Lazio, Parolo avverte i compagni: "Niente tabelle, dobbiamo solo dare il massimo"

Parolo non vuole fare calcoli o tabelle per la Lazio di Inzaghi in vista dell'ultima parte

Lazio, Parolo avverte i compagni: "Niente tabelle, dobbiamo solo dare il massimo"
Marco Parolo, zonacalcio.net

Marco Parolo e la Lazio di Simone Inzaghi stanno vivendo una grande stagione fino a questo momento. Il centrocampista ha messo insieme numeri interessanti soprattutto in zona gol fino a questo momento, mentre la squadra è in piena lotta per un posto nelle prossime coppe europee. Champions o Europa League è ancora troppo presto per dirlo, ma se c'è una sicurezza in casa Lazio è che da qui alla fine del campionato non si possono fare calcoli.

Il pensiero viene reso esplicito dallo stesso Parolo nel corso di una visita al centro Isokinetic: "Questo turno di campionato può essere favorevole, ma dobbiamo metterci la cattiveria giusta. Se continuiamo così possiamo fare un finale di campionato buono e mantenere la posizione che abbiamo ora. Giocare dopo le dirette concorrenti? Sai che devi vincere e ti dà lo spirito per non mollare. Meglio che gli altri ci mettano pressione per spingere al massimo. Immobile contro Belotti? Sono forti, in Nazionale stanno facendo bene. Ciro sta facendo un’ottima stagione, Belotti ha fatto più gol ma quelli di Immobile sono stati più pesanti. Orgoglioso di giocare con Ciro e di far parte di un’Italia con due grandi giocatori come loro. Obiettivo terzo posto? Dobbiamo cercare di continuare su questa strada. Domenica dopo domenica, continuando a pedalare. Se facciamo tabelle rischiamo di perderci quello che è il risultato."

Il prossimo avversario in campionato sarà il Torino di Sinisa Mihajlovic e del Gallo Belotti appunto, una squadra al momento senza particolari obiettivi, ma che non per questo lascerà via libera a Parolo e alla Lazio. I biancocelesti giocheranno lunedì sera sapendo già i risultati delle altre squadre in lotta per l'Europa, ma come ribadito da Parolo tabelle vietate. Bisogna solo correre e dare il massimo, alla caccia di punti e risultati che a fine stagione possano riaprire le porte delle coppe continentali.

 


Share on Facebook