Risultato finale Atalanta - Milan 1-3

Risultato finale Atalanta - Milan 1-3
Atalanta
1 3
Milan
Atalanta: Sportiello; Zappacosta, Benalouane, Masiello, Del Grosso (Cherubin 27'); Baselli(Scaloni 66'), Cigarini, Grassi; Moralez, Denis, Gomez. A disposizione: Avramov, Biava, Dramè, Stendardo, Cherubin, Scaloni, Emanuelson, Migliaccio, D'Alessandro, Bianchi, Boakye, Rossetti. Allenatore: Edy Reja.
Milan: Abbiati; De Sciglio(calabria 85'), Mexes, Paletta, Bocchetti; Van Ginkel, De Jong, Bonaventura; Honda, Pazzini, El Shaarawy (Poli 68'). A disposizione: Gori, Donnarumma, Bonera, Rami, Zapata, Calabria, Poli, Suso, Mastalli, Cerci, Destro, Di Molfetta. Allenatore: Filippo Inzaghi.
SCORE: 1-3 Baselli 20' Pazzini rig 35' Bonaventura 37' 79'
ARBITRO: Riccardo Pinzani di Empoli Giallo: Masiello 57' Cigarini 60'

Finisce la partita, finisce la stagione delle due squadre: il Milan in rimonta vince a Bergamo per 3-1. I rossoneri, dopo l’iniziale vantaggio atalantino siglato da Baselli (uno dei tanti obiettivi di mercato), ribaltano il risultato con Pazzini (su rigore) e Bonaventura, autore di una doppietta. La squadra di Inzaghi (ai saluti) vince l'ultima partita di un campionato pessimo. Per questa sera è tutto, Radice Arianna e tutta la redazione di Vavel Italia vi augura una serena buona notte

91' Cross di prima di Calabria, Pazzini va di testa ma la palla finisce sull fondo

90' saranno 4 i minuti di recupero

89' Applausi da parte di tutto lo stadio per Giacomo Bonaventura, che lascia il campo  per Davide Di Molfetta.

89' Punizione di Maxi Moralez dai 25 metri, palla che finisce sulla barriera.

88'  Giallo anche D'Alessandro, fallo da dietro su Honda.

87' Gomez punta Calabria, ma scivola al momento del tiro, sinistro a lato.

85' Inzaghi fa esordire Calabria, fuori De Sciglio.

82' L' Atalanta continua ad attaccare

79' GOOL DEL MILAN, DOPPIETTA DI BONAVENTURA CHE PRIMA COLPISCE IL PALO A PORTA VUOTA E POI ANCORA NUOVAMENTE DI PIATTO METTE IN RETE.

76' Cigarini serve Denis, ma il suo sinistro è deviato in angolo da Mexes.

72' L'Atalanta ha alzato i ritmi di gioco in cerca del gol del pari

68' Cambio anche per il Milan: Poli prende il posto di El Shaarawy

67' Atalanta vicino al gol: Cross rasoterra di Zappacosta, Abbiati tocca ma non trattiene e Paletta anticipa Gomez pronto a mettere in porta.

66' Cambio per l' Atalanta: entra Scaloni, esce Baselli

65' Gomez prova a sfondare sulla sinistra, ma viene fermato da Honda

63' Punizione di Cigarini, tiro cross, ma la palla si  perde sul fondo.

62' Gomez lancia Moralez in contropiede,  Paletta per chiudere commette fallo

60' Ammonizione anche per Cigarin

58' Atalanta molto più aggressiva in questa prima fase della ripresa

57' Primo giallo per la partita per Masiello che trattiene El Shaarawy

56' Corner per i padroni di casa

54' Gomez va via alla difesa rossonera, ma sbaglia il tocco finale per Baselli 

52' Denis prova la girata di testa, ma non inquadra la porta

51' Gomez serve  Baselli, ma Abbiati anticipa tutti

50'  Bonaventura serve Pazzini, ma la difesa bergamasca libera tutto

47' Honda di tacco libera servesulla destra,De Sciglio ma sbaglia completamente il cross, palla fuori

46' Denis prova la girata a mezza altezza, palla che finisce alta

45' Subito corner per la squadra di Reja solo dpo 30 secondi

45' Inizia il secondo tempo, prima palla giocata dai rossoneri

Finisce il primo tempo: Milan in vantaggio 2-1. e' l' Atalanta però ad andare avanti al 20' con Baselli, ma nel giro di due minuti (Pazzini su rigore al 35' e bonaventura 37')  trovano la rete del vantaggio rossonero

45' saranno due i minuti di recupero

43' Atalanta spiazzata da questi due gol. Il Milan ha ripreso le redini del gioco

rivediamo i due gol:

Il gol di Bonaventura

E il rigore relizzato da Pazzini

37' GOOOL DEL MILAN: CONCLUSIONE DI PAZZINI, PALO, PALLA A BONAVENTURA CHE CON IL PIATTO DA DUE PASSI BATTE SPORTIELLO. In due minuti la squadra rossonera ha ribaltato il risultato

36' Pazzini esulta e si prende i fischi del suo ex pubblico.

35' GOOL DEL MILAN, PAZZINI CALCIA UN RIGORE PERFETTO. RISULTATO CHE TORNA IN PARITA'

34' RIGORE PER IL MILAN: MASIELLO METTE GIU' PAZZINI IN AREA.

32' Salvataggio di Cigarini sul colpo di testa di Mexes

31' Il Milan continua ad attacare e colleziona corner: è il terzo in due minuti

30' Pazzini serve in area El Shaarawy, chiuso bene da Zappacosta

28' Punizione per il Milan è completamente fuori misura la conclusione di Honda

27' Del Grosso non ce la fa , entra Cherubin

25' Problemi ad un ginocchio per Del Grosso

23' Gomez vince un rimpallo con De Scigli, ma spazza via Paletta.

22' Pazzini in girata  va vicno al pareggio ma era fuorigioco

rivediamo il gol di Baselli

20' GOOOOOOOOL ATALANTA:  BASELLI,SERVITO DA MORALEZ, BATTE ABBIATI E PORTA I SUOI IN VANTAGGIO:  BASELLI, ANCORA UNA VOLTA, PERSO COMPLETAMENTE DALLA DIFESA ROSSONERA.

19' Buon avvio dell' Atalanta che ha sfiorato due volte il gol

16 TRAVERSA ATALANTA: gran discesa di Zappacosta sulla destra, cross per Denis perso completamente dalla difesa milanista che colpisce di testa: palla sulla traversa

15' Gomez scappa  via a De Sciglio, serve Baselli, ma la difesa rossonera spazza 

13' Fallo in attacco per Mexes su Benalouane

12' Cross di Bonaventura, deviato sarà corner per i rossoneri

10' Bonaventura serve bene El Shaarawy,ma  manca l'aggancio in area su assist di Bonaventura!

8'  Baselli, lanciato da Cigarini  vicino al  gol del vantaggio che anticipa Abbiati in uscita, non trovando  lo specchio della porta.

6' Paletta libera, primo calcio d'angolo per l' Atalanta

5' Destro dai 25 metri dell'exBonaventura, Sportiello blocca sicuro.

4' Pazzini si aiuta con la mano,qui l'arbitro fischia fallo

3' Paletta chiude in scivolata una pericolosa incursione: proteste per presunto tocco di mano. L'arbitro giudica l'intervento volontario

2' Zappacosta stende Bonaventura a centro campo

2' Fallo di Honda in attacco

1' Inizia il match, prima palla giocata dai padroni di casa

20:43 Le squadre entrano in campo

20:35 Finito il riscaldamento per i rossoneri, tra pochissimo in campo per l'ultima partita della stagione

20:30  il capitano del Milan di questa sera sarà Christian Abbiati, mentre Philippe Mexes sarà il vice.

20:25 Luca Cigarini è stato intervistato da Milan Channel. : "E' l'ultima partita dell'anno. Giochiamo contro una grande squadra che quest'anno non ha brillato ma è sempre un grande stimolo. Contento per Bonaventura? Sì, non mi ha sorpreso perchè ha dimostrato di essere un grande giocatore. Ha ampi margini di miglioramento ancora e penso farà le fortune del Milan nei prossimi anni".

20:20 Altre immagini direttamente da Bergamo

20:15 le dichiarazioni rilasciate da Giacomo Bonaventura nel pre partita di Atalanta-Milan: “Sono contento di tornare qua, perché ho fatto tanti anni qui, ho tanti amici fuori dal campo, sarà una bella serata e speriamo di fare una bella partita. Dentro tutti noi c’è la voglia di riscatto e vogliamo fare bene questa sera. Vogliamo fare una bella stagione l’anno prossimo e dimostrare che siamo meglio di questi. Cercherò di ricaricare la spina nelle vacanze perché voglio fare un grande anno."

20:10  

I Rossoneri sul terreno di gioco allo Stadio Atleti Azzurri d'Italia, per il sopralluogo prima di #AtalantaMilan pic.twitter.com/VZpbXKoofo

— AC Milan (@acmilan) 30 Maggio 2015

20:05 I tifosi bergamaschi accolgono così Bonaventura

20:00 Le formazioni ufficiali di Atalanta-Milan che tra 45 minuti scenderanno in campo allo Stadio Atleti Azzurri d'Italia di Bergamo per la 38esima giornata del campionato di Serie A:

ATALANTA: Sportiello; Zappacosta, Benalouane, Masiello, Del Grosso; Baselli, Cigarini, Grassi; Moralez, Denis, Gomez. A disposizione: Avramov, Biava, Dramè, Stendardo, Cherubin, Scaloni, Emanuelson, Migliaccio, D'Alessandro, Bianchi, Boakye, Rossetti. Allenatore: Edy Reja.

MILAN: Abbiati; De Sciglio, Mexes, Paletta, Bocchetti; Van Ginkel, De Jong, Bonaventura; Honda, Pazzini, El Shaarawy. A disposizione: Gori, Donnarumma, Bonera, Rami, Zapata, Calabria, Poli, Suso, Mastalli, Cerci, Destro, Di Molfetta. Allenatore: Filippo Inzaghi.

19:55 Il direttore generale dell'Atalanta Pierpaolo Marino, in vista della gara contro il Milan ha postato sul proprio profilo Twitter ufficiale una frase sul ritorno a Bergamo di Giacomo Bonaventura, ceduto dagli orobici ai rossoneri durante la scorsa estate: "Questa sera Bonaventura merita di essere accolto da tutti come un figlio che ritorna per un giorno a casa!!! Bentornato Jack!!!".

19:50 Atalanta-Milan, derby lombardo, si giocherà per la 57° volta nel massimo campionato. Il bilancio vede il Milan sorridere con 24 vittorie, 20 pareggi e con solamente 12 successi dei padroni di casa.

GLI ULTIMI 5 ATALANTA-MILAN

11/05/2014 ATALANTA-MILAN 2-1 (AUTORETE BELLINI, Denis, Brienza)

27/01/2013 ATALANTA-MILAN 0-1 (EL SHAARAWY)

08/01/2012 ATALANTA-MILAN 0-2 (IBRAHIMOVIC, BOATENG)

04/10/2009 ATALANTA-MILAN 1-1 (RONALDINHO, Tiribocchi)

26/10/2008 ATALANTA-MILAN 0-1 (KAKA)

19:45 L'Arrivo dell' Atalanta allo stadio

19:40 Immagini che arrivano direttamente dall' Atleti azzurri d' Italia

19:35 Buona sera a tutti da Arianna Radice e da Vavel Italia, e benvenuti a questa diretta live di Serie A: Atalanta - Milan  con cui nerazzurri e rossoneri concluderanno la loro stagione calcistica. . Una partita che ha davvero poco da dire: sarà la classica sfida di fine stagione con due squadre che hanno disputato un campionato al di sotto delle aspettative. Entrambe le squadre dovranno risorgere nella prossima stagione, dalle proprie ceneri.  L ’Atalanta che ha raggiunto la matematica salvezza ( fino a poco tempo fa rischiava seriamente di essere messa a repentaglio) più per demeriti del Cagliari che per le prestazioni sul campo. L’esonero di Colantuono ha dato vita al nuovo corso Reja, che ha il merito per lo meno di aver rasserenato l’ambiente bergamasco.  I bergamaschi possono quindi giocare la gara in assoluta spensieratezza, magari con l'obiettivo di mettere in risalto ancora una volta i pezzi pregiati, come Sportiello, Zappacosta e Baselli. In particolare il portiere e il difensore sembrerebbero nel mirino della Roma, mentre per il centrocampista non è da escludere una avventura all'estero. La gara col Milan si presenta come una vera e propria amichevole di lusso, che potrebbe vedere le due squadre affrontarsi a viso aperto. 

Dall' altra parte un Milan ormai tagliato fuori da tutti gli obiettivi importanti, scende sul campo di Bergamo per cogliere almeno la supremazia cittadina. Una consolazione veramente troppo piccola per una tifoseria abituata a ben altri traguardi e che guarda ormai solo a quanto sta succedendo a livello societario.  Ultimo atto di una stagione da dimenticare per i rossoneri. Questo campionato, che doveva essere quello del rilancio e del riscatto, dopo un avvio promettente è diventato un'autentica agonia, con poche soddisfazioni e tante sofferenze e ora c'è solo tanta voglia di chiudere una parentesi negativa e provare a pensare al futuro. L’avventura di Filippo Inzaghi sulla panchina del Milan è ormai giunta al capolinea. Ancora novanta minuti, poi le strade del tecnico e del club si separeranno. Nella settimana in cui Adriano Galliani vola a Madrid per corteggiare e convincere Carlo Ancelotti, e nello stesso giorno in cui Silvio Berlusconi esterna pubblicamente la sua insoddisfazione per il gioco espresso dalla squadra, Pippo non solo fa finta di nulla, ma rilancia. Più orgoglio o più ostinazione? Entrambe le sfumature, alimentate dalla consapevolezza di aver dato tutto.

Reja: "Chiudiamo in bellezza" - Edoardo Reja ha così parlato: “Ci terremmo a concludere nel migliore dei modi. Ho saputo che la prevendita sta andando bene e mi fa molto piacere perché avere una bella cornice di pubblico sarà il coronamento della salvezza conquistata ed è un’ulteriore dimostrazione di quanta passione ci sia a Bergamo. Anche per questo mi piacerebbe finire la stagione in maniera positiva, con una bella partita in modo che chi verrà allo stadio potrà tornare a casa soddisfatto. E mi piacerebbe riuscire a raggiungere anche i 40 punti, così non si potrà dire che che ci siamo salvati perché gli altri hanno fatto male. Il Milan nell’ultimo turno ha fatto molto bene contro il Torino, sono convinto che sarà una bella gara, sperando che anche il risultato ci dia ragione. Denis ha una gran voglia di giocare, speriamo che riesca a far gol. Sarebbe un'ulteriore soddisfazione per lui, in una stagione in cui ancora una volta ha fatto cose importanti. I giovani  mi sono piaciuti a Verona e potrei riproporli e in difesa Scaloni merita una presenza per la sua militanza in nerazzurro, vedremo se riuscirò ad accontentarlo a gara in corso”.

 Inzaghi: “Ho imparato tanto, saprei riportare il Milan in alto"-  Il tecnico rossonero ieri in conferenza stampa: "Bergamo è sempre emozionante, ho passato una bellissima stagione e torno sempre volentieri. Le ultime partite del Milan sono state un po’ sottovalutate. Potremmo venire da tre vittorie consecutive, col Sassuolo avremmo meritato di più. Andiamo cercando di fare una bella figura i ragazzi hanno dimostrato di tenerci, speriamo sia una bella festa di calcio. Bonaventura è una delle note liete della stagione. Ci sono cose molto positive, ragazzi su cui rifondare il Milan come Bonaventura che è il classico esempio di come si possa affermarsi con impegno e dedizione. Penso starà tanti anni al Milan e ci darà delle gioie. Perché dovrei essere rassegnato? Ho un contratto, credo di poter restare ancora qui sennò mi sarebbe stato detto. Vado avanti, penso a preparare al meglio la prossima stagione. La società mi ha avvertito che andava a sentire uno dei migliori allenatori al mondo, a cui mi lega un'amicizia particolare. Mi auguro di restare al Milan perché è un ambiente favoloso, se mi sostituiranno sarò comunque grato questo club e andrò avanti da un'altra parte. Porbabile formazione? Vediamo se recuperiamo De Sciglio, se oggi si allena bene con la squadra e da garanzie potrebbe giocare, se no abbiamo anche Poli, che certamente si adatta a quel ruolo. Zaccardo è stato molto bravo domenica, però poi è stato espulso. La squadra ha dimostrato che quando è compatta può sopperire ad ogni assenza. La squadra sta giocando da squadra e i risultati si vedono. Pazzini anche lo valuterò oggi con El Shaarawy e De Sciglio. Se stanno bene valuterò chi mi darà maggiori garanzie dall’inizio o eventualmente a gara in corso.".

Sono 24 i convocati di Reja per la partita di questa sera con il Milan.

Portieri: Avramov, Frezzolini, Sportiello Difensori: Benalouane, Biava, Cherubin, Del Grosso, Dramé, Masiello, Scaloni, Stendardo, Zappacosta Centrocampisti: Baselli, Cigarini, D’Alessandro, Emanuelson, Grassi, Migliaccio, Moralez Attaccanti: Bianchi, Boakye, Denis, Gomez, Rosseti

Sono 23 i convocati di Inzaghi per la sfida contro l’Atalanta:

Portieri: Abbiati, Gori, Donnarumma.Difensori: Bocchetti, Bonera, De Sciglio, Mexes, Paletta, Rami, Zapata, Calabria (96) Centrocampisti: Bonaventura, De Jong, Poli, Suso, Van Ginkel, Mastalli (36) Attaccanti: Cerci, Destro, El Shaarawy, Honda, Pazzini, Di Molfetta (35)

4-3-3 per i bergamaschi: torna Denis dalla squalifica e sarà subito in campo con Gomez e Moralez ai lati. A centrocampo ballottaggio tra Carmona e Baselli, con Migliaccio e Cigarini presenti in campo. In difesa le maggiori incertezze, nel pacchetto a quattro potrebbero giocare uno tra Zappacosta e Scaloni a destra, uno tra Benalouane e Biava in mezzo. Gli altri due uomini saranno Masiello e Del Grosso. Ancora out Raimondi ed Estigarribia.

Qualche rientro ma anche defezioni per l’ultima panchina del tecnico rossonero Filippo Inzaghi. Tornano De Sciglio, Bonaventura e Suso, mentre restano fuori dai convocati Antonelli, Abate, Diego Lopez, Alex e Menez, oltre che allo squalificato Zaccardo. Diego Lopez, il miglior effettivo della stagione, ha un problema e quindi spazio ad Abbiati, molto probabilmente anch’esso alla ultima da rossonero. Difesa obbligata con De Sciglio, al rientro, Mexes, Paletta e Bocchetti a sinistra. Alternative, francamente, si faticano a trovare. Solito Centrocampo Van Ginkel mezz’ala sinistra con Poli dalla parte opposta ed In mezzo  de Jong, mentre Bonaventura e  Honda agiranno nel tridente offensivo completato da Destro.

Atalanta  (4-3-3): Sportiello; Zappacosta, Benalouane, A. Masiello, Del Grosso; Baselli, Cigarini, Grassi; Moralez, Denis, A. Gomez.

Milan (4-3-3): Abbiati; De Sciglio, Mexes, Paletta, Bocchetti; Poli, de Jong, van Ginkel; Honda, Destro, Bonaventura.

Sono 53 gli incontri in archivio tra Atalanta e Milan all’Atleti Azzurri d’Italia. La squadra di casa ha vinto in 12 occasioni, quella ospite in 21, mentre 20 sono i pareggi. Nelle 54 sfide disputate a San Siro, invece, i rossoneri hanno trionfato 28 volte, i nerazzurri 9 e i pareggi sono stati 17 All’andata l’Atalanta sbancò San Siro grazie a una rete di Denis. Nel precedente dello scorso anno a Bergamo, invece, i nerazzurri si imposero con il risultato di 2-1, grazie a una prodezza di Brienza al 96′ dopo l’autorete di Bellini e la marcatura di Denis..Anche l’ultimo precedente a Bergamo era stato vinto dagli atalantini col punteggio di 2-1.

Il Milan non vince all’Atleti Azzurri dal 2013 col punteggio di 0-1. Ultimo pareggio tra le due compagini è l’1-1 del 2009. Gli ultimi cinque precedenti tra le due squadre vedono gli uomini di Reja avanti per 3 successi a 2, e in grado di ribaltare a proprio favore il conteggio grazie alle ultime due vittorie, ossia quella dell’andata e il 2-1 ottenuto nel maggio dello scorso anno (marcatori: autogol di Bellini, Denis su rigore eBrienza al 96′). Per risalire all’ultima vittoria milanista dobbiamo tornare indietro sino al giorno dell’epifania 2014, quando i rossoneri si imposero in casa per 3-0 grazie alla doppietta di Kakà e al gol di Cristante.

Quattordicesimo confronto ufficiale tra Edy Reja ed il Milan: in bilancio 3 successi dell’attuale tecnico nerazzurro, 5 pareggi e 5 sconfitte. Uno solo invece il precedente ufficiale tra Pippo Inzaghi, da allenatore, e l’Atalanta: successo esterno nerazzurro per 1-0 nella partita di andata di questa stagione, lo scorso 18 gennaio. L’Atalanta è una delle squadre in cui Inzaghi ha militato da calciatore, in specifico nella stagione 1996/97, in serie A, chiudendo l’annata con 34 presenze e 25 reti in gare ufficiali, 24 delle quali nel solo campionato, grazie alle quali si laureò capocannoniere, unico nella storia nerazzurra in massima divisione.

Il centrocampista del Milan, Giacomo Bonaventura, è stato intervistato dal Corriere di Bergamo in vista della sfida contro l’Atalanta, la sua ex squadra: “L’aver iniziato bene è stato un grosso vantaggio. Avevo fatto un ottimo precampionato con l’Atalanta e sono arrivato che stavo molto bene. Il match d’andata? Nessuna rivincita. All’andata eravamo in un periodo non brillantissimo. Noi al Comunale vogliamo solo fare una bella partita e chiudere nel migliore dei modi la stagione. Sarà emozionante. L’Atalanta mi ha dato molto, soprattutto valori morali che mi porto dentro anche a Milano. Ho parecchi amici là, ho frequentato le scuole. Sento soprattutto Cigarini e Del Grosso. Con il terzino ho un rapporto speciale, sarà che abbiamo condiviso un sacco di partite sulla stessa fascia. Personalmente sono contento anche se l’obiettivo è migliorarsi sempre. A partire dalla prossima stagione. Sperando che la squadra faccia un po’ di punti in più. Il ruolo che preferisco? Io sono un calciatore che sa sempre adattarsi. Se dovessi scegliere un ruolo dove sono completamente a mio agio sarebbe quello del trequartista. Ma, ripeto, io mi adatto. Come mi sono applicato a coprire la fascia sinistra con Colantuono. A Bergamo si vive la stessa cosa, ma con una dimensione più piccola. Al Milan è più grande e di sicuro ci sono più responsabilità perché tutti vogliono sempre vincere”

 La gara sarà diretta dall’arbitro Riccardo Pinzani di Empoli, coadiuvato dagli assistenti Elenito Giovanni Di Liberatore di Teramo e Vincenzo Soricaro di Barletta). Il quarto uomo sarà Omar Gava di Conegliano, mentre gli addizionali Andrea Gervasoni di Mantova e Leonardo Baracani di Firenze.

AC Milan