Milan, Inzaghi soddisfatto:"Sono felicissimo, siamo quasi alla pari di chi lotta per lo scudetto”

Il tecnico rossonero a fine partita :""Padroni del campo, speravo di vincere. Ad inizio ripresa eravamo padroni del campo. Mi dispiace per l'espulsione di Armero. Con Napoli e Roma abbiamo fatto 4 punti e questo ci dà sicurezza"

Milan, Inzaghi soddisfatto:"Sono felicissimo, siamo quasi alla pari di chi lotta per lo scudetto”
Milan, Inzaghi soddisfatto:"Sono felicissimo, siamo quasi alla pari di chi lotta per lo scudetto”

Filippo Inzaghi, intervistato da Sky, sul pareggio del suo Milan all'Olimpico contro la Roma: “Io sono felicissimo, non avrei mai pensato di venirmela a giocare così all’Olimpico contro una squadra che vuole vincere uno Scudetto. Sono molto felice, mi spiace per l’espulsione di Armero, perché il primo è un fallo normale, il secondo un fallo di mano involontario; se resti in dieci a Roma può capitare di perdere, tra Napoli e Roma abbiamo fatto quattro punti, ormai siamo quasi alla pari con squadre che lottano per lo scudetto. Noi siamo il Milan, dovremo tornare a vincere gli scudetti, non solo tornare a lottare per il terzo posto. Chiaro che se giochi alla pari con Napoli e Roma vuol dire che puoi arrivare terzo, questo è lo spirito che vedo, ricevere i complimenti da Garcia e Sabatini ti fa piacere, perché sono persone che si intendono di calcio”.

“Se mi sento sempre più allenatore? Io mi sento sempre allenatore, quando alleni il Milan devi essere ambizioso, se no cosa ero venuto a fare? Sono qui per riportare il Milan ai fasti di un tempo, noi veniamo all’Olimpico e ce la giochiamo, nel secondo tempo li andavamo a prendere alti, avevamo gamba, con questi ragazzi potremo arrivare lontano. Mi ha fatto piacere che Garcia mi abbia fatto i complimenti per lo spirito, ma anche Sabatini è andato a complimentarsi con Galliani; con Napoli e Roma è normale fare grandi partite, con il Sassuolo in casa dobbiamo cercare i tre punti; l’unico problema è la sosta, nelle ultime quattro partite abbiamo preso un gol solo, su calcio piazzato. Questa squadra non ha mai sbagliato l’atteggiamento, a Genova ho alzato la voce perché in una partita così non hai mai subito e hai preso gol su calcio d’angolo, ma faccio fatica a prendermela con questi giocatori, sono felice per loro perché giocare alla pari con Napoli e Roma potrà dare loro quella fiducia che ci servirà da gennaio. Io non me la prendo mai coi giocatori, Armero è entrato e ha fatto qualche partita di livello, Zapata spesso è stato criticato ingiustamente, ma oggi è stato incredibile su Gervinho in alcuni recuperi. Ora è obbligatorio dare una settimana di vacanza ai giocatori, gli ho dato fino al 27, ma si prepareranno, poi abbiamo un’amichevole con i campioni del mondo. Ancelotti mi ha detto di prendere Diego Lopez, mi ha consigliato Ménez e Diego Lopez, per cui ringraziamolo”.

 Diego López ai microfoni di Sky Sport dopo Roma-Milan: “Ho sempre detto che sono sempre felice qui, e cercherò sempre di fare il massimo finché sono qui. Credo che sia il momento migliore della mia carriera, pian piano sto migliorando in alcuni dettagli, lavoriamo bene, mi trovo molto bene. Terzo posto? La squadra stacrescendo partita dopo partita, domenica dopo domenica, e cercare sempre i tre punti. La squadra ha fatto un lavoro enorme, questo è quello che vuole il mister”.


Share on Facebook