere a 10 punti. Alleno dei professionisti e devono accettare le scelte dell’allenatore, di volta in volta. Sono soddisfatto del gruppo, al di là delle partite con Milan e Juve, contro le quali secondo me non meritavamo di perdere, abbiamo giocato sempre nel migliore dei modi, stiamo gettando buone basi per il futuro". 

E ancora: "Keita ha dimostrato di star bene, dopo un’estate travagliata adesso sta lavorando nel migliore dei modi esi sta avvicinando giorno dopo giorno al top della forma". Chiusura su Biglia: "Si sentiva sicuro, abbiamo parlato ieri dopo che aveva effettuato una buona rifinitura. Poi purtroppo c’è stato un nuovo problema e lo perderemo per un po’ di tempo. Peccato. Abbiamo un po’ sofferto oggi, abbiamo lottato iniziando bene poi nel secondo tempo l’Empoli ha alzato il baricentro"

Martusciello: "Non riusciamo a concretizzare, risultato ci penalizza"

Il commento del tecnico dell'Empoli a fine partita ai microfoni di Radio Lady: "Quando si perde c’è sempre rabbia. Viene meno quelli che sono i sentimenti positivi. Nella partita ho visto molti aspetti positivi, dalla reazione al gol alla personalità che cercavo. Le difficoltà ci sono perché ti confronti con squadre molto forti. Noi abbiamo reagito all’impatto della Lazio, che ci costringeva a delle situazioni con i cambi di campo. Nella ripresa si erano creati i presupposti per fare qualcosa di importanti, anche se non è andata così"

In chiusura: "Io devo stare attento ai meccanismi che possono scattare in un gruppo, come andare dietro al risultato. L’idea è percorrere questo cammino in crescendo: la squadra non deve perdere quello che sta costruendo e non deve abbattersi per un risultato negativo. I miei giocatori sanno cosa prendere anche da questa sconfitta. Il pareggio oggi sarebbe stato meritato".


Share on Facebook