Diretta Milan - Juventus in Serie A

Diretta Milan - Juventus in Serie A
Milan
0 1
Juventus
Milan: Abbiati; Abate, Zapata, Rami, De Sciglio; Poli, De Jong, Muntari; Honda, Menez, El Shaarawy
Juventus : Buffon, Caceres, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Pereyra, Marchisio, Pogba, Asamoah, Llorente, Tevez
SCORE: 0-1 26'' Tevez
ARBITRO: Nicola Rizzoli, Sarà coadiuvato dagli assistenti Padovan e Dubosz. Vuoto sarà il IV Ufficiale mentre Rocchi e Gervasoni gli addizionali.

Il Milan che nelle prime partite ha sbalordito tutti, anche le squadre avversarie, con i suoi contropiedi letali. Buffon praticamente inoperoso. Juventus che è apparsa più pimpante anche avendo giocato in Champions nel corso della settimana. Tevez regala i tre punti ai bianconeri,che nel complesso hanno meritato, e mette a segno il quarto goal consecutivo. Per questa sera è davvero tutto, una felice buona notte da Arianna Radice e da tutta la Redazione Vavel Italia

La Juventus batte il Milan 1-0. I rossoneri troppo poco per impressionare i bianconeri

46''  Ammonito Torres e Asamoah

3 minuti di recupero

42'' Pogba cade in area di rigore ma l’arbitro lascia correre, sul contropiede cade in area anche Menez ed anche in questa occasione l’arbitro lascia correre

37'' Esce Honda, entra Pazzini

37'' Cambio Juve, fuori Lichtsteiner dentro Romulo

36'' Milan poco lucido in questo secondo tempo

34'' conclusione  dalla lunga distanza a Asamoah

30''  Cambio per la Juve: Vidal prende il posto dell'ottimo Pereyra

30''  Dentro Torres fuori Poli

25'' GOOL DELLA JUVENTUS, CI PENSA ANCORA TEVEZ Splendido assist di Pogba, che mette Tevez a tu per tu con Abbiati: tutto facile per l'Apache, che insacca con il destro.

21''  Poli, che ci prova dal limite ma sbaglia completamente la conclusione.

20'' Esce El Shaarawy entra Bonaventura, debutto per lui a San Siro

19'' Il Milan fatica ad attaccare

16''Ammonito Ogbonna per fallo da dietro su Menez

14''  Muntari perde palla e serve di fatto la conclusione di Pogba! Rami devia in corner.

12''  Angolo, sugli sviluppi del corner la Juve libera l’area di rigore

11'' El Shaarawy al volo viene murato da Asamoah in corner

10'' Per il Milan si stanno scaldando Torres, Bonaventura e Van Ginkel

8'' Troppi errori in mezzo al campo per il Milan  in questi minuti del seconodo tempo

6''  Grande azione di Llorente 

2''  Fallo a centrocampo di Marchisio su Poli

Un inzaghi leggergmente agitato

INIZIA IL SECONDO TEMPO Possesso Milan

Finisce il primo tempo, 0-0. 

44' CI SARANNO 3 MINUTI DI RECUPERO

43' Ammonito MARCHISIO C. 

41' Errore di Chiellini in disimpegno, Menez va via e poi calcia col destro Che conclude centrale. Buffon respinge con i pugni

38'  OCCASIONE PER LA JUVENTUS: Palo clamoroso di Marchisio. 

34'  Cambio Juventus, fuori Caceres per problema fisicp dentro Ogbonna

34' Conclusione da appena fuori area di Vidal, pronta deviazione in angolo di Abbiati.

33'  Sinistro dalla distanza di Chiellini: pallone  sul fondo.

30' la Juve tiene palla, il Milan si chiude per poi sfruttare le ripartenze.

26 PALLA GOL PER IL MILAN HONDA DI TESTA BUFFON PARA

23'  Conclusione senza pretese di Poli che trova la respinta di Vidal

20' Altro corner per i rossoneri

16' Calcio d'angolo per il Milan.  Sul pallone El Shaarawy. La difesa bianconera respinge l’attacco

15' Lichtsteiner a terra dopo aver ricevuto un colpo da De Jong, si rialza dopo che Abbiati aveva sportivamente messo palla fuori

13' Juventus molto più intraprendente.

10'Punizione di Tevez, Rami libera

9' Muntari colpisce Marchisio lasciando lì il piede

8' La Juventus fa la partita, il Milan si chiude per poi ripartire in contropiede

7' Prima vera conclusione della partita, ma Pereyra non trova la porta

4' Tocco di testa di Zapata, Buffon para tranquillamente 

3' Fallo su Menez di Pereyra , che era ripartito velocemente

3'Brutta persa di Zapata

2' Calcio di punizione per la Juventus, lo batte Bouncci, palla deviata. Sarà calcio d'angolo

1' Inizato il match, Primo pallone della partita per la Juventus

20:45 Le squadre scendono in campo

20:43 "Un anno di rabbia, per tornare grandi" La splendida coreografia della Curva Sud

20:42 Jeremy Menez  ha commentato L'imminente match: "Sarà spettacolo puro. Piena di gol e di emozioni, quasi come a Parma. Il calcio italiano è sottovalutato, la Serie A è un campionato duro e pieno di giocatori forti. La Juve è ancora davanti a noi, ma sabato il Milan se la gioca alla pari e può succedere una cosa bella".

20:39 Nicola Rizzoli, designato per arbitrare la gara di questa sera, era già stato chiamato a guidare questa grande partita nel novembre del 2012 (andata 2012-2013) sempre come arbitro e come quarto uomo invece nel febbraio dello stesso anno, il 2012 (ritorno 2011-2012). Rizzoli, internazionale e miglior arbitro in Italia, ha arbitrato quest’estate la Finaledella FIFA Brazil World Cup 2014. Sarà coadiuvato dagli assistenti Padovan e Dubosz.Vuoto sarà il IV Ufficiale mentre Rocchi e Gervasoni gli addizionali.

20:32 Tifosi provienenti dal Giappone per vedere Honda

20:28 A San Siro è arrivato Berlusconi a braccetto con la sua compagna, Francesca Pascale.

20:15  Inzaghi in campo coi ragazzi. Brividi a San Siro, tutto lo stadio canta per lui.

20:10 Il riscaldamento juventino

20:56 Il riscaldamento rossonero

19:49 Le formazioni ufficiali, tutto confermato, El Shaarawy parte dal primo minuto. Gioca Pereyra mezz'ala e non Vidal che va in panchina con Romulo, Ogbonna, Coman e Morata.

Milan Abbiati; Abate, Zapata, Rami, De Sciglio; Poli, De Jong, Muntari; Honda, Menez, El Shaarawy

Juventus Buffon, Caceres, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Pereyra, Marchisio, Pogba, Asamoah, Llorente, Tevez.

19:45 Un'altra foto direttamente da San Siro

19:43 E’ la sfida tra le prime della classe (insieme alla Roma) di una classifica più che provvisoria e tra i cari nemici Inzaghi e Allegri, che ai tempi rossoneri non andavano propriamente d’accordo e che venderebbero l’anima al diavolo pur di superarsi. Inzaghi ha un passato da calciatore alla Juve, Max sulla panchina del Milan ha vinto uno scudetto ma non è mai entrato in sintonia con Berlusconi, almeno non quanto Super Pippo

19:35 Il Milan è arrivato da poco a San Siro.

19:27 Direttamente da San Siro, manca poco più di un'ora al Big match della terza giornata. 

19:20 Per un tutto esaurito e record di incasso in campionato: gli spettatori saranno 78.681 per un incasso di 3.233.620 euro. Una cifra che vale il quinto posto nella classifica dei record storici di incasso per lo stadio milanese. Il Milan ha infatti comunicato che il Meazza sarà tutto esaurito per i tre volte Campioni d'Italia: si torna al passato, ai big match con ogni posto occupato, sia da parte bianconera, sia ovviamente da parte rossonera. Non è il Derby d'italia, ma la gara tra le squadre italiane con più trofei europei, il Diavolo, e italiani, Madama.

STATISTICHE

Milan

 POSSESSO PALLA: 24.46 minuti ad ogni partita TIRI NELLO SPECCHIO DELLA PORTA: 5.5 PALLE GIOCATE: 553,0 PASSAGGI RIUSCITI: 67.0% SUPREMAZIA TERRITORIALE: 7:27 minuti nella metà campo avversaria ad ogni partita. PERICOLOSITÀ: 66.7% (Milan prima squadra del Campionato) indice che misura la produzione offensiva di una squadra

Juventus 

POSSESSO PALLA: 32.54 minuti ad ogni partita TIRI NELLO SPECCHIO DELLA PORTA: 6.5 PALLE GIOCATE: 760.0 PASSAGGI RIUSCITI: 77.6% SUPREMAZIA TERRITORIALE: 17.26 minuti nella metà campo avversaria ad ogni partita PERICOLOSITÀ: 64.5% indice che misura la produzione offensiva di una squadra

Sono 158 i precedenti in Serie A tra Milan e Juventus: il bilancio vede i bianconeri avanti con 56 successi contro i 48 dei rossoneri. Le sfide terminate in parità sono 54. Il Milan ha perso tutti gli ultimi tre confronti contro la Juventus in campionato, senza riuscire a segnare in due di questi. Più equilibrio considerando i match giocati a San Siro: negli ultimi nove ci sono state tre vittorie per parte ed altrettanti pareggi.

19:00 Tevez: “ Il Milan? Devono dimostrare il loro valore"  - Carlitos Tevez, si racconta in una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport: “ Tanto entusiasmo in casa rossonera? Vediamo di che pasta sono fatti. Sono curioso anch’io di scoprire come reagiranno sotto pressione. Credo che tocchi a loro dimostrare qualcosa. Noi siamo lassù da tre anni, è il Milan che deve fare la partita, cercare di vincere e dimostrare di poterci stare in alto. Mi aspetto una bella partita. E vincendo, la Juve darebbe un segnale forte, anche se alla terza giornata è ridicolo parlare di punti decisivi. Corsa a due per lo scudetto? Non sono d’accordo. Ripeto, il Milan è attrezzato per fare molto bene. E la sua storia lo obbliga a puntare allo scudetto. E poi occhio all’Inter, altra grandissima del calcio italiano. Mi piace El Shaarawy, ha qualità eccezionali

La grande sfida tra Milan e Juventus metterà in scena una partita nella partita: quella tra Filippo Inzaghi e Massimiliano Allegri. A San Siro occhi puntati sul campo, ma anche in panchina: Milan-Juventus non sarà una partita come le altreSono entrambi grandi ex, anche se in maniera diversa. Allegri ha allenato il Milan tre anni e mezzo, vincendo uno scudetto e una Supercoppa Italiana prima di venire esonerato lo scorso gennaio. Inzaghi invece ha giocato nella Juve per quattro stagioni, dal 1997 al 2001, collezionando 165 presenze e segnando 89 gol in tutte le competizioni. Filippo Inzaghi e Massimiliano Allegri. Fin da quando il primo era uno degli attaccanti del secondo, allora seduto sulla panchina rossonera, l'amore non c'è mai stato. Oggi che sono rivali a tutti gli effetti non è lecito aspettarsi qualcosa di meglio. Entrambi hanno voglia di vincere, anche solo per il semplice gusto di dimostrarsi, almeno per 90', migliori dell'altro.

18:40 La squadra di Massimiliano Allegri ha convinto tutti in questo inizio di stagione. sI registra  il pieno recupero di Vidal. Il centrocampista cileno si è allenato con il gruppo e si candida per una maglia da titolare. Anche Morata sarà convocato per il match di S.Siro. Capitolo formazione: in porta ci sarà Buffon, difesa composta da Bonucci, Chiellini e Caceres, a centrocampo Lichtsteiner, Pogba, Marchisio, Vidal, Asamoah, in attacco Tevez e Llorente.

Il tecnico rossonero ha lavorato tutta la settimana sui minimi particolari, il baricentro della squadra sarà prevalentemente basso con un recupero di palla necessariamente rapido. Inzaghi rilancerà Abbiati al posto dell’infortunato Diego Lopez, promuoverà Rami e Zapata nel cuore della difesa per sopperire all’emergenza, darà fiducia al suo tridente ideale Honda, Menez, El Shaarawy (quest’ultimo al posto di Bonaventura) lasciando in panchina Fernando Torres

Milan (4-3-3): Abbiati; Abate, Rami, Zapata, De Sciglio; Poli, De Jong, Muntari; Honda, Menez, El Shaarawy. A disp.: Agazzi, Zaccardo, Mexes, Albertazzi, Mastalli, Armero, Van Ginkel, Niang, Bonaventura, Torres, Pazzini. All.: Inzaghi

Squalificati: Bonera Indisponibili: Montolivo, Saponara, Diego Lopez, Alex, Essien

Juve (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pogba, Marchisio, Vidal, Asamoah; Llorente, Tevez. A disp.: Storari, Rubinho, Ogbonna, Romulo, Padoin, Evra, Mattiello, Pepe, Pereyra, Coman, Morata, Giovinco. All.: Allegri
Squalificati: – Indisponibili: Pirlo, Marrone, Barzagli

    

 Non sarà una partita come tutte le altre, non potrà esserlo, per Massimiliano Allegri, che torna a San Siro da allenatore della Juve, dopo aver vissuto tre anni e mezzo da tecnico rossonero" Ho vissuto anni importanti al Milan. Ovviamente voglio vincere – ammette Allegri – , ma i rossoneri si sono rinforzati molto e Inzaghi è stato bravo a dare entusiasmo.Tutti vogliamo vincere, è sempre Milan-Juventus. Una partita così farà solo bene al calcio italiano. Sarà una bella partita con due squadre che cercheranno di vincere l’una sull’altra. Faremo il possibile per vincere"

Inzaghi chiama San Siro- "E' una grande partita e sono felice per la mia squadra. Abbiamo 6 punti e ci giocheremo la partita senza nulla da perdere. L'ho ripetuto questo concetto alla mia squadra- ha ripetuto in conferenza stampa a Milanello- Giocheremo in un San Siro pieno che ci potrebbe aiutare a fare l'impresa, la partita perfetta come si dice. Non so se basterà, ma noi ce la metteremo tutta. Sarebbe stato meglio affrontare la Juventus con qualche certezza in più. Loro vincono da tre anni e sono pieni di certezze. Non so dove arriveremo, ma so da dove siamo partiti. Non possiamo pensare di essere come loro, non siamo più il Milan di una volta che poteva scendere in campo senza preoccuparsi degli avversari, ma in una partita secca speriamo di sopperire a tutto questo con la nostra voglia. 

18:20 Buonasera e Benvenuti su Vavel Italia. Questa sera seguiremo in diretta  il primo vero atteso big-match della stagione tra Milan e Juve, che si affronteranno questa sera alle 20,45 a San Siro. Una partita che è più di una partita. Una partita che è storia. Una partita che non sarà mai una semplice partita. Milan-Juventus è certamente la partita più attesa di questo inizio di stagione. Questa sera si sfidano due tra le squadre migliori di questo scorcio iniziale di campionato. E lo scontro al vertice tra bianconeri e rossoneri riporta un pò al passato, anche recente.

Share on Facebook