Lazio, Inzaghi promuove la squadra: "Atteggiamento impeccabile dei ragazzi. Ora testa al Bologna"

I biancocelesti sbancano la Dacia Arena con un netto 0-3 con le firme di Immobile (2) e Keita Balde. Prestazione ordinata e lucida da parte della Lazio che strappa i tre punti e raggiunge il Chievo Verona al terzo posto in classifica. L'allenatore laziale, Simone Inzaghi, è soddisfatto della prova tecnico-tattica, ma soprattutto dell'approccio mentale della squadra.

Lazio, Inzaghi promuove la squadra: "Atteggiamento impeccabile dei ragazzi. Ora testa al Bologna"
Lazio, Inzaghi promuove la squadra: "Atteggiamento impeccabile. Ora testa al Bologna"

Lazio corsara in Friuli, anche l'Udinese di Giuseppe Iachini viene abbattuta per 0-3, dopo il successo casalingo contro l'Empoli (2-0). La trasferta appena conclusa, certifica non solo la rinascita delle aquile ma anche di Keita, autore di una performance maiuscola ed una rete dopo quella contro i toscani. I biancocelesti salgono a quota 13 punti in classifica, agganciando il Chievo Verona, ma allenatore e giocatori non pensano alla posizione ma si concentrano partita su partita. 

Simone Inzaghi, parla ai microfoni di Premium Sport ed elogia la prova dei propri ragazzi: "Lazio terza? Abbiamo fatto un'ottima gara, siamo stati bravi, sofferto poco o niente" sottolinea il tecnico laziale. "Ora c'è la sosta, dobbiamo recuperare diversi giocatori ma stiamo bene, soprattutto mentalmente. Forse la sosta arriva in un momento poco giusto per noi". Una Lazio in netta crescita ma la reale ambizione della squadra romana è alquanto sconosciuta: Inzaghi prova a spiegerla: "Crescere, affrontare le partite nel migliore dei modi. Sono felice, ho impegato giocatori che non giocavano da Bergamo come Strakosha, Hoedt, Patric, Lombardi ed hanno fatto davvero bene"

Una crescita, quella biancoceleste, di pari passo con la rigenerazione di Keita, trascinatore del reparto offensivo: "Ha lavorato duro per riconquistare fiducia e maglia. Penso abbia fatto da solo, ci ha messo impegno e voglia. Si è rimesso sotto, dopo l'inizio e si sta meritando queste soddisfazioni". Il 4-3-3, adottato nella serata della Dacia Arena, sembrerebbe il più adatto per sfruttare le potenzialità degli attaccanti: "Aldilà dei moduli, bisogna intrepretare la gara nel migliore dei modi. L'abbiamo messa così oggi, perchè abbiamo rivisto la partita con la Fiorentina che difendeva a tre ed ha sofferto molto dietro. L'approccio di questa sera è stato magnfico, i numeri dell'assetto oggi contavano poco: avremmo vinto comunque".

Chiosa finale sulla performance di Marco Parolo e il recupero fondamentale di Stefan De Vrij: "Una grande prestazione questa sera, credo che Parolo abbia fatto un'ottima gara. L'avevo provato già l'anno scorso, ha grandissima esperienza ed ha lavorato molto bene nella loro trequarti. Avevo anche Cataldi, stasera ho fatto questa scelta, nelle prossime gare ne farò altre". Per il difensore orange, il tecnico chiude così: "L'olandese è fortissimo, indispensabile per noi. Ha recuperato bene dall'infortunio e gli auguro tutto il meglio per la convocazione in nazionale

Keita Balde | Foto: @OfficialSSLazio

Man of the match, Keita Balde, intervistato a caldo dai microfoni di Premium Sport. L'esterno senegalese non pensa alla posizione nel tabellone: "Sinceramente non guardo la classifica. Sono uno che va avanti partita dopo partita. Adesso ci godiamo la nazionale, la sosta e poi testa al Bologna". La fiducia riconquistata? "Non l'ho mai persa credo. Hanno sempre creduto in me". Rinnovo? "Non parlo di questo". Botta al polpaccio? Niente di grave, sono abituato a questo genere di cose".


Share on Facebook