De Jong affonda l' Inter: il Milan conquista il derby della Madonnina

i Rossoneri battono l’Inter 1-0 e si aggiudicano il derby . Decide, nella ripresa, un gol di Nigel De Jong, uomo ovunque, il migliore in campo.Il Milan ha giocato molto meglio dei nerazzurri, mai in grado di impensierire Abbiati. Grazie ai tre punti conquistati i rossoneri restano in corsa per un posto in Europa League

De Jong affonda l' Inter: il Milan conquista il derby della Madonnina
Milan
1 0
Inter
Milan: (4-2-3-1): Abbiati; De Sciglio, Rami, Mexes, Constant (40' st Abate); De Jong, Montolivo; Poli (27' st Muntari), Kakà (30' st Pazzini), Taarabt; Balotelli. A disposizione: Gabriel, Amelia, Bonera, Zapata, Emanuelson, Essien, Honda, El Shaarawy, Robinho. All. Clarence Seedorf.
Inter : (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Samuel, Rolando; Jonathan (33' st Alvarez), Hernanes, Cambiasso (25' st Guarin), Kovacic, Nagatomo; Icardi (37' st Milito), Palacio. A disposizione: Carrizo, Castellazzi, Campagnaro, Andreolli, Zanetti, D'Ambrosio, Taider, Kuzmanovic, Botta. All: Walter Mazzarri.
SCORE: Reti: 20' de Jong
ARBITRO: Ammoniti: Mexes, Cambiasso, Samuel, Ranocchia, de Jong, Abbiati

Nel posticipo domenicale della 36.ma giornata, il Milan vince il derby e rimane in corsa per un posto alla prossima Europa League. Una partita  poco spettacolare e pieno di errori da entrambe le parti, ma i rossoneri ci provano con maggiore convinzione e trovano il gol nella ripresa coni De Jong, che al 65' batte Handanovic di testa. L'Inter rimane al quinto posto con 57 punti, ma la squadra di Seedorf sale a quota a 54 punti raggiungendo il Parma

Le formazioni sono quelle annunciate alla vigilia, ma il Milan presenta una novità tattica: non più 4-2-3-1, ma 4-3-1-2 con Kakà sulla stessa linea di Balotelli, e Taarabt sulla trequarti.  Succede poco in campo. Poche occasioni, poco giro e ritmo sotto standard, la prima occasione arriva al 12’ quando Taarabt ci prova dalla distanza con la palla che però termina abbondantemente alta. Le due squadre non si vogliono sbilanciare, ma  al 18’, l’incursione di Nagatomo è ben neutralizzata da Abbiati. Nel finale è il Milan ad essere più pericoloso, soprattutto al minuto 37’ quando De Jong lancia Kakà , che cerca la porta da fuori in più di un’occasione, quindi colpisce la traversa al minuto 37 traversa con Handanovic battuto. Prima del riposo (44’) ci prova ancora il brasiliano, ma il suo destro a giro termina fuori 

Nel secondo tempo è ancora il Milan la squadra più pericolosa.  Ripresa che si gioca su ritmi bassi, con le due squadre che non vogliono correre rischi. Bisogna aspettare il minuto 59’ quando Mexes svetta di testa in area sugli sviluppi di un corner ma la sfera termina fuori di poco. Il Milan ci crede e al trova al 20' la rete della vittoria con De Jong: punizione perfetta di Balotelli che batte l’incolpevole Handanovic. L’Inter prova subito a gettarsi in avanti, e al 68’, serve uno straordinario intervento di De Jong che in scivolata devia la conclusione in area di Palacio, salvando i rossoneri. finale annullata una rete a Pazzini per netto fuorigioco. per la gioia dei tifosi rossoneri, che ora vedono la loro squadra salire all'ottavo posto a -1 dalla zona Europa League. Risultato pesante al di là del valore della gara per i nerazzurri, ora attesi da un altro scontro diretto, con la Lazio.


Share on Facebook