Genoa - Lazio in diretta, Serie A 2017/18 LIVE (2-3): la Lazio soffre ma ottiene tre punti pesanti!

Segui la diretta scritta live ed online di Genoa - Lazio, posticipo serale che chiude il programma relativo alla 4^ giornata del campionato di Serie A Tim 2017/18. Dopo il roboante successo sul Milan e la sofferta vittoria in Europa League, i biancocelesti di Simone Inzaghi fanno tappa al Ferraris di Genova. L'avversario di turno è il Grifone di Ivan Juric, ancora in cerca del primo successo stagionale dopo un inizio a rilento. Segui Genoa - Lazio live su Vavel Italia.

Genoa - Lazio in diretta, Serie A 2017/18 LIVE (2-3): la Lazio soffre ma ottiene tre punti pesanti!
Genoa
2 2
Lazio
Genoa: (3-4-3): Perin; Rossettini, Spolli (Gentiletti 71'), Zukanovic; Rosi, Veloso, Cofie (Brlek 56'), Laxalt; Ricci, Centurion (Pellegri 32'), Taarabt,
Lazio: (3-4-2-1): Strakosha; Bastos, De Vrij (Caicedo 61'), Radu; Basta (Murasic 68'), Leiva, Murgia (Lukaku 68') , Lulic; Milinkovic-Savic, L.Alberto; Immobile.
SCORE: 2-3 - Bastos 13'. Pellegri 57', 74', Immobile 69', 82'.
ARBITRO: Orsato. Ammonisce: Rosi (G), De Vrij, Luis Alberto (L).
NOTE: Match valido per la 4^ giornata del campionato di Serie A Tim 2017/18. Dallo Stadio Giuseppe Ferraris di Genoa, i padroni di casa ospitano la Lazio. Calcio d'inizio previsto per le 20.45.

Per Genoa - Lazio è tutto. A nome di Alessandro Cicchitti, la redazione calcio di Vavel Italia Vi ringrazia per aver seguito il match in nostra compagnia e Vi rimanda ai prossimi appuntamenti, sempre qui, live con Vavel Italia.

22.50 - Alla fine, il risultato premia la Lazio, ora da sola all'inseguimento del trio in testa alla classifica. Per il Genoa è una serata sì amara, ma che di fatti lancia un nuovo astro del calcio italiano: è Pietro Pellegri autore di una doppietta dopo essere entrato dalla panchina. 

22.45 - Sono tre punti pesanti quelli che la Lazio porta via da Marassi. Dopo aver dominato il primo tempo, nella ripresa i biancocelesti soffrono il ritorno di un Genoa trascinato dal baby 01' Pietro Pellegri. Il giovanissimo attaccante segna per due volte, tante quanto Immobile, abile nello sfruttare le gravi disattenzioni della difesa di Juric. 

94' - FINISCE QUI A MARASSI. MATCH BELLO E DIVERTENTE QUELLO CHE VEDE LA LAZIO SBANCARE IL FERRARIS PER 2-3 DOPO UN PRIMO TEMPO CHIUSO IN VANTAGGIO DI UNA RETE, NELLA RIPRESA SOLO PELLEGRI E IMMOBILE A TIMBRARE DUE VOLTE A TESTA IL CARTELLINO. ALLA FINE PERO' E' LA LAZIO AD OTTENERE TRE PUNTI PESANTISSIMI. 

92' - Immobile è scaltro nel guadagnare un angolo che permette alla Lazio di guadagnare secondi preziosi.

92' - La Lazio ora gestisce la sfera provando ad addormentare questo recupero.

90' - Grande confusione in questo momento.

90' - Ci saranno quattro minuti di recupero.

87' - Ammonito Luis Alberto nella Lazio.

82' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOLLLLLLLL! - EMOZIONI INFINITE AL FERRARIS! LAZIO CHE RIPASSA IN VANTAGGIO ANCORA CON CIRO IMMOBILE, MA QUI L'ERRORE CLAMOROSO E' DI GENTILETTI. RETROPASSAGGIO ORIZZONTALE INTERCETTATO PROPRIO DA IMMOBILE, CHE SOLO, SENZA RIVALI, E' ENTRATO IN AREA FREDDANDO PERIN CON UN DELIZIOSO SCAVETTO. PALO E POI RETE. LAZIO ANCORA AVANTI.

81' - STRAKOSHA! STRAKOSHA! Il portiere albanese si riscatta dal mezzo errore nell'occasione del secondo gol di Pellegri. Gran parata ravvicinata sul colpo di testa di Zukanovic!

79' - Lazio ad un passo dal gol del 2-3. Gran lavoro di Immobile a favorire l'azione in sfondamento di Caicedo. Il neoacquisto si incunea e incrocia col mancino ma la sfera esce oltre il secondo palo. Ottima occasione per i biancocelesti,

74' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLL - INCREDIBILE AL FERRARIS! E' NATA UNA STAR: SI TRATTA DI PIETRO PELLEGRI FANTASTICO NELLA SPACCATA CHE SORPRENDE STRAKOSHA! GOL FANTASTICO DA CENTRAVANTI PURO PER IL GIOVANE 16 ENNE OPZIONATO DAL MILAN. ANCHE IN QUESTO CASO, ASSIST STUPENDO DI ZUKANOVIC PER IL COLPO PREGIATO DI PELLGRI, IN SPACCATA, IN ANTICIPO SU TUTTI. 2-2 A MARASSI

72' - Arriva il cambio, ma solo in questo momento. Genoa che ha subito il gol di Immobile in 10 uomini. Dentro Gentiletti per Spolli.

70' - GGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLL - LA LAZIO TORNA IN VANTAGGIO GRAZIE AL SOLITO CIRO IMMOBILE. STAVOLTA PERO' GRAN PARTE DEL MERITO E' DA ATTRIBUIRE A LUKAKU, DEVASTANTE NELLA DISCESA SULL'OUT MANCINO CHE LO HA PORTATO FINO ALL'ASSIST BASSO E PRECISO PER IMMOBILE, CHE HA DUE METRI DA PERIN HA RIBADITO IN RETE. 1-2

70' - Resta a terra Spolli, costretto ad uscire. Si prepara Gentiletti.

68' - SUBITO GRANDISSIMA OCCASIONE PER LA LAZIO CON IL NEO ENTRATO LUKAKU. DISCESA SULLA DESTRA DI MARUSIC CHE METTE DENTRO UN PALLONE BASSO E RAPIDO SUL QUALE IMMOBILE VA A VUOTO. I DIFENSORI DI JURIC MANCANO ANCH'ESSI LA SFERA FAVORENDO LA CONCLUSIONE DA DUE PASSI DI LUKAKU. IL BELGA CHIUDE GLI OCCHI E CALCIA CENTRALE, INCONTRANDO IL RIFLESSO FELINO DI MATTIA PERIN.

66' - Doppio cambio nella Lazio: dentro Marusic e Lukaku per Murgia e Basta. 

64' - Con l'ingresso di Caicedo, Lucas Leiva scala a difensore centrale riposizionando nella linea di centrocampo anche Luis Alberto e Milinkovic. Vero 3-5-2 ora per la Lazio.

61' - Intanto sono arrivati due cambi. Uno ad opera del Genoa, appena prima del gol di Pellegri. Ad uscire era stato Cofie per far spazio a Brlek. Nella Lazio invece, Inzaghi ha operato un cambio molto offensivo: dentro Caicedo, fuori De Vrij.

58' - Reagisce la Lazio con lo sfondamento a destra e il cross basso per l'inserimento di Murgia. Il centrocampista classe 96' colpisce la sfera in modo non ottimale. Pallone che esce di metri.

57' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOLLL! - PAREGGIO IMPROVVISO DEL GENOA. ARRIVA AL TERMINE DI UN BREAK PORTATO DA TAARABT IL GOL DEI PADRONI DI CASA, FORTUNATI NEL DOPPIO RIMPALLO CHE HA ACCOMODATO IL PALLONE SUI PIEDI DI PELLEGRI, POI SULLA DEVIAZIONE CHE IL TIRO DEL 2001 HA INCONTRATO PRIMA DI ENTRARE IN PORTA. STRAKOSHA SPIAZZATO. 1-1 A MARASSI.

55' - Bella discesa di Rosi, che senza alcun ostacolo è arrivato fin sul fondo per poi andare al cross. Palla direttamente tra le braccia di Strakosha.

51' - Prova la conclusione dai 20 metri Milinkovic Savic con il pallone che esce di poco oltre il palo di Perin. Prima occasione della ripresa.

49' - Lazio che ora torna a premere come ad inizio primo tempo. Genoa tutto rintanato nella propria area di rigore.

47' - Dalla punizione guadagnata da Pellegri è nato un cross molto bello da parte di Veloso. Pallone proprio per il giovane Pellegri, anticipato all'ultimo dalla retroguardia di Inzaghi.

46' - Il primo scatto di Pellegri causa un'ammonizione a De Vrij. 

21.50 - VIA, SI PARTE. INIZIATO IL SECONDO TEMPO A MARASSI. PRIMO PALLONE GESTITO DALLA LAZIO.

21.49 - Tutto pronto per dare il via al secondo tempo.

21.48 - Le squadre stanno per fare il loro ritorno in campo. Non ci saranno cambi all'intervallo.

21.35 - Vantaggio meritato quello maturato nel corso di questo primo tempo dai ragazzi di Inzaghi. La prima mezz'ora, interamente a tinte biancocelesti, ha visto la Lazio dominare il campo soprattutto nella porzione centrale del campo. Poi, il Genoa ha provato a scuotersi con Juric che ha deciso di inserire anche il giovane Pellegri. Al momento però, Strakosha non è stato mai chiamato in causa.

46' - Termina qui, sul punteggio di 0-1 in favore della Lazio, il primo tempo del Ferraris. Decide il gol di Bastos al 13'.

45' - Ci sarà un minuto di recupero. 

42' - Azione confusa all'interno dell'area genoana. Alla fine Orsato opta per un dubbio fischio a favore della difesa.

40' - Bel cross di Luis Alberto ribattuto dalla difesa di Juric. 

39' - Altra triangolazione ben riuscita dai ragazzi di Inzaghi, ancora con un calcio da fermo a disposizione: Rosi interrompe la trama di gioco ricevendo anche il primo giallo del match.

35' - Strakosha non ha problemi nel bloccare la conclusione di Veloso. Tra l'altro il gioco era anche fermo per un fallo di un genoano nell'area del portiere albanese.

34' - Buona iniziativa personale da parte di Taarabt, steso da Murgia sulla trequarti laziale. Veloso pone con cura il pallone a terra. Probabilmente calcerà direttamente in porta.

33' - E' il momento del cambio nel Genoa: dentro Pellegri, fuori Centurion. Fallito dunque, l'esperimento del falso nueve.

30' - Grande giocata da parte di Luis Alberto, straordinario nella fuga che manda fuori giri Rossettini. Il 2 vs 2 in coppia con Immobile porta il centravanti campano al tiro verso la porta di Perin. Palla alta non di molto.

28' - Ancora offside, stavolta di Centurion. Bel cross di Veloso per il colpo di testa dell'ex Boca. Pallone alto, ma era tutto inutile.

27' - Prova a scuotersi il Genoa, da qualche minuto presente con molti effettivi nella metà campo della Lazio.

26' - Juric già è pronto con il primo cambio: è pronto ad entrare Pietro Pellegri, il classe 2001 già opzionato dal Milan.

24' - Prima occasione Genoa, ma gioco fermo per posizione di offside. Il tiro cross di Rosi però, non aveva sortito grandi effetti.

21' - GRANDE AZIONE DELLA LAZIO, AD UN PASSO DAL GOL DELLO 0-2. GRAN COMBINAZIONE AL LIMITE DELL'AREA CHE LIBERA IL TIRO DI UN BASTA PROPOSTO COME ATTACCANTE. PALLONE CHE ESCE DI POCHISSIMO ALLA SINISTRA DI PERIN.

20' - Ci prova anche Ciro Immobile: conclusione debole, controllata senza problemi da Perin.

19' - Si mette in proprio Luis Alberto, il cui tiro dal limite dei 16 metri termina direttamente in gradinata nord.

18' - Lazio ancora nei pressi dell'area genoana: cross morbido ad opera di Luis Alberto per l'inserimento a fari spenti di Murgia. Perin è costretto all'uscita con i pugni per allontanare.

13' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLL! LAZIO IN VANTAGGIO. PUNIZIONE VIOLENTISSIMA DI MILINKOVIC SAVIC CHE PERIN RESPINGE MALAMENTE. LA SFERA RESTA NEI PRESSI DELL'AREA PICCOLA CON BASTOS CHE E' IL PIU' LESTO AD ARRIVARE E SPEDIRE IN RETE. LAZIO GIA' AVANTI. 

12' - Punizione Lazio da posizione favorevole. Discesa di Murgia steso nei pressi del vertice destro dell'area di Perin. 

9' - Prima conclusione del match ad opera di Milinkovic, che ha provato a sfruttare l'occasione sugli sviluppi di un pallone inattivo. Tiro ribattuto.

8' - Risponde il Genoa con un pallone in verticale per Centurion. Bastos è attento nel bloccare l'azione proprio all'ingresso dell'area di rigore.

6' - Perin è costretto ad uscire dalla propria area di rigore. Bella imbucata di Leiva per Immobile. Ottima lettura di Perin.

4' - Prima azione pericolosa ad opera della Lazio. Ottima uscita palla di Luis Alberto, la cui apertura verso Murgia apre campo alla discesa di Basta. Servito con i tempi giusti, l'esterno attende troppo prima di andare al cross.

3' - Bella giocata nello stretto da parte di Ricci, fermato con un fallo nella trequarti della Lazio.

2' - Subito Lazio che prova a prendere comando della zona centrale del campo. Molto disordine in questo avvio, con seconda e terza linea del Genoa molto aggressiva sui portatori avversari.

1' - VIA, SI PARTE! E' INIZIATA GENOA - LAZIO. PRIMO PALLONE TOCCATO DAI PADRONI DI CASA.

20.46 - Ora sì, è tutto pronto per il kick off.

20.45 - Prima di dare il via alle ostilità, un minuto di silenzio per le vittime del maltempo in Toscana, a Livorno.

20.44 - Il direttore di gara è il Signor Orsato.

20.43 - Squadre in campo. Suona O' Generosa, inno del campionato di Serie A Tim.

20.42 - Squadre nel tunnel che porta al terreno di gioco.

20.38 - Tutto pronto, o quasi, a Marassi. Le squadre stanno per fare il loro ingresso sul terreno di gioco. Si va alla ricerca della massima concentrazione in vista del match.

20.29 - Le squadre sono rientrate negli spogliatoi. Ecco alcune immagini relative al riscaldamento di Lazio e Genoa.

20.26 - Ecco le squadre sul terreno di gioco. Sta per terminare la fase di riscaldamento al Ferraris.

"Non è una partita da dentro o fuori per noi, ma è sicuramente importante. Dobbiamo fare una grande partita, lottare su tutti i palloni. La Lazio è una squadra molto forte, dovremo fare la gara perfetta per vincere". 

20.24 - Queste invece, le dichiarazioni pre match del giovane Federico Ricci, prodotto del vivaio Roma e dunque con una motivazione in più visto l'avversario odierno.

20.20 - Prosegue senza sosta il warm up di Genoa e Lazio sul terreno di gioco del Ferraris. 25 minuti al kick off della sfida.

“Ci aspetta una partita complicata e difficile, la terza che giocheremo in una settimana. Siamo pronti e concentrati per affrontarla al massimo. Vogliamo vincere ogni partita ed oggi saremo carichi e concentrati perché non sarà facile affrontare il Genoa. L’ambiente sarà molto caldo, ma noi abbiamo preparato al meglio questa partita e daremo tutto”. 

20.11 - Mentre le squadre sono in campo per il consueto riscaldamento pre match, Vi proponiamo le dichiarazioni di Thomas Strakosha, portiere biancoceleste intervistato dal canale tematico laziale pochi minuti fa.

20.08 - Ed eccoli, i due schieramenti posti l'uno di fronte all'altro.

20.07 - Tutto confermato in casa Lazio. Dopo il turnover di coppa, Inzaghi torna in campo con la formazione più affidabile e collaudata possibile. In difesa, Bastos è il rimpiazzo per l'infortunato Wallace, mentre a centrocampo è Murgia a prendere il posto di Parolo squalificato. In avanti, tornano dal primo minuto Luis Alberto, Milinkovic Savic e Ciro Immobile.

LAZIO: (3-4-2-1): Strakosha; Bastos, De Vrij, Radu; Basta, Leiva, Murgia, Lulic; Milinkovic-Savic, L.Alberto; Immobile. 

20.04 - Ed ora scopriamo quello che è l'undici scelto da Simone Inzaghi per la sua Lazio.

20.03 - Molti sono i cambi operati da Juric rispetto a quelle che erano le premesse della vigilia. Innanzitutto, il Genoa sembra orientato verso un 3-4-3 senza riferimenti offensivi, con Centurion - non una prima punta di ruolo - preferito a Galabinov. A completare il tridente Taarabt e Ricci. A centrocampo invece, le novità riguardano gli innesti di Rosi e Cofie, con Veloso e Laxalt ancora in campo dal 1'. Davanti a Perin infine, la sorpresa dell'ultim'ora riguarda l'inserimento di Spolli, schierato al centro della difesa con Zukanovic e Rossettini.

GENOA: (3-4-3): Perin; Rossettini, Spolli, Zukanovic; Rosi, Veloso, Cofie, Laxalt; Ricci, Centurion, Taarabt,

20.00 - Dunque, è giunto il momento di annunciare quelle che sono le formazioni ufficiali di Genoa e Lazio. Partiamo dall'analizzare l'undici schierato da Ivan Juric per questa sfida.

19.57 - Ecco una doppia panoramica degli spogliatoi. Sopra le maglie rossoblu del grifone con nomi e numeri di alcuni tra i protagonisti più attesi. Sotto invece lo spogliatoio ospite con le maglie di Immobile e Luis Alberto in primo piano.

19.55 - Intanto, prima di fiondarci sulle formazioni ufficiali con le scelte nel dettaglio di Juric e Inzaghi, facciamo una breve incursione all'interno dello spogliatoio delle due squadre.

19.52 - Queste invece, sono immagini che ritraggono la ricognizione della Lazio sul prato del Ferraris.

19.51 - Ecco l'arrivo del Pullman genoano a Marassi.

19.50 - Le squadre sono già allo Stadio. La Lazio ha effettuato anche la consueta ricognizione sul terreno di gioco del Ferraris, mentre il Genoa è arrivato da pochi minuti nell'impianto di casa.

19.49 - Nella giornata di oggi tutte le grandi hanno vinto, confermando il trend inaugurato ieri dai successi di Inter, Fiorentina e Roma. Per questo motivo, per la Lazio non esiste altro risultato che i tre punti. Tre punti difficili da ottenere su un campo in cui anche la Juventus ha faticato.

19.47 - I riflettori sono tutti per lo Stadio Giuseppe Farraris di Genova, teatro del posticipo tra Genoa e Lazio che si appresta a chiudere la 4^ giornata del campionato di Serie A Tim 2017/18.

19.45 - Cari Amici lettori di Vavel Italia buonasera e benvenuti alla diretta scritta live ed online di Genoa - Lazio, posticipo domenicale che chiude il programma relativo alla 4^ giornata del campionato di Serie A Tim 2017/18.

Per chiudere in bellezza una settimana da incorniciare, la Lazio di Simone Inzaghi fa tappa a Genova nel posticipo che chiude la 4^ giornata di Serie A. I biancocelesti, di ritorno dalla vittoriosa campagna europea con il Vitesse, viaggiano a pieni giri dopo il roboante cappotto rifilato al Milan di Montella. Nel 4-1 di una settimana fa, l'organizzazione, l'attenzione tattica e la fame della squadra allenata da Inzaghi hanno finito per ridimensionare i sogni del Diavolo ed elevare le ambizioni laziali. Ad attendere i Capitolini c'è l'appassito Genoa di Ivan Juric, al contrario della cugina vestita in blucerchiato, titolare di una classifica e un inizio di stagione non certo esaltante. Il Grifone è fermo a quota un punto, - quello ottenuto alla prima di campionato sul campo del Sassuolo - per questo non sono ammessi altri passi falsi. Con la Lazio, Juric e il suo Genoa si giocano tanto. 

La battaglia in terra olandese ha visto la Lazio tornare in Patria con tre punti pesanti in chiave qualificazione ai sedicesimi. Fonte foto: repubblica
La battaglia in terra olandese ha visto la Lazio tornare in Patria con tre punti pesanti in chiave qualificazione ai sedicesimi. Fonte foto: repubblica

Risucchiato da un vortice di eventi certamente sfavorevoli, il Genoa di Ivan Juric è già costretto a remare contro corrente. Dopo tre giornate il Grifone non ha ancora centrato alcuna vittoria, mentre a salire sono pressione e un numero di assenti non indifferente. Con la Lazio non ci saranno Biraschi, Bertolacci, Izzo e Lapadula, non poco per un Genoa che come ogni anno ha cambiato volto rispetto alla stagione precedentemente conclusa. La presenza di Juric, filo conduttore con la scorsa - travagliata - annata, da garanzie soprattutto ai tifosi, desiderosi di assistere ad una stagione senza quei patemi che ormai da tempo accompagnano il Club più antico d'Italia. La sconfitta con la Juventus ci può anche stare; quella con l'Udinese, arrivata dopo aver giocato oltre un'ora in inferiorità anche. Ora però, con un altro avversario temibile come la Lazio, è arrivato il momento del riscatto.

Dopo l'infortunio occorso a Lapadula, l'attacco rossoblu ruota attorno a Galabinov, qui in gol con la Juve. Fonte foto: lapresse
Dopo l'infortunio occorso a Lapadula, l'attacco rossoblu ruota attorno a Galabinov, qui in gol con la Juve. Fonte foto: lapresse

Vincere è difficile, ma confermarsi lo è ancor di più. La Lazio, dopo un eccellente avvio di stagione con la conquista della Supercoppa Italiana, il roboante successo sul Milan, e la prima vittoria europea, ora è attesa da un mini ciclo che potrà mettere alla prova la tenuta della rosa di Inzaghi. Oltre alla Coppa, si infittisce anche il campionato con impegni dilazionati quasi ogni tre giorni; per questo, una squadra ambiziosa ma dotata di una panchina non lunghissima, dovrà essere lungimirante nella gestione delle proprie forze. La Lazio, ben allenata dall'ex attaccante piacentino, dovrà iniziare la sua cronometro individuale - corsa ciclistica in cui la regolarità permette di ottenere risultati - dal Giuseppe Ferraris. Dopo il turnover di Vitesse, torneranno tutti i migliori dal primo minuto. Le intenzioni sono serie, l'Aquila biancoceleste non vuole smettere di volare.

Ciro Immobile, splendido protagonista nel match vinto dalla Lazio sul Milan. Fonte foto: corriere dello sport
Ciro Immobile, splendido protagonista nel match vinto dalla Lazio sul Milan. Fonte foto: corriere dello sport

Non facile il compito di Ivan Juric, messo alle strette non solo da una classifica insoddisfacente ma anche da una situazione interna di assoluta emergenza. La sfortunata trasferta di Udine ha privato il Grifone di Andrea Bertolacci - questa sera squalificato - e soprattutto di Gianluca Lapadula, il cui periodo di stop si aggira sui due mesi. Inoltre, in difesa mancheranno Biraschi - pesante assenza dell'ultim'ora - e Armando Izzo, la cui squalifica per calcioscommesse resta valida fino a metà di ottobre. Dunque, alla luce delle tante assenze, Juric sembra orientato verso l'utilizzo di un 3-4-2-1 che possa mettere in crisi la Lazio soprattutto a centrocampo e sugli esterni. Davanti a Capitan Perin, Zukanovic prenderà il posto di Biraschi, con Rossettini e l'ex Gentiletti a completare il reparto. A centrocampo, Lazovic e Laxalt saranno gli esterni a tutta fascia, mentre nella porzione centrale c'è un ballottaggio - con Cofie favorito - per affiancare Miguel Veloso. Dietro l'unica punta Galabinov, agiranno Ricci e Adel Taarabt.

GENOA: (3-4-2-1): Perin; Zukanovic, Rossettini, Gentiletti; Lazovic, Cofie, Miguel Veloso, Laxalt; Taarabat, Ricci; Galabinov. Allenatore: Ivan Juric.

Modulo speculare a quello del Grifone verrà adottato dalla camaleontica Lazio di Simone Inzaghi. Reduce dalle fatiche di Europa League, - tant'è che la Lazio è rientrata in Italia solo nel pomeriggio di venerdì dopo aver effettuato l'allenamento post Vitesse in Olanda - il rampante allenatore piacentino deve fare i conti con qualche calciatore acciaccato, qualche assenza pesante e un turno infrasettimanale alle porte. Non sono partiti per Genova Wallace - che ne avrà per un mese almeno - e Parolo, squalificato dopo il rosso rimediato con il Milan. Nel 3-4-2-1 allestito dinanzi a Strakosha, Bastos prenderà il posto di Wallace con De Vrij e Radu a completare il terzetto. A centrocampo tutto ruota intorno ad Alessandro Murgia. Il match winner del match col Vitesse scalpita per un posto da titolare. Nel caso in cui Inzaghi decidesse di affiancarlo a Lucas Leiva, Lulic occuperebbe la corsia sinistra con Basta a destra. In caso contrario, Lulic verrebbe dirottato nel mezzo, con Lukaku sulla corsia. In avanti, il terzetto collaudato è quello con Luis Alberto e Milinkovic Savic alle spalle di uno scatenato Ciro Immobile.

LAZIO: (3-4-2-1): Strakosha; Bastos, De Vrij, Radu; Basta, Leiva, Murgia, Lulic; Milinkovic-Savic, L.Alberto; Immobile. Allenatore: Simone Inzaghi.

Lo scorso anno, il match tra Genoa e Lazio regalò colpi di scena a ripetizione in un finale infuocato. Alla fine fu 2-2 con un Luis Alberto in grande spolvero. Fonte foto: fantagazzetta
Lo scorso anno, il match tra Genoa e Lazio regalò colpi di scena a ripetizione in un finale infuocato. Alla fine fu 2-2 con un Luis Alberto in grande spolvero. Fonte foto: fantagazzetta

La Lazio approccia alla trasferta del Ferraris forte di un trend che la vede mai perdente nelle ultime quattro gare di campionato con questo avversario. Mentre nelle ultime quattro sfide sono arrivate due vittorie e due pareggi, nelle precedenti otto, era stato il Genoa a fare la voce grossa, costringendo la Lazio alla sconfitta nel 100% dei casi. I biancocelesti inseguono anche il quarto risultato utile consecutivo in campionato; le statistiche infatti, dicono che la Lazio non è imbattuta nelle prime quattro giornate dalla stagione 99/00, quella che poi culminò con lo storico scudetto soffiato alla Juventus. Nel precedente dello scorso anno, un elettrizzante 2-2 animò un pomeriggio piovoso al Ferraris: Simeone e Pandev illusero i padroni di casa, ripresi per due volte dalle reti di Luis Alberto e Lucas Biglia