Balotelli, due possibilità di collocazione nel Milan di Sinisa Mihajlovic

Mario Balotelli ha avuto un buon impatto, entrando dalla panchina, nel derby di Domenica sera contro l'Inter. Mihajlovic pensa a due possibili ruoli per lui.

Balotelli, due possibilità di collocazione nel Milan di Sinisa Mihajlovic
Mario Balotelli, al Milan in prestito dal Liverpool

L'impatto che ha avuto Mario Balotelli nel derby contro l'Inter è stato sicuramente positivo. Le qualità tecniche del numero 45 del Milan non sono in discussione e la partita contro i nerazzurri le ha messe ancora una volta in mostra. Come calcia lui lo fanno in pochi. Solo un grande Handanovic e il palo gli hanno impedito un ritorno da sogno per tutti i tifosi del Milan.

A questo punto però Mihajlovic deve pensare a come inserire Balotelli nel telaio del suo Milan. Contro l'Inter è stato Bacca a lasciargli il posto, una scelta che non ha convinto i tifosi del Milan che avrebbero preferito veder uscire Honda e vedere Balotelli agire alle spalle del colombiano e di Luiz Adriano. Se non si vuole, però, ricorrere tutte le volte ad una staffetta, il Milan e Mihajlovic devono cominciare a ragionare sull'ipotesi di un tridente tanto affascinante quanto difficile. La conferma arriva anche dalla Gazzetta dello Sport. Se effettivamente si dovesse creare una situazione di questo genere per Balotelli ci sarebbero due opzioni. La prima prevede lui a sinistra, Bacca a destra e Luiz Adriano attaccante centrale. Questa soluzione permetterebbe a Balotelli di potersi accentrare per calciare verso la porta, ma vedrebbe sacrificato Bacca, probabilmente troppo lontano dalla porta. La seconda possibilità prevede Balotelli come rifinitore alle spalle del duo sudamericano. In questo modo il 45 del Milan potrebbe svariare come tanto gli piace fare, l'ex Shakhtar e l'ex Siviglia potrebbero avere palloni molto invitanti negli ultimi 18-20 metri.

Tutte ipotesi, però, in questo momento. Mihajlovic ha detto chiaramente che Balotelli deve ancora lavorare per trovare la migliore condizione e difficilmente si abbandonerà il 4-3-1-2 dopo sole tre partite. Il progetto tridente però è un qualche cosa su cui a Milanello si continuerà di sicuro a lavorare.