La Lazio riceve la Fiorentina, Inzaghi: "Vogliamo fare una buona gara davanti ai nostri tifosi"

Le parole del tecnico biancoceleste ai giornalisti: " Abbiamo perso tre partite nelle quali abbiamo commesso errori individuali ma gli avversari non sono mai stati più bravi di noi".

La Lazio riceve la Fiorentina, Inzaghi: "Vogliamo fare una buona gara davanti ai nostri tifosi"
La Lazio riceve la Fiorentina, Inzaghi: "Vogliamo fare una buona gara davanti ai nostri tifosi" -Twitter Lazio

Domani sera la 17esima giornata di campionato si chiuderà all'Olimpico di Roma con Lazio- Fiorentina.

E' da poco intervenuto Simone Inzaghi in conferenza stampa, andiamo a sentire le sue parole. 

Alle aspettative della vigilia di campionato, la Lazio (insieme a Milan ed Atalanta) è una delle sorprese del campionato: "I ragazzi sono stati bravissimi a rialzarsi dopo il derby. Abbiamo subito pensato alla Samp giocando un’ottima gara, interpretandola benissimo, abbiamo fatto due gol, ne avremmo potuti fare bene, poi abbiamo preso un gol negli ultimi due minuti ma nel complesso abbiamo fatto bene. Le tabelle non le abbiamo mai fatte, noi dobbiamo sempre cercare di vincere. Sappiamo che incontriamo due squadre importanti, che hanno perso qualche punto per strada anche per l'Europa League. Dovremo essere bravi noi a interpretare bene la gara". 

Tatticamente rimane fortissima l'idea di passare alla difesa a tre: "Schierando Bastos ho due opzioni - ha affermato Simone Inzaghi - giocare a 3 oppure con la difesa a 4 con l’angolano terzino, Radu e de Vrij centrali e Lulic terzino sinistro. Negli ultimi due giorni ho provato diversi moduli, ma con Lulic ho più opzioni dato che può giocare in 3 ruoli. L’anno scorso con la Fiorentina era l’ultima partita, partimmo bene, poi uscì il gioco della Fiorentina e perdemmo meritatamente. Quest’anno troveremo una squadra con qualche interprete diverso, ma dovremo essere bravi a togliere loro qualche riferimento e metterli in difficoltà. Sono orgoglioso di essere qua ad allenare questo fantastico gruppo, ma dobbiamo continuare a lavorare sodo. Marchetti? Sta bene, si è allenato regolarmente quindi giocherà domani". 

Sul mercato di gennaio: "Mancano 4 giorni e due partite. Poi con la società decideremo il da farsi considerando come stanno i nostri giocatori. Ora però voglio pensare solo alle prossime due partite". 

Sulla Fiorentina: "Domani gara difficile che dovremo affrontare al meglio. Sappiamo che abbiamo due partite in 3 giorni. Dopo la Fiorentina avremo l’Inter. Abbiamo fatto delle valutazioni, qualcosa la cambieremo sia per squalifica sia per far rifiatare alcuni giocatori. Dell’Inter non ne voglio sentir parlare, voglio pensare solo alla Fiorentina" e ancora: "La Fiorentina gioca molto bene, allenata da un ottimo allenatore. Dobbiamo affrontarla al meglio, togliendo loro palleggio. La stiamo cercando di preparare nel migliore di modi perché abbiamo l’obbligo di fare bene davanti ai nostri tifosi. Per l’Europa sono passate ancora 16 partite, abbiamo ricreato l’entusiasmo. Ci siamo, ci crediamo e vogliamo rimanere in alto".

Chiusura sui giocatori singoli, partendo Immobile: "Penso si sblocca domani, ma non sono preoccupato. Da ex attaccante so che ci sono questi momenti, ma l’attaccante si deve procupoare quando non riesce a tirare in porta, invece lui in tutte le partite si è reso pericoloso. A Genova e a Palermo ha giocato le sue migliori partite in trasferta. Poi ci sono altre gare come quella di Torino che stava giocando nrromale e poi ha fatto quel gran gol. Lui deve continuare a giocare come sa, ha la fiducia dello staff e dei tifosi, spero che giochi come a Genova a Palermo".

E ancora, Biglia: "E’ in un ottimo periodo. A Palermo e a Genova è stato un top player. AL derby fino al 30′ era il migliore in campo, poi l’hanno ammonito per sbaglio e da quel momento la sua partita non è stata più la stessa. Nelle ultime due trasferta e nella prima mezzora del derby ha fatto 3 grandi gare" Felipe Anderson: "E’ pronto per fare tutto. Può fare il terzo d’attacco, la seconda punta, il quinto di centrocampo, addirittura con Candreva spesso si abbassava a fare il terzino. Le sue qualità aertobiche gli permettono di gicoare dove viole".

[fonte laziopress]

Società Sportiva Lazio