Milan, Mihajlovic: "Se giochiamo come abbiamo fatto nel derby arriveranno anche i risultati"

Il tecnico rossonero in vista del match contro il Palermo: "Dopo il derby ho ritrovato la squadra. La strada è quella giusta, avanti così. Menez tornerà tra qualche giorno a Milanello".

Milan, Mihajlovic: "Se giochiamo come abbiamo fatto nel derby arriveranno anche i risultati"
Milan, Mihajlovic: "Se giochiamo come abbiamo fatto nel derby arriveranno anche i risultati"

Col Palermo Sinisa Mihajlovic vuole tornare a vincere in campionato dopo la sconfitta nel derby contro l'Inter. Intervenuto nella consueta conferenza stampa della vigilia, il tecnico rossonero non cerca scuse: "Noi cerchiamo di lavorare anche dal punto di vista offensivo. E' difficile togliersi di dosso gli ultimi anni di critiche e fischi. Noi facciamo un lavoro che resta un gioco, perciò quando andiamo in campo dobbiamo essere bravi a essere con la mente libera e spensierati. Il derby è stato solo una parentesi negativa. Il nostro obiettivo è continuare su questa strada intrapresa. Io guardo il lavoro che si fa in settimana. E' vero che il derby si prepara da solo, ma c'è anche una pressione maggiore a giocare un derby".

"Abbiamo preparato la partita con il Palermo come sempre dando importanza alle nostre cose. I ragazzi lo sanno che se noi diamo tutto usciremo sempre a testa alta anche se non avremo vinto. Penso che tutti si aspettavano di meglio, però penso che per quello che si sia visto sul campo i punti conquistati sono giusti. Ho ritrovato il giusto spirito di squadra. Poi naturalmente dobbiamo ancora migliorare dal punto di vista del gioco, ma questa è la strada giusta. Ora dobbiamo confermarci, questo è il nostro obiettivo. Non sarà facile, ma se giochiamo come abbiamo fatto nel derby arriveranno anche i risultati".

L'avversario di domani, il  Palermo: "Hanno buone individualità, vengono qui con grandi motivazioni e convinti di far bene. Ma noi vogliamo vincere e vogliamo ripetere la prestazione del derby anche se con più rabbia".

Il punto sui singoli, Balotelli: "Se gioca è una soluzione in più perchè ha la capacità di tirare da fuori. Se è sulla strada giusta per mettermi in difficoltà? Tutti si stanno allenando bene. Lui ha cominciato con il piede giusto". Coppia di centrali, Zapata-Romagnoli: "Non c'è una coppia titolare. Zapata e Romagnoli sono complementari e per adesso hanno fatto bene. Ely è un giocatore che ha fatto molto bene nel pre-campionato. Sinceramente pensavo anche di farlo giocare al derby, ma poi se avesse fatto un errore l'avreste bruciato e avremmo perso il ragazzo. Mexes ha sempre qualche problemino ma speriamo di recuperarlo"Menez: "Jeremy l'anno scorso è stato tra i migliori giocatori del Milan segnando un sacco di gol. Non mi piace parlare e cercare delle scusanti, perciò siamo questi e lavoriamo con questi. Quando recupereremo gli infortunati potremo provare a fare qualcosa di diverso. Gli infortuni fanno parte del calcio". trequartista in fase offensiva: "Honda è un professionista serio e per quello che riguarda la fase di non possesso si sacrifica molto. Poi è vero che dovrebbe fare qualcosa di più in fase offensiva. I colpi ce li ha. Bonaventura può giocare da trequartista come da interno. Suso non ha fatto bene con l'Empoli come tutta la squadra". De Jong-Montolivo: "Loro due sono due giocatori molto importanti per il Milan. Non è detto che se giochi uno che l'altro è bruciato. Una volta deciderò per uno e uno per altro. Mi piacerebbe farli giocare tutti, ma non posso. Sono pagato anche per prendermi la responsabilità delle scelte. Poi posso naturalmente sbagliare".

Infine, chiusura sulla visita di Barbara Berlusconi a Milanello: "E' stata una visita positiva perchè si è aggiunto un altro sponsor alla nostra lunga lista. Non è stata una visita per confermare la fiducia nei confronti dell'allenatore. Ci ha fatto piacere. Quando alleni al Milan penso che ci sia sempre pressione e in tutte le partite ci si aspetti i 3 punti. Sarà così fino alla fine. Noi dobbiamo restare sereni sapendo che se giochiamo da squadra come nel derby possiamo toglierci delle soddisfazioni. Non dobbiamo pensare al contorno".