Risultato finale Torino - Milan (1-1): Succede tutto nelle ripresa, Baselli risponde a Bacca

Risultato finale Torino - Milan (1-1): Succede tutto nelle ripresa, Baselli risponde a Bacca
Torino
1 1
Milan
Torino: (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Zappacosta (Belotti 71'), Acquah, Gazzi (Vives 45'), Baselli, Molinaro; Maxi Lopez, Quagliarella (Benassi 79'). A disposizione: Castellazzi, Ichazo, V.Mantovani, Gaston Silva, Vives, Benassi, Prcic, J.Martinez, Belotti, Amauri. Allenatore: Giampiero Ventura
Milan: (4-3-3): Diego Lopez; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Kucka( Poli 85'), Montolivo, Bertolacci; Cerci (Honda 88'), Luiz Adriano (Carlos Bacca 54'), Bonaventura. A disposizione: Abbiati, Donnarumma, De Sciglio, Zapata, Mexes, Calabria, José Mauri, De Jong, Poli, Suso, Bacca, Honda. Allenatore: Sinisa Mihajlovic
SCORE: 1-1 Carlos Bacca 62'
ARBITRO: Andrea Gervasoni di Mantova Ammoniti: Kucka 12' Baselli 19' Glik 40' Bonaventura 50' Romagnoli 79' Diego Lopez 87'

Baselli risponde a Bacca, primo pareggio per Mihajlovic. Il colombiano entra nella ripresa, segna e illude i rossoneri, poi raggiunti dal centrocampista granata al quarto gol stagionale. Sinisa respira ma non svolta: resta undicesimo. Per questa sera è davvero tutto, la redazione di Vavel Italia vi augura una serena buona notte

E' finita 1-1 al gol di Bacca, dopo 4 minuti risponde Baselli.

93' A terra Abate, sfida che sta per finire

91' Il Milan ci prova con Bacca che calcia al volo, protestano i rossoneri per un fallo di mano

90' Steso Poli, punizione per il Milan

90' Saranno 4 i minuti di recupero

88' Fuori Cerci, tra i fischi, e dentro Honda

87' Giallo anche per Diego Lopez per proteste

86' Corner per i granata

86' In questo momento è il Torino che vuole vincere la partita, il Milan fa fatica ad uscire con la palla 

85' Come detto, fuori Kucka dentro Poli

85' Tiro di Benassi da dimenticare

83' Pronto Poli per il Milan, uscirà Kucka

82' Maxi Lopez in contropiede va al tiro, ma questa volta blocca Diego Lopez

Rivediamo il gol: Belotti entrato al posto di Zappacosta mette in porta Baselli , D. Lopez non benissimo

79'' Giallo anche per Romagnoli che mette giù Bellotti

79' Fuori Quagliarella dentro Benassi

77' Bonaventura va alla conclusione, palla che finisce sopra la traversa

74' Poco più di 15 minuti alla fine, 1-1 a Torino

72' GOOOOOL DEL TORINO, PAREGGIANO I GRANATA: Subito decisivo Belotti che di spalla serve Baselli, tiro e controllo di sinistro, Diego Lopez poteva fare sicuramente di più 

72' Altro cambioer per Ventura, dentro Belotti ed esce Zappacosta

71' Buon toro in questi minuti, altro corner per  i granata

69' brivido per la difesa del Milan, Alex devia un tiro di Baselli, palla che finisce fuori di poco. Corner per il Toro

RIVEDIAMO IL GOL: palla dietro messa bene da Bertolacci per Bacca, da pochi metri non può sbagliare.

66' Glik viene anticipato da Romagnoli, altro corner

66' Alex si fa soprende da Molinaro, e in qualche modo il difensore brasiliano si rifugia in angolo

65' Cerci serve l'attacante colombiano ce steva rientrando dal fuorigioco

64' Altra palla gol per il Milan, ancora con Carlos Bacca che non ci crede abbastanza questa volta

64' Primo assist vincente per Bertolacci con la maglia del Milan

62' GOOOOOOOOOOL DEL MILAN CON CARLOS BACCA: Bertolacci serve l'attacante colombiano che stoppa, controlla e calcia di destro, Padelli non può nulla. Milan in vantaggio

61' Bonaventura viene messo giù in area,Gervasoni non fischia rigore, ma il giocatore rossonero non protesta

61'  Fallo di Zappacosta su Bertolacci, ennesima punizione per il Milan

60' SOno passati 15 minuti di questo secondo tempo, ancora 0-0. 

59' Kucka prova a servire Cerci, ma l'ex Toro non ci arriva. 

57' Fallo di Bertolacci su un giocatore granata, ma anche in questo caso, Gervasoni non fischia

56' Destro di Bonvantura, ma Padelli sceglie benissimo il tempo e para sicuro 

55' Altro fallo da dietro su Kucka da parte di Molinaro. Punizione per i rossoneri

54' Primo cambio per il Milan, Fuori Luiz Adriano dentro Carlos Bacca. Perplesso il brasiliano

53' Più Milan che Toro in questi primi munuti della ripresa

52' Kucka viene messo giù in area, ma giustamente, questa volta, Gervasoni non fischia

50' Giallo addirittura Bonaventura, per un presunto fallo di mano. Altro cartellino che non convince.

49' Va Cerci con il sinistro, palla che attraversa tutta l'area e nessun giocatore rossonero ne approfitta

48' Altro fallo tattico, questa volta viene messo giù Bertolacci. Calcio di punizione per i rossoneri

48' Molinaro stende da dietro Cerci, richiamo solo verbale per il giocatore del Toro

47' Vives sbaglia il passaggio per Maxi Lopez

46' Bel taglio di Quagliarella, ma era in furigioco. 

45' Luiz Adriano commette fallo su Bovo

45' Si rincomincia, prima palla giocata dai rossoneri

21.51 Gazzi non ce la fa, dentro Vives al suo posto

21:50 squadre che rifanno il loro ingresso in campo

21:44 La Curva Sud Milano ha esposto un lungo striscione di contestazione nei confronti di tutto il Milan, nessuno escluso. Questa la frase della parte più calda del tifo rossonero in trasferta oggi a Torino: "17/10/2015: Società mister e giocatori: per questa curva che da sempre vi incoraggia siete già all'ultima spiaggia".

Arriva il fischi di Gervasoni, poche emozioni in questo primo tempo,grande equlibrio risultato fermo sullo 0-0. Due occasioni per il Milan, zero per il toro A tra poco per il secondo tempo

46' Toro che chiude in avanti

45' Saranno due minuti di recupero

44' Altro fallo di Moretti su Romagnoli

43' Fallo in attacco di Zappacosta su Antonelli 

43' Inferocito Mihajlovic con Alex per la punizione, secondo il tecnico serbo doveva battere Cerci

42 ' Rincorsa lunga di Alex, ma colpisce malissimo, tanta potenza, ma nessuna precisione, palla che finisce fuori di molti metri

41' Punizione interessante per il Milan, 

40' Quanti falli su Bonaventura che viene steso da Glik, giallo anche per il capitano granata

40' Acquah cercail dribbling, Romagnoli chiude bene, rimessa per il Toro

21:27 Immagini del match

38' Luiz Adriano prova il cross, ma è da dimenticare, palla che finisce nettamente fuori

37' Buona prova per Bertolacci fino a questo momento che recupera un' altro pallone

37' buono il cross, #adelli ci mette un guantone

37' Buona copertura di Bovo su Montolivo, corner per i rossoneri

36' Il centrocampista classe 83' rientra in campo

35' Gioco fermo in questo momento

34' Bertolacci stende Gazzi che rimane a terra, Gervasoni chiama lo staff medico. 

33' Bella percussione di Bertolacci che però non si libera della palla e viene chiuso

32' Bel duello sulla sinistra tra Zappacosta e Bonaventura, ex compagni di squadre all' Atalanta

30' PALLA CHE ESCE DI POCHISSIMO, bella punizione di Bonaventura,palla sull’esterno della rete. Milan ad un passo dal gol

29' Bonaventura guadagna un ottima punizione dal vertice dell'area. Andrà proprio Jack a battere

27' Cross interessante di Molinaro, palla che attraversa tutta l'area e finisce fuori

24' Bell'azione del Milan che va al tiro con Montolivo. su suggerimento di Kucka , tira di sinistro, Padelli di distende epara. Prima occasione della partita

22' Cerci non controlla e perde palla, fischiato da tutto lo stadio

21' Acquah si aiuta con il braccio, punizione per il Milan

20' Bonaventura si libera molto bene, ma  viene messo giù  ai limiti dell'area di rigore da Gazzi: fallo netto, ma Gervasoni non fischia nulla. Mihajlovic è una furia 

19' Giallo anche per Baselli che trattiene Cerci 

18' Calcio di punizione per i rossoneri per un fallo su Bonaventura

18' Montolivo prova da fuori, ma il suo destro finisce lontano dalla porta. Buona azione per il Milan

15' maxi Lopez si aiuta con un braccio, punizione per il Milan

15' luiz Adriano finisce a terra in area, Gervasoni non fischia nulla

15' Buoni i primi 15 minuti per la squadra di Ventura, il Milan fa fatica ad alzare il baricentro

14' Gazzi commette fallo su Kucka, punizione per il Milan

14' Acqua travolge Antonelli, punizione per i rossoneri

12' Primo giallo della partita, Kucka ferma la ripartenza di Baselli con un fallo. Cartellino un po' troppo eccessivo 

10'  Cerci tocca la palla con il braccio, punizione per la squadra di Ventura

9' Fallo in attacco di Maxi Lopez su Alex

8' Quagliarella crossa ma è troppo su Diego lopez, nessun problema per il portiere rossonero

8' Kucka allontana 

7' Primo calcio d'angolo per il Torino

6' Fuorigioco di Antonelli, la difesa granata si è alzata benissimo

5' Fallo di Quagliarella su Cerci, punizione per il Milan, andrà Bonaventura 

4' Primi fischi per Cerci

3' Il capitano rossonero si rialza

2' Montolivo viene colpito alla testa da Acquah. Quagliarella mette la palla fuori

2' Rimessa laterale per il Milan

1' Fallo di Baselli su Kucka

1' Inizia il match, prima palla giocata dal Toro

20:44 Le squadre fanno il loro ingresso in campo

20.40 Arbitro dell'incontro il sig. Andrea Gervasoni della sezione di Mantova.

20:36 il riscaldamento rossonero

20.30 Mancano solamente 15 minuti al calcio d'inizio, restate con noi

20:27  Adriano Galliani è stato intervistato da Premium Calcio qualche minuto fa: "Non è una partita decisiva, se intendete per l’allenatore. Le gare sono tutte importanti, non drammatizziamo, siamo solo all’inizio della stagione. Ci aspettavamo di più, abbiamo fatto investimenti importanti e crediamo di avere una buona squadra. Abbiamo incontrato squadre importanti e abbiamo giocato cinque gare in trasferta. Abbiamo avuto un avvio difficile, reso ancor più difficoltoso per via delle squadre importanti che abbiamo in incontrato. Sono sicuro che ci riprenderemo. Sono trent’anni che seguo il Milan, non so trovare il motivo, perché la squadra si allena con impegno e l’allenatore lavora bene. In settimana vedo delle cose buone, poi alla domenica... Non si può rimproverare nulla all’allenatore e ai giocatori, che sono tutti nazionali".
 

20:20 

#TorinoMilan tutto pronto anche tra le fila rossonere, @acmilan in campo tra poco pic.twitter.com/d6x8ixxQ9P

— Serie A TIM (@SerieA_TIM) 17 Ottobre 2015

20:10 Alessio Cerci, grande ex di giornata, è stato intervistato ai microfoni di Milan Channel nel pre-partita di Torino-Milan: "Ho tantissime emozioni e tantissimi ricordi per i momenti belli passati qui a Torino. Spero di giocare facendo una grande prestazione. Ci aspettiamo una partita difficile, perchè il Toro da alcuni anni in casa è diventata una realtà importante. Dovremo essere attenti e concentrati per portare via un risultato positivo da qui".

19:57 Ecco le formazioni ufficiali:

TORINO: Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Zappacosta, Acquah, Gazzi, Baselli, Molinaro; Maxi Lopez, Quagliarella. 

A disposizione: Castellazzi, Ichazo, V.Mantovani, Gaston Silva, Vives, Benassi, Prcic, J.Martinez, Belotti, Amauri. Allenatore: Giampiero Ventura

MILAN: Diego Lopez; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Kucka, Montolivo, Bertolacci; Cerci, Luiz Adriano, Bonaventura. 

A disposizione: Abbiati, Donnarumma, De Sciglio, Zapata, Mexes, Calabria, José Mauri, De Jong, Poli, Suso, Bacca, Honda. Allenatore: Sinisa Mihajlovic

19:55  

#SerieATIM entriamo nello spogliatoio granata per #TorinoMilan, ecco una panoramica @TorinoFC_1906 pic.twitter.com/I9rl69B0qe

— Serie A TIM (@SerieA_TIM) 17 Ottobre 2015

19:50 I giocatori hanno testato il terreno di gioco

19:48 Lo stadio Olimpico di Torino a meno di un'ora dall'inizio del match

19:35 Buonasera a tutti gli amici lettori di Vavel Italia e benvenuti a questa diretta scritta live e di Torino - Milan. Per uscire “a riveder le stelle”, al termine del suo lungo viaggio nel sovrannaturale, Dante dovette attraversare per intero il regno di Lucifero, osservarne le genti e narrarne le storie.  Destini incrociati all’ “Olimpico” di Torino, da una parte la voglia di stupire dei granata, dall’altra la necessità di riscatto da parte dei rossoneri. il Torino di Giampiero Ventura, quinto in classifica a quota tredici punti, di fronte ai nove conquistati dai rossoneri. Partita da non sbagliare per il Milan, ma soprattutto per Mihajlovic, oltre alle parole è arrivato il momento di fare i fatti. Non ci si annoierà stasera in uno stadio che sarà tutto esaurito e vivrà allo stesso tempo la "prima volta" di Alessio Cerci ce in un colpo solo debutterà da titolare con Sinisa e si troverà a vivere l'inedita sfida da ex granata nella casa che l'ha rilanciato. Una partita da vivere insieme su Vavel Italia.

Dopo la pausa per le Nazionali riprendono i campionati, il Milan che, dopo un inizio di stagione a dir poco deludente e discontinuo, è chiamato a tornare ai tre punti, a convincere, a iniziare a risalire la classifica, a riscattare i passi falsi maturati nel corso delle prime uscite e, soprattutto, a espugnare l’Olimpico di Torino. Proprio così. Contro gli uomini di Ventura, i rossoneri hanno un solo risultato a disposizione: la vittoria. Gli alibi sono terminati, le scusanti anche. Tra le critiche di Berlusconi, i dubbi sul modulo e la stanchezza di alcuni interpreti (come Zapata e Bacca), Mihajlovic è chiamato a dare risposte concrete, alla luce dei recenti risultati. La partita contro il Toro è una partita da non fallire, dopo due sconfitte consecutive senza gol fatti, contro Genoa e Napoli. con numeri altamente imbarazzanti. 

È un Mihajlovic sotto pressione, situazione che, comunque, non dispiace più di tanto al tecnico serbo, che ha sempre amato le sfide. A mettere pressione al Milan è la carenza di risultati rispetto ai soldi spesi, ma anche (e soprattutto) le parole di Silvio Berlusconi, che ha punzecchiato Mihjalovic per la sua gestione tattica.  In conferenza stampa il tecnico serbo ha parlato della voglia di riscatto dei suoi uomini, ha sottolineato che per la trasferta di Torino dovrà fare a meno di Mario Balotelli alle prese con la pubalgia e ha rivelato in esclusiva che  è intenzionato a virare dal 4-3-1-2 (sistema amato da Silvio Berlusconi) a un 4-3-3 che si tramuterà a tratti in 4-4-2 (Jack Bonaventura tornerà a coprire), e che prevede anche il rilancio dell’ex granata Alessio Cerci.  Il serbo ha ridisegnato il Milan ma sulla questione tattica il nervo è scoperto dopo le uscite di Berlusconi. Mihajlovic rivendica con forza la propria autonomia, ma il clima è teso e sa bene di non poter sbagliare a Torino.

Mihajlovic accontenterà dunque Berlusconi sul cambio di modulo, ma per rivedere in campo dal primo minuto alcuni giocatori da lui suggeriti, come Mexes e De Jong, il presidente dovrà attendere. I due anche questa sera si accomoderanno in panchina. Il francese è in ritardo di condizione e lo ha dimostrato nell’ultima amichevole di Monza. Al suo posto, al fianco di Romagnoli, giocherà Alex. Per quanto riguarda De Jong, invece, la questione non è di natura fisica, ma tattica. L’olandese ha deluso nel ruolo di mezzala e Mihajlovic, in questo momento, davanti alla difesa preferisce Montolivo.

Anche in casa Torino, il match di stasera è sentitissimo. I granata vogliono riscattarsi dalla sconfitta subita nell’ultima giornata di campionato contro il Carpi e vorranno proseguire la corsa verso i piani alti della classifica.  Questo avvio di stagione confortante ha generato grande entusiasmo attorno alla squadra. I granata ci credono, con una vittoria il Torino balzerebbe  a quota sedici punti, un risultato alquanto impronosticabile alla vigilia del campionato. Due notizie, una buona e una cattiva, per Ventura in vista del match contro il Milan: il tecnico del Torino sorride per il recupero lampo di Baselli, che dovrebbe essere titolare contro i rossoneri, mentre incrocia le dita per Benassi, infortunatosi con l’Under 21 e in dubbio per l’incontro dell’Olimpico.  

Nell’analizzare la sfida odierna tra Torino e Milan, c'è un affascinante duello in mediana tra Riccardo Montolivo e Daniele Baselli. I due avrebbero potuto giocare insieme nel Milan dato che i rossoneri prima di virare su Josè Mauri erano stati vicinissimi all’ex Atalanta. Oggi invece si troveranno contro a contendersi anche un posto nella Nazionale di Antonio Conte. Il match di questa sera sarà trasmesso in molti paesi, tra cui Albania, Kosovo, Algeria, Brasile, Spagna, Indonesia, Birmania, Angola, Usa Canada, Polonia, Malesia, Belgio, Russia, Gran Bretagna, Francia, Hong Kong, Macedonia, Filippine, India, Nuova Zelanda e molti altri ancora.

LE PAROLE DELLA VIGILIA

Mihajlovic: “Domani partita difficile. Cambio modulo? Non lo so” -   Sinisa Mihajlovic non ha dubbi sul fatto che il suo Milan tornerà a vincere domani contro il Torino dopo due sconfitte di fila: "Sicuramente usciremo fuori da questa situazione. Ci vuole carattere, convinzione. Il Milan per vincere deve giocare da Milan. Ventura è uno dei più bravi allenatori d'Italia, un insegnante di calcio. Ha la fortuna ma soprattutto il merito di essere in quella piazza da diversi anni. Sappiamo come poterli mettere in difficoltà, speriamo di riuscire a metterlo in pratica. Se alleni il Milan non puoi invidiare nessun allenatore al mondo. E' diverso lavorare in una società grande rispetto a una meno grande. So che nel primo caso viene dato meno tempo che nel secondo. Se qualcuno dice che mollo, non mi conosce. Io non mollo mai, vado avanti fiducioso e sereno, uscirò da questa situazione. Non c'è un modulo che ti fa vincere o perdere partite. In queste settimane ho letto tante cose, compreso che la società ha chiesto di cambiare modulo. Non è vero. Io parlo con Berlusconi e Galliani, ma le scelte tattiche e tecniche dipendono solo da me. In questo momento abbiamo bisogno di più compattezza e protezione. Ma non abbiamo portuto lavorare con i giocatori perché c'era la pausa. Se non si va in campo con l'atteggiamento giusto, non c'è modulo che tenga. Col 4-3-1-2 ci sono diversi problemi. Non so se ora è il momento giusto per cambiarlo. Vedremo e poi decideremo. Siamo partiti col 4-3-1-2 perché è nel dna del Milan. Ma ci sono problematiche che si sono viste, valuteremo bene le cose e vedremo cosa c'è da fare. io ho smesso di fare l'allenatore in nazionale perché mi piace vivere la pressione quotidiana. Ho passato qualche giorno in famiglia, poi sono tornato qua e ho fatto ciò che mi piace, ovvero lavorare. Io sono convinto che loro vadano in campo cercando di fare il massimo. Non tutti abbiamo lo stesso carattere ed è anche difficile trasmetterlo. Io li guardo tutte le settimane e lavorano bene. Poi, sicuramente, come tutti i giocatori, qualcuno dà di più e qualcuno di meno, dipende dal momento"

I CONVOCATI

Il tecnico Giampiero Ventura ha convocato 21 calciatori per la sfida contro il Milan. Su tutti spicca il nome di Baselli che ha fatto di tutto per esserci. Rientra anche Ichazo, mentre nessun problema per Benassi anche lui convcato.

PORTIERI
Castellazzi, Ichazo, Padelli.

DIFENSORI
Bovo, Glik, Mantovani, Molinaro, Moretti, Gaston Silva, Zappacosta.

CENTROCAMPISTI
Acquah, Baselli, Benassi, Gazzi, Prcic, Vives.

ATTACCANTI
Amauri, Belotti, Maxi Lopez, Martinez, Quagliarella.

Diramata la lista dei convocati da Mihajlovic,  la novità è il ritorno di Mexes, c’è anche Abate, ex di turno. Niente da fare, invece, per Balotelli, che due anni fa pareggiò a tempo scaduto.

PORTIERI: Abbiati, Donnarumma, Diego Lopez

DIFENSORI: Abate, Alex, Antonelli, Calabria, De Sciglio, Rodrigo Ely, Mexes, Romagnoli, Zapata

CENTROCAMPISTI:Bertolacci, Bonaventura, De Jong, Josè Mauri, Kucka, Montolivo, Poli, Suso

ATTACCANTI: Bacca, Cerci, Honda, Luiz Adrian

PROBABILI FORMAZIONI

Ventura si affida al suo collaudao 3-5-2, approfittando del recupero di Molinaro a spese di Gaston Silva.  I granata dovranno però fare a meno dei lungodegenti  Obi, Bruno Peres, Maksimovic e Farnerud. La questione delicata riguarda il centrocampo: Baselli ha recuperato a tempo di record, ma le sue condizioni non sono probabilmente ancora al 100%. Acquah ha nelle gambe un allenamento in meno dei suoi compagni, essendo rientrato tardi dagli impegni con la nazionale; il ghanese, tuttavia, ha sempre saputo farsi trovare pronto quando chiamato in causa. Anche Benassi non è al meglio: ha lasciato in anticipo il ritiro dell’Under 21. Niente di grave, ma la piena affidabilità è in forse.  In porta giocherà Padelli, che verrà protetto da Bovo, Glik e Moretti. Sulla corsia di destra dovrebbe essere schierato Zappacosta, mentre sul versante opposto dovrebbe essere lanciato dal primo minuto come detto Molinaro. Centrocampo formato da Baselli, Vives e Acquah. Davanti, invece, pochi dubbi, con Quagliarella e Maxi Lopez, in vantaggio su Belotti, che formeranno il tandem di attacco che avrà il compito di impensierire Diego Lopez.

Torino (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Zappacosta, Acquah, Vives, Baselli, Molinaro; Quagliarella, Maxi Lopez.

 Diego Lopez tra i pali, centrali di difesa Romagnoli e Alex considerando che Zapata dopo gli impegni con la nazionale colombiana si è riaggregato al gruppo solamente giovedì pomeriggio. Esterni agiranno Abate completamente ristabilitosi dall’infortunio subito e Antonelli. A centrocampo ci saranno Bertolacci, Montolivo e Kucka a formare il terzetto in mediana e in attacco Bonaventura e Cerci agiranno da esterni a supporto della punta centrale Luiz Adriano che dovrebbe essere preferito a Bacca considerando che l’attaccante brasiliano ha lavorato costantemente in queste due settimane con il gruppo, senza impegni con la nazionale ed andando in goal nel test amichevole di giovedì scorso contro il Monza. 

 

Milan (4-3-3): Diego Lopez; Abate, Alex/Ely, Romagnoli, De Sciglio, Antonelli; Kucka, Montolivo, Bertolacci; Cerci, Bacca, Bonaventura

PRECEDENTI, STATISTICHE E CURIOSITA' 

Sono 70 i confronti ufficiali tra le due squadre, tutti giocati in Serie A, relativamente agli incontri in casa del Toro. 20 i successi granata, 32 le gare terminate in pareggio e 17 i blitz rossoneri all’ombra della Mole. Sostanziale equilibrio anche sulle reti realizzate: 174 in totale, di cui 86 granata ed 88 rossonere. L’ultima volta in cui le due compagini di siano incontrate, all’Olimpico di Torino, risale a sabato 10 gennaio 2015, quando i rossoneri, in vantaggio al 7′ a seguito di un rigore di Menez, ha sofferto per l’intero arco di gara, prima di farsi raggiungere all’80’, a seguito di un colpo di testa vincente di Glik. La squadra di Ventura vanta 4 punti in più in classifica rispetto a quella di Mihajlović; il divario qualitativo attuale tra le due compagini è sottolineato anche dalladifferenza reti: +4 per i granata e  per i rossoneri.

L’ultima affermazione del Milan, tra le mura amiche granata, è datata domenica 9 dicembre 2012. In quest’ultima occasione, i rossoneri si imposero per quattro reti a due(28′ Santana; 40′ Robinho; 53′ Nocerino; 61′ Pazzini; 76′ El Shaarawy; 81′ Bianchi). L’ultimo trionfo interno del Toro, contro il Diavolo, risale invece a domenica 4 novembre 2001, quando un gol di Lucarelli, al 26′, precedente a un rigore sbagliato da Inzaghi, regalò i tre punti ai granata e portò l’esonero di Fatih Terim (sostituito da Carlo Ancelotti). Si prospetta una partita equilibrata anche nelle quote. Leggermente favoriti i padroni di casa con l’1 che paga 2.45 volte la posta. L’x del pareggio è quotato 3.25, mentre la vittoria del Milan è data 3.20.

Sarà Andrea Gervasoni il direttore dell’incontro di sabato sera tra Torino e Milan. L’arbitro di Castiglione Delle Stiviere sarà coadiuvato da Posado e La Rocca come assistenti, Di Fiore come quarto uomo e Rocchi e Celi come giudici di porta.

Share on Facebook