Risultato finale Milan - Palermo 3-2: Doppietta di Bacca, i rossoneri ritrovano la vittoria

Risultato finale Milan - Palermo 3-2: Doppietta di Bacca, i rossoneri ritrovano la vittoria
Milan
3 2
Palermo
Milan: MILAN: Diego Lopez; Abate (Calabria 16'), Zapata, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Montolivo, Bonaventura; Honda; Bacca, Luiz Adriano (Balotelli 69'). A disposizione: Abbiati, Donnarumma, Alex, Calabria, Rodrigo Ely, De Jong, José Mauri, Nocerino, Poli, Suso, Balotelli, Cerci. Allenatore: Sinisa Mihajlovic
Palermo: (4-3-2-1): Sorrentino; Struna, Gonzalez, El Kaoutari, Lazaar; Hiljemark (44' st Rigoni), Jajalo, Chochev; Vazquez, Quaison (25' st Trajkowski); Djurdjevic (11' st Gilardino). A disp.: Colombi, Andelkovic, Vitiello, Goldaniga, Daprelà, Brugman, Maresca, Cassini. All.: Iachini
SCORE: 3-2 Bacca 20' Hiljemark 32' Bonvaventura 40' Hiljemark 72' Carlos Bacca 75'
ARBITRO: Arbitro: Russo Ammoniti: Montolivo (M); Lazaar, Gonzalez (P)

Il Milan torna a vincere in campionato: apre Bacca, pareggia Hiljemark che approfitta di una papera di Diego Lopez, prima della punizione-capolavoro di un Bonaventura, Hiljemark ripareggia i conti nel secondo tempo, ma ancora una volta  Bacca di testa regala il secondo successo in campionato ai rossoneri che ritrovano i tre punti con sudore e convinzione. Male il Palermo questa sera. Per oggi è davvero tutto, un saluto e una serena buona notte da Radice Arianna

FINISCE QUI:Il Milan vince contro il Palermo, 3-2 Doppietta di Hiljemark e di Bacca, con la punizione perfetta di Bonaventura

93' Balotelli prova il tiro, Sorrentino para

93' Carlos bacca esce dal campo: perde sangue

92' Trajkovski prova il desto, finisce in curva

22:42 il Gol di Bacca

90' Saranno 4 i minuti di recupero

89’: Hiljemark, autore di una doppietta, spazio a Rigoni.

88' - Kucka prova il destro: colpisce malissimo

86'  I rossoneri controllano

22:37 La dirigenza rossonera presente a San Siro

85' Poli fa tutto bene, salta l'uomo ma non serve bene Bacca, tocco troppo lungo

82' Fuorigioco dall'altra parte di Bacca

81' Fuoriogioco di Struna

80' Giallo per Montolivo, fallo  su Vazquez.

79' Ultimo cambio per il Milan: dentro  Poli per Honda.

Rivediamo i gol 

Il vantaggio del Milan con Bacca

Il pareggio del Palermo

78' Sinistro velenoso di Vazquez 

75' GOOOOOOOOOOOOOL DEL MILAN ANCORA CON CARLOS BACCA, PRIMA DOPPIETTA ROSSONERA: FIAMMATA DEL COLOMBIANO, IN ANTICIPO PRENDE IL TEMPO ALLA DIFESA ROSANERO E DI TESTA INFILA IN RETE. IL MILAN TORNA NUOVAMENTE DI VANTAGGIO

72'Hiljemark sua doppietta personale.

72' GOOOL DEL PALERMO, PARITA' A SAN SIRO: Gran palla di Gilardino per  Hiljemark che penetra in area e di sinistro batte Diego Lopez.

70' Cambio anche tra le fila del Palermo: fuori Quaison, dentro Trajkovski.

69' Entra Mario Balotelli, esce Luiz Adriano

69' Lazaar di rimorchio, tira ma non inquadra la porta

67' Fuorigioco di rientro per Luiz Adriano

66' De Sciglio va al tiro, rimpallato

66' Sta per entrare Mario Balotelli

65' Giallo per Gonzalez,che stende prima Luiz Adriano poi gli lancia il pallone addosso

64' Fuorigioco di Gilardino

63' Cross di De Sciglio dalla sinistra, Kucka prova di testa ad incrociare, palla fuori

61' Il Milan resta in attacco

60' Luiz Adriano cerca il corridoio per Bacca, anticipato  da Sorrentino

58' Chochev a colpo sicuro, palla fuori

57' Altro recupero di Calabria, applaudito da tutto il pubblico. Ste facendo tutto bene

56'  Hiljemark entra in area, cross rasoterra perQuaison che svirgola la  palla

55' Esce in barella  Djurdjevic arriva il cambio con Gilardino, con San Siro fischia sonoramente

52' Calcio d'angolo per il Milan che continua a creare occasioni

50' si sta scaldando Mario Balotelli

49' Calabria serve Bacca, prova il  destro immediato ma finisce sulla rete esterna.

47' De Sciglio prova il destro ma manca completamente la palla

47' Calcio d'angolo per il Milan, buon avvio per la squadra di Sinisa

46' Bacca dentro per Honda, chiuso  da El Kaoutari.

46'  nessun cambio durante l'intervallo

45' E' incominciato il secondo tempo,prima palla giocata dal Palermo

21:48 Altre immagini di questo primo tempo

21:45 Andiamo a vedere i gol di questo primo tempo

La punizione perfetta di Bonaventura 

Il Pareggio del Palermo

Il primo gol del Milan, Carlos Bacca

21:40 L'esultanza di Carlos Bacca

Finisce il primo tempo, Il Milan è in vantaggio per 2-1 a San Siro sul Palermo: a segno prima Bacca, pareggio di  Hiljemark, poi punizione perfetta di Giacomo Bonaventura dai 20 metri decide per ora il risultato  Tra poco per il secondo tempo

48' Fuorigioco millimetrico di Kucka

47' Calcio di punizione per il Milan, Kucka viene messo giù da Lazaar. Giallo per il giocatore rosanero

46' Fuorigioco di De Sciglio sul tocco di Bonaventura 

45' Quattro minuti di recupero

41' Espulso Iachini per proteste per la punizione da cui poi è nato il secondo gol del Milan

40' GOOOOOOL DEL MILAN, PUNIZIONE PERFETTA DI BONAVENTURA: palla nell'angolino, Sorrentino non ci può arrivare.Torna in vantaggio il Milan

39' Bonaventura viene messo a terra da Chochev, calcio di punizione per i rossoneri

38' Honda serve Bacca fa la  rabona  a tu per tu con Sorrentino che con gran riflessi para

36' Calabria chiude bene su Quaison.

35' Cambio di passo di Bacca che viene steso da Struna, ma l'arbitro lascia proseguire.

34' Alla prima occasione vera per il Palermo trova il gol. 

32' PAREGGIO DEL PALERMO: Sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Diego Lopez commette una papera sbagliando l'uscita, Hiljemark in girata di testa non perdona. 

31' Buon impatto di Calabria

30' Bonaventura va al tiro, calcia bene, di collo pieno, Sorrentino para con i pugni 

28' Problema anche per Sorrentino 

27' Carlos Bacca, autore del gol, rimane a terra. Si tocca la caviglia

22' Palermo che non si è ancora reso pericoloso

21.13 L'esultanza dei rossoneri 

20' GOOOOOL DEL MILAN CON CARLOS BACCA: Calabria va al cross, serve Bonaventura che tocca poi per Bacca che supera Sorrentino con un colpo da maestro. Il Milan è in vantaggio per 1-0 sul Palermo

18' triplo palleggio di Honda che poi va al tiro, palla che sfiora la traversa

16' Abate alza bandiera bianca, lascia il posto al giovanissimo Dante Calabria, classe 1996

13' Kucka con coraggio rimane in campo 

12' Infortunio per Kucka che provando a togliere la palla a Vasquez si fa mala alla caviglia

10'  Milan molto confusionario in questi primi minuti in campo

8'Problemi per ABate alla coscia destra, ma per il momento rimane in campo

8' Fuorigioco di Luiz Adriano 

5' De Sciglio si procura un buonissimo calcio d'angolo

3' Cross di Luiz Adriano per Carlos Bacca, ma salvataggio clamoroso di Sorrentino. Pericoloso per i rosanero

1' Romagnoli stende Djurdjevic, calcio di punizione per i rosanero

1'Troppo lunga la palla di Sorrentino

1' Inizia il match,  prima palla giocata da rossoneri

20:44 Le squadre fanno il loro ingresso in campo

20:40 Il riscaldamento finale dei giocatori rossoneri

20:34 Immagini che arrivano direttamente da San Siro

20:29 Adriano Galliani si è intrattenuto ai microfoni di Mediaset Premium: "Noi potevamo pareggiare o vincere con l’Inter e perdere con l’Empoli. L’Inter è stata brava a fare nove punti, con i se e con i ma non si va da nessuna parte. Se noi abbiamo tre punti e loro 9 è perché è andata così”. Ho visto un buon derby, poi spesso i risultati non rispecchiano il gioco. Questo è il calcio. Zamparini?Ha espresso concetti positivi su Mihajlovic, che è arrivato dopo delle valutazioni che ha fatto il presidente. Mario Balotelli?Lasciamo l’allenatore fare il suo lavoro. Per ora pensa che mettere il tridente dall’inizio non sia il momento giusto. Credo che presto arriverà il momento di Mario”.

20:15 Stefano Sorrentino, portiere del Palermo, è stato intervistato da Milan Channel nel pre-partita: "Ci aspettiamo un Milan arrabbiato che deve riscattare la sconfitta del derby. Proveremo a dire la nostra perchè vogliamo fare bene. Abbiamo fatto un buon inizio, ma conta solo il risultato finale e cioè la salvezza, l'obiettivo è raggiungere i 40 punti".

20:05 Le due squadre sono in campo per il riscaldamento finale

20:00 Le formazioni ufficiali di Milan-Palermo:

MILAN: Diego Lopez; Abate, Zapata, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Montolivo, Bonaventura; Honda; Bacca, Luiz Adriano. A disposizione: Abbiati, Donnarumma, Alex, Calabria, Rodrigo Ely, De Jong, José Mauri, Nocerino, Poli, Suso, Balotelli, Cerci. Allenatore: Sinisa Mihajlovic

PALERMO: Sorrentino; Struna, Gonzalez, El Kaoutari, Lazaar; Hiljemark, Jajalo, Chochev; Vazquez, Quaison; Djurdjevic. A disposizione: Colombi, Andelkovic, Daprelà, Goldaniga, Rispoli, Vitiello, Brugman, Rigoni, Maresca, Cassini, Gilardino, Trajkovski. Allenatore: Beppe Iachini

19:49 Giacomo Bonaventura è stato intervistato da Milan Channel all'arrivo a San Siro: "Stasera giochiamo davanti al nostro pubblico e dobbiamo convincerlo facendo una grande partita. Non sarà facile ma abbiamo preparato tutti i dettagli per cercare di vincere. Difficoltà? Il Palermo è una buona squadra che fa molto bene entrambe le fasi e sono dotati di un'ottima individualità. Noi però dobbiamo pensare a noi stessi, cercare di aggredire la partita e metterla sui binari giusti per poter vincere".

19:43 Buona sera tutti gli amici appassionati di calcio, un saluto da Arianna Radice e dalla redazione di Vavel Italia. Quarta giornata di campionato in Serie A: nell'anticipo serale delle 20.45 il Milan affronterà il Palermo per muovere la classifica e per un pronto riscatto dopo la sconfitta nel derby (la seconda sconfitta in tre giornate).  la classifica non è affatto bugiarda e rispecchia il reale andamento piuttosto altalenante della sua squadra.  Mihajlovic puntera' sugli stessi 11 del derby, mentre Iachini sceglie Quaison e Gilardino in attacco

I rossoneri, però, trovano sulla loro strada il Palermo, che l’anno scorso si era imposta a San Siro per 2-0. I siciliani, inoltre, stanno attraversando un ottimo periodo di forma, con 2 vittorie (Genoa e Udinese) e un pareggio (Carpi) nelle prime 3 giornate di Serie A. 7 punti in 3 partite per una squadra che ha perso il suo miglior elemento in estate e che punta alla salvezza non sono di certo un bottino magro, ma resta il rimpianto del mancato punteggio pieno. Il Milan di contro, sta avendo un percorso altalenante.Come dicevamo, dopo la sconfitta all’esordio contro la Fiorentina per 2-0, infatti, è arrivata la vittoria interna con l’Empoli con un 2-1 risicato. Sconfitta per 1-0 nel derby, invece, nell’ultimo turno disputato.

Siamo qui per raccontarvi il grande calcio: si accendono le luci a San Siro per una gara tutt’altro che banale e dall’esito scontato. Il Milan è alla ricerca dei tre punti ma avrà di fronte una compagine, quella siciliana, che ha iniziato brillantemente la stagione. 

LE PAROLE DELLA VIGILIA

Alla vigilia della partita Milan-Palermo, qualche riflessione da parte del tecnico rossonero Sinisa Mihajlovic il quale è stato chiaro, vuol vedere in campo una squadra arrabbiata e grintosa che riscatti un avvio di stagione non proprio esaltante: "Noi cerchiamo di lavorare anche dal punto di vista offensivo. E' difficile togliersi di dosso gli ultimi anni di critiche e fischi. Noi facciamo un lavoro che resta un gioco, perciò quando andiamo in campo dobbiamo essere bravi a essere con la mente libera e spensierati. Il derby è stato solo una parentesi negativa. Il nostro obiettivo è continuare su questa strada intrapresa. Io guardo il lavoro che si fa in settimana. E' vero che il derby si prepara da solo, ma c'è anche una pressione maggiore a giocare un derby. Abbiamo preparato la partita con il Palermo come sempre dando importanza alle nostre cose. I ragazzi lo sanno che se noi diamo tutto usciremo sempre a testa alta anche se non avremo vinto. Penso che tutti si aspettavano di meglio, però penso che per quello che si sia visto sul campo i punti conquistati sono giusti. Ho ritrovato il giusto spirito di squadra. Poi naturalmente dobbiamo ancora migliorare dal punto di vista del gioco, ma questa è la strada giusta. Ora dobbiamo confermarci, questo è il nostro obiettivo. Non sarà facile, ma se giochiamo come abbiamo fatto nel derby arriveranno anche i risultati. LoroH hanno buone individualità, vengono qui con grandi motivazioni e convinti di far bene. Ma noi vogliamo vincere e vogliamo ripetere la prestazione del derby anche se con più rabbia".

Beppe Iachini vuole ripetersi: dopo la vittoria dello scorso anno a Milano, l'allenatore rosanero è pronto a realizzare un'impresa simile allo 0-2 rifilato al Milan nella passata stagione Interventuto in conferenza stampa, il tecnico dei siciliani ha inizialmente analizzato la situazione delle due squadre: “I punti di vantaggio sul Milan fanno piacere, perché fare risultati è una cosa che non può non essere motivo di soddisfazione. Noi abbiamo un determinato percorso di lavoro, dobbiamo portarlo avanti giorno per giorno per far conoscere al meglio alcune situazioni tattiche ai nuovi ragazzi. Arriveranno anche dei punti in più che saranno ben accetti, la classifica positiva è una cosa che trasmette entusiasmo. San Siro è un ambiente molto importante e affrontiamo un Milan ben organizzato e allenato da un mister come Mihajlovic. Dovremo fare una gara attenta e dovremo essere concentrati, se ci distrarremo un attimo rischiamo di essere castigati. Abbiamo subito due reti, un autogol in cui abbiamo messo la palla dentro noi stessi e nel secondo sbagliando nell’affrontare l’avversario. Nel contesto delle tre partite fin qui disputate contro il Carpi abbiamo subito meno tiri in porta e paradossalmente abbiamo subito due reti contro le zero delle prime due gare, questo è il calcio”.

I CONVOCATI

Sono 23 i giocatori convocati e scelti da mister Mihajlovic per questa delicata sfida:

PORTIERI: Abbiati, Donnarumma, Diego Lopez.

DIFENSORI: Abate, Alex, Calabria, De Sciglio, Rodrigo Ely, Romagnoli, Zapata.

CENTROCAMPISTI: Bonaventura, De Jong, Josè Mauri, Kucka, Montolivo, Nocerino, Poli, Suso.

ATTACCANTI: Bacca, Balotelli, Cerci, Honda, Luiz Adriano.

Sono ventiquattro i giocatori rosanero convocati dall’allenatore Giuseppe Iachini per la sfida contro il Milan.

PORTIERI: Alastra, Colombi, Sorrentino.

DIFENSORI: Andelkovic, Daprelà, El Kaoutari, Goldaniga, Gonzalez, Lazaar, Rispoli, Struna, Vitiello.

CENTROCAMPISTI: Brugman, Chochev, Hiljemark, Jajalo, Maresca, Quaison, Rigoni.

ATTACCANTI: Cassini, Djurdjevic, Gilardino, Trajkovski, Vazquez.

LE PROBABILI FORMAZIONI

L’allenatore rossonero pare intenzionato a riconfermare in blocco la squadra che ha affrontato l’Inter nell’ultimo turno, e quindi: Diego Lopez tra i pali, difesa a quattro formata da Romagnoli e Zapata centrali con Abate e De Sciglio ai fianchi. A centrocampo agiranno Kucka, Montolivo e Bonaventura con il giapponese Honda nel ruolo di trequartista pronto a rifornire le due punte Bacca e Luiz Adriano. Per adesso Balotelli, nonostante la prova convincente mostrata contro i nerazzurri, partirà nuovamente dalla panchina, pronto a subentrare a gara in corso.

MILAN (4-3-1-2): Diego Lopez; Abate, Zapata, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Montolivo, Bonaventura; Honda; Luiz Adriano, Bacca. All.: Mihajlovic

I siliani dovranno scendere in campo senza timori reverenziali e con tranquillità. Iachini opta un “3-4-2-1” con Sorrentino tra i pali, Vitiello, Gonzalez, El Kaoutari in difesa. Il centrocampo sarà presidiato da Rispoli, Rigoni (regolarmente recuperato dopo il problema alla caviglia che lo aveva tenuto fuori nel match precedente contro il Carpi), Jajalo e Lazaar. Sulla trequarti Vazquez e Quaison agiranno alle spalle dell’ex del match, Gilardino, voglioso di realizzare il primo goal ufficiale in maglia rosanero

PALERMO (4-3-1-2): Sorrentino; Lazaar, El Kaoutari, Gonzalez, Struna; Rigoni, Jajalo, Hiljemark; Vazquez; Quaison, Gilardino. All.: Iachini 

PRECEDENTI, STATISTICHE E CURIOSITA'

Tenendo in considerazione le ultime 10 partite giocate dal Milan tra amichevoli, coppe e trofei vari, cinque sono state le sconfitte e cinque le vittorie. Negli incontri casalinghi il Milan non perde a San Siro dal 29 aprile 2015 in serie A, quando è stato battuto dal Genoa 1-3. Le successive sette gare casalinghe giocate dai rossoneri sono state tutte vittoriose. Il Palermo nel campionato 2015-2016 ha totalizzato due vittorie e un pareggio; la prima partita giocata in casa contro il Genoa l’ha vinta 1-0, domenica 30 agosto ad Udine ha vinto 0-1 e domenica 13 settembre ha pareggiato 2-2 in casa contro il Carpi. Le ultime 10 partite giocate dai rosanero fuori casa sono terminate con quattro vittorie, due pareggi e quattro sconfitte. Nella classifica di serie A di quest’anno il Palermo è più in forma del Milan perché si trova in settima posizione grazie a due vittorie e un pareggio; quattro le reti segnate e due le reti subite. Il Milan è in 10ª posizione a 3 punti, perché a vinto una partita, ne ha perse due, ha segnato due gol e ne ha subiti quattro.

L’ultima volta in cui Milan e Palermo si siano affrontati a San Siro risale a domenica 2 novembre 2014 e coincide con un successo esterno dei rosanero che, approfittando della serata no dei ragazzi di Pippo Inzaghi, si imposero per due reti a zero. Decisive, ai fini di quell’incontro, furono l’autorete di Cristian Zapata, al 23′, e il gol firmato da Dybala, al 26′. Quando il Palermo sbanca San Siro riesce a farlo in una sola maniera: rifilando in appena un tempo due reti al Diavolo, senza poi subirne. È accaduto in tre circostanze: nel 2006-07 furono Bresciano e Amauri ad annichilire i rossoneri nella ripresa; nel 2009-2010, sempre nel secondo tempo, toccò a Miccoli e nuovamente all'australiano lanciare in orbita il gruppo da poco affidato alle cure di Delio Rossi dopo l'infelice parentesi targata Zenga. Il terzo 2-0 nella passata stagione: nella prima frazione l'autogol di Zapata e il sigillo di Paulo Dybala consegnarono a Iachini i tre punti. Per quanto riguarda le gare disputate a San Siro, tra Milan e Palermo, il pareggio non si verifica da venerdì 20 maggio 2005. In quell’occasione, la sfida terminò tre a tre (8′ Serginho; 9′ aut. Costacurta; 16′ Serginho; 32′ Tomasson; 77′ rig. Toni; 79′ Barone). Un risultato, quest’ultimo, che permise alla Juventus di laurearsi campione d’Italia (per lo meno sul campo) alla penultima giornata di campionato. La partita con più reti, giocata tra le mura amiche rossonere, è infine datata 18 febbraio 1951 ed è caratterizzata da un roboante e schiacciante successo del Milan, che si impose per nove reti a zero (10′ Burini; 28′ Liedholm; 37′ Gren; 46′ Liedholm; 49′ Nordahl; 51′ Burini; 54′ Santagostino; 62′ Santagostino; 76′ Burini).