Mr. Bee subito al lavoro in Cina. Vertice con i dirigenti della Citic Securities

Bee Taechaubol è ripartito subito da Milano destinazione Cina. Qui ha avuto un vertice con la Citic Securities, banca di riferimento per l'acquisizione del 48% del Milan.

Mr. Bee subito al lavoro in Cina. Vertice con i dirigenti della Citic Securities
Bee Taechaubol, al lavoro per il closing con Berlusconi

Nessuna pausa, nessun rallentamento, Bee Taechaubol è in continuo movimento. Dopo aver ottenuto dalla Fininvest una proroga per il closing dell'acquisizione del 48% del Milan, il broker thailandese è ora al lavoro in maniera febbrile. Adesso bisogna chiudere, Berlusconi non concederà altri rinvii.

Ecco perchè, come racconta la Gazzetta dello Sport, Mr. Bee, ripartito da Milano già Mercoledì sera dopo un vertice di 8 ore con il presidente del Milan e i vertici della Fininvest, si sia concesso prima qualche ora per festeggiare il compleanno della moglie per poi volare in Cina. Obiettivo incontrare i vertici della Citic Securities, banca di riferimento del governo cinese che fa parte della Citic Group Corporation, alleato principale di Mr. Bee in questa colossale operazione economico-finanziaria. L'incontro è servito per iniziare a risolvere quella problematiche bancarie e tecniche che negli ultimi giorni avevano provocato malumori e tensioni nelle parti coinvolte. 

Nell'incontro ad Arcore Mr. Bee è riuscito a presentare a Berlusconi un dossier relativo alla Citic piuttosto esauriente, con diverse carte firmate e sottoscritte da un alto esponente della banca da quello che si apprende. Tutto materiale che ha convinto Berlusconi a concedere al broker altre settimane di proroga. Questo però sarà l' ultimo rinvio. Ecco perchè Bee, se vuole davvero il Milan, ora non può più sbagliare.

AC Milan