Milan, l'obiettivo per la difesa rimane sempre Romagnoli

si fa sempre più serrata la stretta per Romagnoli, per il centrocampo rispunta Axel Witsel

Milan, l'obiettivo per la difesa rimane sempre Romagnoli
Milan, l'obbiettivo per la difesa rimane sempre Romagnoli

Il Milan è alla ricerca di un difensore: dopo gli arrivi di Carlos Bacca, Luiz Adriano, Andrea Bertolacci e il giovanissimo e promettente italo-argentino Josè Mauri, Sinisa Mihajlovic ha chiesto innesti per  rinforzare il reparto arretrato. L'interesse dei rossoneri per Alessio Romagnoli non è più un mistero per nessuno. Rimane però un'operazione difficile poiché la Roma sembra non volersi schiodare dalla richiesta iniziale di 30 milioni di euro. Adriano Galliani ha già offerto al club di Sabatini 18 milioni più bonus per il difensore italiano, reduce da una eccellente stagione alla Sampdoria, proprio con MIhajlovic allenatore; il serbo ha individuato in lui  quel pilastro difensivo che possa guidare ed alzare le qualità del reparto. La speranza dei tifosi del Milan poggia sulla ferma volontà del giovane clase '95 di lasciare la Roma per riunirsi al tecnico che l’ha lanciato. E infatti sono attesi rilanci da parte rossonera, per cercare di chiudere la trattativa prima della partenza della squadra per la tournée in Cina, in programma dal 21 al 31 luglio. La sensazione è quella che alla fine il giovane difensore sarà milanista.

Sinisa Mihajlovic però vuole ancora un rinforzo a centrocampo; l’ipotesi Axel Witsel non è mai tramontata: anzi Riccardo Napolitano, agente del centrocampista belga dello Zenit ha dichiarato ai microfoni di Antenna 3: "Axel all'inizio non era convinto della proposta del Milan, perché cercava un club che giocasse in Champions League. I rossoneri, però, sono stati molto insistenti e alla fine il giocatore ha detto sì alla loro offerta. Ora bisogna soddisfare le richieste dello Zenit: il Milan è disposto a spendere 20 milioni di euro, i russi ne chiedono 30-35 milioni di euro". Il belga classe 1989 sembra intenzionato a sposare il progetto rossonero: è pronto a  vestire la casacca del Milan nella prossima stagione anche se il club non ha raggiunto la qualificazione alle competizioni europee. Adriano Galliani ha alzato l'offerta a 22 milioni di euro, 15 milioni in meno rispetto ai 35 milioni chiesti dalla squadra russa. Con il consenso del giocatore a trasferirsi a Milano, c'è una buona percentuale che l'affare si possa chiudere. 

Il Milan è senza dubbio una delle protagoniste di questa sessione di calciomercato .Con l' entrata in società di mister Bee, il club rossonero è tornato si a sognare grandi giocatori, ma finalmente, anche a prenderli. Dovrà essere l’anno della rifondazione e lo si è capito, soprattutto sul fronte mercato.


Share on Facebook