Milan: Bertolacci-Baselli, alternative made in Italy a centrocampo

Oltre a Witsel ci sono altri nomi che Galliani e il Milan stanno seguendo per il centrocampo. Meno appeal mediatico, ma più funzionalità per il progetto di Mihajlovic.

Milan: Bertolacci-Baselli, alternative made in Italy a centrocampo
Bertolacci, osservato speciale per il centrocampo del Milan

Il Milan si muove sul mercato e prova a farlo su più tavoli per reagire alla mazzata del Sabato di Montecarlo. Il centrocampo sotto la lente d'ingrandimento di Galliani. Non solo Witsel, ma anche il made in Italy con Bertolacci e Baselli.

Cominciamo dall'ex Genoa. Riscattato pochi giorni fa dalla Roma per 8,5 milioni di euro è in attesa di parlare con Rudi Garcia. L'intenzione di Bertolacci è quella di capire se il suo nome si trovi al centro del villaggio giallorosso e dell'allenatore francese. In caso contrario il Milan è pronto, prontissimo a trattare per portarlo da Mihajlovic. Una prima offerta sembra sia stata già fatta. 13 milioni più bonus . La Roma ne vorrebbe, nel caso, 15-18. Distanze non impossibili, ma la sensazione è che molto dipenderà dal faccia a faccia tra Bertolacci e Rudi Garcia.

Su Baselli, invece, il Milan ci lavora da Gennaio. Già qualche mese fa Galliani cercò di chiudere l'affare, strappando però solo una promessa morale da parte dell'Atalanta per risedersi a parlarne in estate. Ora il momento sembra essere arrivato. Lunedì, infatti, Galliani ha incontrato il Direttore tecnico dell'Atalanta Sartori, continuando a manifestare il forte interesse del Milan per il ragazzo e chiedendo di essere costantemente aggiornato sulla sua situazione. Bertolacci e Baselli nel Milan di Berlusconi e Bee. Fattore B per invertire il trend e tornare ad essere il Milan.

AC Milan