Verso Milan-Empoli, Inzaghi sprona i suoi:" Dobbiamo essere incazzati per la nostra classifica"

Il tecnico rossonero alla vigilia del match contro i toscani :"Domani mi auguro che il pubblico ci incoraggi. Alla fine saremo pronti a raccogliere la reazione del pubblico: i fischi se perderemo, gli applausi se avremo vinto. Ed è quello che mi auguro"

Verso Milan-Empoli, Inzaghi sprona i suoi:" Dobbiamo essere incazzati per la nostra classifica"
Verso Milan-Empoli, Inzaghi sprona i suoi:" Dobbiamo essere incazzati per la nostra classifica"

Filippo Inzaghi è convinto nel rilancio del suo Milan; nella conferenza stampa, in vista del match di domani contro l'Empoli, si mostra sicuro di poter vincere tutte le restanti partite:" Dobbiamo essere incazzati per la nostra classifica. Possiamo vincere tutte e 16 partite, Domani dobbiamo pensare a noi. I tifosi e la società sanno chi sono e penso che si fidino. Domani mi auguro che il pubblico di incoraggi. Alla fine saremo pronti a raccogliere la reazione del pubblico: i fischi se perderemo, gli applausi se avremo vinto. Ed è quello che mi auguro. La priorità è riportare il Milan al livello di gioco che avevamo prima di Natale. Contro la Juventus abbiamo fatto una buonissima partita, con 12-13 infortunati. Io sono forte e combatto contro tutto e tutti. Per loro mi dispiace perché si impegnano e mi auguro che, domani, abbiano gli applausi che si meritano. Ci sono i presupposti per fare bene, a gennaio sono arrivati giocatori importanti, non vedo perché non possiamo vincerle tutte. Contro l'Empoli voglio che la squadra torni a giocare bene. Se giochi bene, arrivano anche i risultati. Fare una bella prestazione e vincere sarebbe un bel viatico. E' la partita più difficile delle prossime quattro. Ma ci siamo allenati bene, con la giusta intensità". Sulla formazione che scenderà domani: "Sulley Muntari ha un affaticamento, Nigel sta bene e domani, se si sveglia e sta bene, gioca. Honda sta ritrovando la condizione e domani è l'unico che ho a disposizione per quel ruolo. Montolivo, che tornerà ad allenarsi martedì. Menez ha fatto bene anche da prima punta. Non c'è un sistema fisso. Bisogna avere voglia e credere in quello che si fa. Noi abbiamo due moduli: il 4-3-3 o il 4-4-2 che ci ha dato delle buone risposte. Sta a me stabilire quali saranno i giocatori più in forma. E' chiaro che se scelgo di far giocare Menez con una prima punta, il 4-4-2 è il modulo ideale". Sui complimenti al tecnico dell'Empoli:" Sarri? I complimenti sono meritati. Ha fatto la gavetta ed ha quell'esperienza che a me manca"

Infine due battute sugli ultimi arrivi in casa Milan:"Cerci non è stato bene in settimana, ha avuto un problemino al ginocchio. Viene in panchina e cercherò di sfruttarlo per mezz'ora visto che si è allenato poco. Destro? Ha un bellissimo atteggiamento. Si allena in maniera intensa. Non voglio caricarlo di troppe responsabilità, dovremo sfruttarlo al meglio, esaltando le sue qualità. Ho voluto Mattia e credo in lui".


Share on Facebook