Milan, Honda scontento, ma Galliani lo blocca

Il numero dieci nipponico del Milan ha chiesto la cessione nella prossima sessione di mercato invernale, ma l'AD rossonero, Adriano Galliani, lo blinda fino a giugno.

Milan, Honda scontento, ma Galliani lo blocca
Milan, Honda scontento, ma Galliani lo blocca

Keisuke Honda è scontento e si vede. Dopo un promettente inizio, dove è stato schierato con continuità in campo da Sinisa Mihajlovic, per poi risultare un oggetto non identificato in panchina, soppiantato da Alessio Cerci

Nelle ultime ore, Honda avrebbe avuto un colloquio con Galliani, chiedendogli la cessione nella prossima finestra di calciomercato, ricevendo, però, il diniego di Adriano Galliani, rimandando il discorso alla sessione estiva di mercato. Il dirigente milanista conta di trattenere Honda, per la sua influenza nel mercato orientale, in quanto il giocatore è una star nel Sol Levante e attira numerosissimi sponsor. 

Per la partita di sabato sera, Honda potrebbe ritrovare la maglia da titolare, favorito sul ritrovato Niang, per sostituire Bonaventura, squalificato. Honda ha perso il posto da titolare con il cambio di Modulo: nel 4-3-3, Mihajlovic ha puntato forte su Cerci, che ha ripagato la fiducia del mister serbo, mentre nell'out di sinistra c'è l'imprescindibile Giacomo Bonaventura.

Il giapponese ha mercato all'estero, con il Tottenham, che l'ha inseguito quest'estate, con Everton e West Ham a ruota. Sirene spagnole, con Valencia, che punta forte sul trequartista, ma per ulteriori sviluppi (a scanso di sorprese), bisognerà attendere a giugno.

AC Milan