Diretta Juventus-Milan, risultati live Serie A

Diretta Juventus-Milan, risultati live Serie A
Juventus
3 1
Milan
Juventus: Buffon; Padoin, Bonucci, Chiellini, Evra; Marchisio, Pirlo, Pogba;Vidal; Tevez, Morata. A disposizione: Storari, Rubinho, Barzagli, Ogbonna, De Ceglie, Pereyra, Sturaro, Pepe, Coman, Llorente. Allenatore Massimiliano Allegri.
Milan: : Diego Lopez; Zaccardo, Alex, Paletta, Antonelli; Poli, Essien, Muntari; Cerci, Menez, Honda. A disposizione: Abbiati, Gori, Albertazzi, Bocchetti, Rami, Van Ginkel, Mastalli (36), Bonaventura, Suso, Pazzini. Allenatore Filippo Inzaghi.
SCORE: 3-1 Tevez 13' 28' Antonelli, 30' Bonucci, 64' Morata

Juventus batte Milan 3-1. Otimma prestazione dei bianconeri, dominanti nella ripresa Buonissima l0asse Tévez-Morata. prova convincente dei rossoneri ma non basta per fermare la corsa della capolista bianconera. Juventus sempre più lanciata verso il quarto Scudetto di fila, Milan che torna sulla terra dopo la vittoria sul Parma: Un Milan più che dignitoso alza bandiera bianca contro una Signora troppo superiore: Allegri gongola, ma Inzaghi - oggi -  ha poco da rimproverarsi. Per questa sera è davvero tutto, buona notte da Arianna Radice e tutta la redazione di Vavel Italia

91' Esce Tevez ed entra Llorente

90' saranno 3 minuti di recupero

89'  Giallo per Tevez, diffidato salterà il Cesena

86' Chiellini da una gomitata a Pazzini ma l'arbitro non vede. l'attaccante de Milan resta a terra.

85'  Traversone tagliato di Rami, Bonaventura non ci arriva.

84' Prima Paletta anticipa Tevez pronto al facile tap-in, poi Diego Lopez è bravo a chiudere su Marchisio.

82' Cambio esce Marchisio ed entra Ogbonna

82' Antonelli in area per Pazzini che controlla con il braccio.

80' Morata vola in contropiede ed entra in area, Alex lo aspetta 

78' Cambio nel Milan: fuori Zaccardo, dentro Rami.

76' Sul ribaltamento di fronte, Pazzini dai 25 metri, mura  Bonucci.

74' Ancora Morata pescato in fuorigioco,

72' Bonaventura ci prova, ma la pala è fuori

71' Pogba serve in area Tevez, l'Apache cerca il destro incrociato,la difesa rossonera si rifugia in corner

70' Fuorigioco per Morata che aveva insaccato anche questa. Il Milan dopo il 3-1 sembra aver accussato il colpo

68' Honda sulla sinistra centra per Pazzini, anticipato da Pirlo.

64' GOOOL DELLA JUVENTUS CON MORATA: Sinistro da fuori di Marchisio che si stampa sul palo, Morata in facile tap-in la mette dentro.

63' Fuorigioco per Bonaventura

61' Esce Poli ed entra Bonaventura

60' Buon momento per i rossoneri

59' onda dalla destra, Pazzini aggancia senza riuscire a girarsi, la difesa allontana

58' Padoin ammonito per  aver steso Paletta

56' Punizione di Pirlo, direttamente sulla barriera.

55' Essien stende Pogba, calcio di punizione per gli uomini di Allegri

54' Alex di testa, Buffon salva sulla riga.

53' Palla gol con i rossoneri, Pazzini prova sorprendere Buffon che si rifugia in angolo

52' Chiellini stende Pazzini, fallo per i rossoneri

50' Pirlo ci prova con la sua maledetta, ma non inquadra la porta

49' Poli stende Vidal, calcio di punizione per i bianconeri

47' Tevez anticipato da Alex

45' Calcio d'angolo per i rossoneri

Inizia il secondo tempo.  nessun ulteriore cambio durante l'intervallo

21:45 Per Menez problemi intestinali 

Finisce il primo tempo, i bianconeri sono in vantaggio per 2-1.

46' Altra palla gol per la juventus, che con tevez controlla e prova la conclusione, diego lopez mette in angolo

45 saranno due minuti di recupero

43'  Sinistro dai 25 metri di Poli, deviato in angolo da Chiellini.

41'  Bonucci interviene sul primo palo, la palla finisce tra i guantoni di Diego Lopez. Il centrale bianconero reclama per un tocco di mano di Essien, ma l'arbitro lascia giocare.

39' Scambio in area tra Tevez e Morata, Paletta puntuale in chiusura.

36'  Cambio nel Milan: esce Menez ed entra Pazzini. Il francese va diretto negli spogliatoi seguito dal dottore rossonero. vi aggiorneremo sulle condizioni

36' Cerci prova la conclusione da lontano 

35' Marchisio ci prova anche lui, ma non inquadra la porta

34' AMMONITO Essien, fuori tempo su Pogba.

30' BONUCCI RIPORTA IN VANTAGGIO I BIANCONERI, SUGLI SVILUPPI DI UN CORNER

29' Muntari si addormenta in area, Marchisio gli ruba palla e spara il sinistro, Diego Lopez si distende e salva con l'aiuto del legno

28' GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL DEL MILAN CON IL NUOVO ACQUISTO DEL MILAN, ANTONELLI, GRANDE STACCO SUL  CORNER DI CERCI

25' Tevez ci prova ancora lui,ma non inquadra la porta

21' Altro calcio d'angolo per gli uomini di Allegri

20' Palla gol per la Juve: Evra rimette in mezzo anticipando Diego Lopez, ma Muntari allontana ad un metro dalla linea di porta.

20' Fallo di Muntari su Padoin, calcio di punizione per i bianconeri. Ci pensa Pirlo.

19' fallo in attacco di Antonelli su Buffon che resta a terra.

18' Corner regalato al Milan da Chiellini 

16' Nel miglior momento del Milan i bianconeri vanno a segno

La posizione di Tevez..al limite del fourigioco

Ripartenza veloce di Tevez, che fa tutta la metà campo in velocità e batte Diego Lopez in uscita con un sinistro rasoterra.

13' GOOOOOOOOOL DELLA JUVENTUS CON TEVEZ

12'  Milan cerca il pressing alto sulla retroguardia bianconera.

9' Essien colpisce il palone ma mentre sta scivolando colpisce Tevez. Piede a martello. Mnez mette la palla fuori

9'Cerci in area per Honda, stoppato da Pirlo.

8' Fallo di Vidal su Poli

7' Primo calcio d'angolo per i rossoneri. Cerci dritto su Buffon

6' Grande giocata della juventus con Vidal che rientra male al momento del tiro

5' Morata impreciso, pronto al rilancio i portiere rossonero

4' Alex si rifiuga in calcio d'angolo. Va Pirlo a battere

3' Altro pallone perso a centrocampo da Essien

1' Prima conclusione della partita da parte della Juventus, ci prova Tevez ma Diego Lopez para

1' Inizia il match, primo pallone giocato dai bianconeri

20:43 Le squadre stanno entrando in campo

20:38 Muntari sarà il capitano di questo Milan. sette capitani diversi in 22 partite

20:32  un match pieno di ex quello di questa sera, dagli allenatori: Pippo Inzaghi, che da giocatore ha militato nella Juve tra il 1997 e il 2001 e poi al Milan dal 2001 al 2012; Max Allegri che ha guidato i rossoneri dal 2010 a gennaio 2014, vincendo uno Scudetto ed una Supercoppa italiana nel 2011.. Ai giocatori   Andrea Pirlo (al Milan dal 2001 al 2011), Marco Storari(al Milan dal gennaio 2007 al giugno 2007 e poi per metà stagione nel 2009/2010), Alessandro Matri(al Milan nella stagione 2006/2007 e dall’Agosto 2013 al Gennaio 2014). Nel Milan Christian Abbiati(in prestito alla Juventus nella stagione 2005/2006).

20:17 Andiamo a dare un'occhiata ai due spogliatoi 

     

20:07 Ancora problemi alla spalla per Bonaventura al suo posto giocherà Honda. Invece per la Juventus Tevez è recuperato

19:59 E questa è la formazione ufficiale della Juventus 

JUVENTUS: Buffon; Padoin, Bonucci, Chiellini, Evra; Marchisio, Pirlo, Pogba;Vidal; Tevez,  Morata. A disposizione: Storari, Rubinho, Barzagli, Ogbonna, De Ceglie, Pereyra, Sturaro, Pepe, Coman, Llorente. Allenatore Massimiliano Allegri

19:51 la formazione ufficiale del milan: Diego Lopez; Zaccardo, Alex, Paletta, Antonelli; Poli, Essien, Muntari; Cerci, Menez, Honda. A disposizione: Abbiati, Gori, Albertazzi, Bocchetti, Rami, Van Ginkel, Mastalli (36), Bonaventura, Suso, Pazzini. Allenatore Filippo Inzaghi.

19:45 Amici lettori benvenuti alla Diretta testuale ed del secondo anticipo della ventesima giornata del campionato italiano di calcio. Arianna Radice  e la redazione Calcio di Vavel Italia vi augurano una buona serata in nostra compagnia dallo Juventus Stadium per Juventus- Milan.  Nonostante la grande distanza in classifica Serie A, 21 punti di differenza, 50 per la capolista contro 29 per i rossoneri, che hanno subito 17 gol più dei rivali di serata; parliamo comunque di due protagoniste indiscusse del calcio italiano, è una di quelle partite che fa storia a sé, imprevedibile alla faccia di qualsiasi quota scommesse. Juventus da una parte, Milan dall'altra.Un classico del nostro campionato

Le parole della vigilia

Tassotti: "Noi pronti a battagliare"- In conferenza stampa di presentazione della gara di questa sera con Filippo Inzaghi influenzato, ha parlato il suo vice Mauro Tassotti:  "A Torino non è mai stato facile neanche per il Milan di Sacchi e Capello. Sulla carta può essere che sia più facile a livello mentale ma sarà difficile sul campo e noi siamo pronti a battagliare". "A noi piacerebbe sempre attaccare - ha proseguito il tecnico rossonero - ma questo dipende anche dagli avversari che spesso ti costringono a fare un altro tipo di partita. Noi dobbiamo resistere e fare la nostra partita. La gara di domenica è quella più difficile che poteva capitarci ma il calendario ha voluto così". "Nel calcio - ancora Tassotti - ci sono questi momenti negativi, li ha vissuti anche la Juve prima di tornare a vincere. Noi vogliamo tornare a lottare per le posizioni di vertici che per questa società è fondamentale".  Quanto ai pronostici "per il Milan un pareggio domani in casa della Juventus sarebbe un risultato positivo - aggiunge il tecnico ropssonero - farebbe molto comodo. Noi dobbiamo far crescere la squadra, non solo in classifica ma anche come stile, come capacità di stare in campo". Secondo Tassotti il bilancio a fine stagione «non dipende solo dal piazzamento. I"l prossimo anno la squadra deve partire da uno step più alto, indipendentemente dalla classifica. Non si può pensare di ripartire sempre da zero». Infine,qualche parola sull'avversario, Inzaghi: "E' un allenatore molto meticoloso: studia tantissimo le partite nostre e degli avversari, ha voluto un tecnico che si dedicasse solo alle palle inattive. Per ogni allenatore la gestione del gruppo è la cosa più difficile, soprattutto in momenti come questi, con una rosa tanto numerosa. Devi fare delle scelte e tutti devono digerirle. A volte si fanno più danni a spiegare le esclusioni"

Allegri: "Juve-Milan è sempre Juve-Milan" - Massimiliano Allegri, nella conferenza stampa della vigilia. Lui che circa un anno fa era stato esonerato dal Milan, e che oggi guida la classifica sulla panchina della Juventus, ma non vuol sentir parlare di campionato chiuso: Juventus-Milan è sempre Juventus-Milan. Domani affrontiamo una squadra che ha vinto l'ultima partita, ha trovato delle difficoltà nel mese di gennaio, però ha fatto un ottimo dicembre con delle belle prestazioni, battendo il Napoli, pareggiando a Roma. Quindi è sempre una partita complicata perchè alla fine - ripeto - è sempre Juventus-Milan. Oltretutto credo che Galliani abbia fatto un ottimo mercato, perchè ha portato alMilan quattro giocatori importanti, quattro nazionali, potenziali nazionali: Antonelli, Destro, Cerci e Paletta, quindi credo che il Milan sia una squadra destinata a poter lottare per un posto in Europa e domani è tutt'altro che una partita facile. Anche perchè in questo momento sento e leggo che la Juventusha vinto il campionato. La Juventus non ha assolutamente vinto il campionato, per vincere il campionato ci vogliono 90 punti e quindi per arrivare a 90 punti mancano ancora tante vittorie. Il cammino è molto lungo, la Roma è ancora in lotta per il titolo e sarà la pretendente numero uno in lotta con noi, insieme al Napoli che può fare una grande rincorsa. Quindi è ancora tutto aperto, bisognerà affrontare con calma tutte le partite che ci aspettano, ma con la determinazione e con la consapevolezza che al momento non abbiamo fatto ancora niente.

I convocati 

Massimiliano Allegri ha diramato la lista dei 21 convocati. Pesano in difesa le assenze dell’infortunato Martin Caceres e dello squalificato Stephan Lichtsteiner. Di seguito l’elenco completo.

 Buffon, Chiellini, Ogbonna, Pogba, Pepe, Marchisio, Morata, Tevez , Coman , Llorente , Barzagli,De Ceglie, Bonucci, Padoin, Pirlo, Vidal, Sturaro, Storari, Evra, Rubinho, Pereyra.

Inzaghi ha diramato l'elenco dei convocati per la sfida. Elenco imbottito di tante novità, come la presenza degli ultimi arrivati Antonelli e Paletta, alla prima convocazione in rossonero. Presenti anche Bocchetti, Suso e Cerci. Assente Destro per squalifica. Ecco la lista completa:

PORTIERI: Abbiati, Gori, Diego Lopez

DIFENSORI:  Albertazzi, Antonelli, Alex, Bocchetti,, Paletta, Rami, Zaccardo

CENTROCAMPISTI: Essien, Mastalli, Muntari, Poli, Suso, Van Ginkel

ATTACCANTI: Bonaventura, Cerci, Honda, Menez, Pazzini

Le probabili formazioni

 Mister Allegri dovrà fare i conti con la squalifica di Lichtsteiner e le assenze diAsamoah, Romulo, Matri e Caceres; potrebbe rivedersi però Andrea Barzagli:la Juventus si presenterà con Padoin terzino destro, mentre in avanti Morata è in vantaggio su Llorente per affiancare Tevez, alle prese con uno stato febbrile. Se domani l’Apache non fosse al top, non è escluso che sia lui a partire dalla panchina. In campo con il consueto 4-3-1-2 del tecnico livornese: il capitano Buffon tra i pali, Bonucci e Chiellini centrali di difesa, con Evra sull’out di sinistra e Padoin a destra, insidiato però da Ogbonna. In campo rientrano Marchisio e Arturo Vidal a centro campo, secondo gli ultimi risultati ottenuti in campo dovrebbe giocare Morata, ma Allegri nelle ultime settimane ha sempre preferito Llorente al giovane Morata. 

 Filippo Inzaghi è intenzionato a tornare al modulo 4-3-3 dopo aver tentato il 4-4-2 contro il Parma e non essere rimasto convint,  non potrà fare affidamento su De Jong e Montolivo, ma il mercato di gennaio mette a disposizione di Inzaghi una rosa più ampia, ma non potrà schierare Destro, squalificato. In difesa ci saranno gli esordi con la maglia del Milan di Paletta e Antonelli, a completare il reparto ci saranno Rami e Alex. scelte obbligate a centrocampo, con Poli, Essien e Muntari. In attaco con Menez "falso 9" con Honda e Cerci a supporto.

Milan (4-3-3): D. Lopez; Rami, Paletta, Alex, Antonelli; Poli, Essien, Muntari; Cerci, Menez, Bonaventura A disp.: Abbiati, Gori, Albertazzi, Zaccardo, Bocchetti, Van Ginkel, Honda, Suso, Pazzini. All.: Inzaghi 
Squalificati: Mexes (3), Destro (1) Indisponibili: Zapata, De Sciglio, Bonera, El Shaarawy, De Jong, Montolivo, Abate, Agazzi, Mastour

 Juventus (4-3-1-2): Buffon; Padoin, Bonucci, Chiellini, Evra; Marchisio, Pirlo, Pogba; Vidal; Tevez, Morata.

A disposizione: Storari, Rubinho, Ogbonna, Barzagli, De Ceglie, Sturaro, Pepe, Pereyra, Coman, Llorente.
Squalificati: Lichtsteiner (1). Indisponibili: Asamoah, Marrone, Romulo, Caceres, Matri

Milan (4-3-3): D. Lopez; Rami, Paletta, Alex, Antonelli; Poli, Essien, Muntari; Cerci, Menez, Bonaventura
A disposizione: Abbiati, Gori, Albertazzi, Zaccardo, Bocchetti, Mastalli, Van Ginkel, Honda, Suso, Pazzini.
Squalificati: Mexes (3), Destro (1). Indisponibili: Zapata, De Sciglio, Bonera, El Shaarawy, De Jong, Montolivo, Abate, Agazzi, Mastour

   

I precedenti

Sono le due squadre che hanno vinto di più in assoluto in Italia, sia che si parli di trofei nazionali sia di competizioni europee. E' da sempre dunque considerato un match tra due grandi superpotenze del nostro calcio. Oggi si sfideranno per la 273esima volta. vittorie bianconere 95 (goal realizzati 391); vittorie rossonere 93 (goal realizzati 396).Si tratta della sfida numero 160 in Serie a per Juventus e Milan. Il conteggio delle vittorie è favorevole alla Juve, 57 a 48. La fra le statistiche il dato più preoccupante per il Milan sono le ultime quattro partite, tutte vinte dalla Juventus, senza considerare che in ben tre di queste vittorie la Juventus non ha subito neppure un goal. Le ultime tre partite giocate a Torino hanno visto una media di due goal a partita per la Juve. Insomma, la Vecchia Signora è la bestia nera del Diavolo: la Juve è la squadra che più volte ha battuto il Milan in Serie A in assoluto.

AC Milan