Milan, questa sera c'è l'esame Juventus

Alla terza giornata di Serie A va in scena il primo big match della stagione 2014/15, entrambe le squadre arrivano al match di domani sera in buono stato di forma, per quanto siamo solo all’inizio del campionato. Per i rossoneri è una prova di maturità

Milan
Juventus
Milan: 20:45
Juventus :

Il primo vero esame di maturità per l'undici di Inzaghi. I rossoneri, dopo aver battuto la Lazio e superato il Parma, questa sera alle 20.45 saranno attesi a San Siro per un'altra prova di cuore e sostanza. Per la tradizione storica legata a queste due gloriose società, Milan-Juventus, è una delle partite più attese dell’anno. La vittoria di domenica sera al Tardini ha mostrato un Milan con un grande potenziale offensivo, un grande cuore ma una difesa preoccupante, dati i 4 gol subiti.

Le  probabili scelte di Pippo inzaghi: il tecnico rossonero è costretto a fare i conti con qualche assenze in difesa. Difatti indisponibili per infortunio Diego Lopez e Alex, out per squalifica Bonera, a difendere i pali rossoneri ci sarà Abbiati, e al centro della retroguardia, invece, ci saranno Rami-Zapata. Confermati  invece i terzini, Abate e De Sciglio. Stesso discorso per i tre di centrocampo, Poli, de Jong e Muntari, tutti saldi al loro posto.  , El Shaarawy e Torres sono stati convocati per la gara di domani sera. Il numero 92 partirà dal primo minuto a sinistra del tridente d'attacco e sarà affiancato da Menez e Honda, confermatissimi nei roli ruoli di "falso nueve" e laterale destro offensivo.

 (4-3-3) Abbiati; Abate, Rami, Zapata, De Sciglio; Poli, de Jong, Muntari; Honda, Menez, El Shaarawy.

 la lista ufficiale dei 24 calciatori convocati da Filippo Inzaghi per il big match di domani sera a San Siro. Ecco la lista completa: 

PORTIERI: Abbiati, Agazzi, Gori 
DIFENSORI: Abate, Albertazzi, Armero, De Sciglio, Mexes, Rami, Zaccardo, Zapata,  
CENTROCAMPISTI: Essien, De Jong, Mastalli, Muntari, Poli, Van Ginkel,
ATTACCANTI: Bonaventura, El Shaarawy, Honda, Menez, Niang, Pazzini, Torre

Inzaghi: “Juventus con più certezze di noi"-  le dichiarazioni del tecnico rossonero:  “Domani è una grande partita e sono felice per la mia squadra. Abbiamo 6 punti e ci giocheremo la partita senza nulla da perdere. L’ho ripetuto questo concetto alla mia squadra. Giocheremo in un San Siro pieno che ci potrebbe aiutare a fare l’impresa, la partita perfetta come si dice. Non so se basterà, ma noi ce la metteremo tutta. Sarebbe stato meglio affrontare la Juventus con qualche certezza in più. Loro vincono da tre anni e sono pieni di certezze. Non so dove arriveremo, ma so da dove siamo partiti. Non possiamo pensare di essere come loro, ma in una partita secca speriamo di sopperire con la nostra voglia.”

San Siro tutto esaurito-  Tutto esaurito e record d'incasso in campionato per la sfida di domani sera a San Siro fra Milan e Juventus. Lo comunica il club rossonero, specificando che gli spettatori sono 78.681 per un incasso di 3.233.620 euro. Una cifra che vale il quinto posto nella classifica dei record storici d'incasso per lo stadio milanese. 

Berlusconi carica la squadra- È durata circa due ore e mezza la visita di Silvio Berlusconi a Milanello, dove ha dato la carica ai rossoneri alla vigilia della sfida con la Juve. Il presidente ha pranzato con l'ad Adriano Galliani e il tecnico Filippo Inzaghi, prima d'incontrare la prima squadra e poi la Primavera e la Berretti. A queste due formazioni il patron ha tenuto un "discorso sul calcio, i giovani, la vita e la scuola", come riferisce il sito del club rossonero. Berlusconi è ripartito in elicottero poco dopo le 17.

Il Milan ha perso tutti gli ultimi tre confronti contro la Juventus in campionato, senza riuscire a segnare in due di questi. Più equilibrio considerando i match giocati a San Siro. Sono 158 i precedenti in Serie A tra Milan e Juventus: il bilancio vede i bianconeri avanti con 56 successi contro i 48 dei rossoneri; le sfide terminate in parità sono 54.Le prime due partite del Milan in questo campionato hanno visto ben 13 reti totali, quelle della Juventus soltanto tre. Il Milan non vinceva le prime due partite di Serie A dalla stagione 2006/07. I rossoneri hanno vinto tutte le ultime sei gare casalinghe, subendo appena due gol.