Milan, Inzaghi :"Portiamo a casa un pareggio e un terzo posto"

il tecnico rossonero ha commentato il pareggio contro il Cagliari per 1-1: ""Non è ancora il momento di guardare la classifica". Soddisfatto il tecnico boemo: "Contento per la prestazione"

Milan, Inzaghi :"Portiamo a casa un pareggio e un terzo posto"
Milan, Inzaghi :"Portiamo a casa un pareggio e un terzo posto"

Intervenuto ai microfoni Sky dopo il pareggio colto a Cagliari, l'allenatore del Milan Filippo Inzaghi ha così commentato il match dei suoi:"So che siamo terzi, ma non guardo la classifica perché dobbiamo ancora crescere. Quella di oggi è stata una partita molto difficile, recuperare le energie è difficile soprattutto contro le squadre di Zeman. Abbiamo rischiato, ma abbiamo giocato col carattere anche se a livello offensivo abbiamo fatto meno bene del solito. E' il sesto risultato utile consecutivo dopo la sconfitta con la Juve, dobbiamo dare continuità e sfruttare il prossimo turno casalingo di domenica col Palermo. Il campionato è molto equilibrato". 

Su Torres: “Io lo vedo allenarsi bene, con lo spirito giusto. A volte gli attaccanti hanno bisogno del gol. Lui non lo sta trovando. È paradossale che siamo tra i migliori attacchi del campionato ma non hanno fatto gol i centravanti. Io mi auguro di trovare in fretta i loro gol cercando di dargli più palloni”.Sul gol di Ibarbo e su De Sciglio: “Mattia, in occasione del gol, pensava che Ibarbo non andasse su quel pallone. È stato bravo lui ad arrivarci. Però nel resto della partita si è comportato bene”.Sulla prestazione: “Potevamo fare qualcosa in più ma non sarà facile giocare con questo Cagliari. Ora, domenica, dobbiamo vincere per forza e ce la metteremo tutta

Zdenek Zeman si tiene il punto ottenuto contro il Milan: "Avere se non giocato meglio del Milan, almeno avere costruito più occasioni di loro, è motivo di soddisfazione. Peccato non essere ancora riusciti a vincere in casa. Pensiamo alla prossima partita".Il tecnico ha apprezzato soprattutto il primo tempo: "Siamo stati bravi per applicazione, qualità delle ripartenze e senso del collettivo. Nella ripresa tutto questo si è visto a tratti, però a parte il palo di Conti, abbiamo creato altre due occasioni nitide". Bene anche gli attaccanti: "Ibarbo non si discute, deve solo imparare a essere più cattivo sotto porta e finalizzare maggiormente le occasioni che gli capitano. Sta migliorando, in allenamento cerco di stimolarlo perchè cresca in questo senso. Sau ha giocato bene, andando vicino al gol e tenendo la palla per rigiocarla con i compagni, prerogativo fondamentale per un attaccante"

AC Milan