Ritorno al recente passato, a Gennaio il mercato del Milan torna ad essere low cost

In estate il Milan ha investito molti milioni sul mercato, invertendo una tendenza delle ultime stagioni. Per Gennaio, però, Fininvest non sembra avere intenzione di aprire ancora i cordoni delle proprie borse.

Ritorno al recente passato, a Gennaio il mercato del Milan torna ad essere low cost
Silvio Berlusconi e Adriano Galliani

Romagnoli, Bertolacci, Luiz Adriano, Bacca e Kucka per un totale di 90 milioni. Il mercato del Milan quest' estate ha sorpreso molti, andando in contro tendenza rispetto alle ultime sessioni spesso low cost e ricche di parametri zero delle ultime stagioni. Per ricostruire, però, non si può prescindere da investimenti anche importanti.

Si pensava che le grandi cifre spese quest' estate fossero l'anticipo di quello che avrebbe portato Mr. Bee con il closing per il 48% del Milan. In realtà il broker thailandese sembra essere ancora in alto mare nella raccolta dei fondi necessari per completare questa acquisizione. La Repubblica addirittura ha stimato in soli 140 milioni quanto raccolto fino a questo momento, ben lontani dai 480 di cui si è sempre parlato. Fininvest sperava con tutta probabilità sperava in una chiusura più rapida di questo affare e a quanto pare sarà costretta ancora una volta ad andare avanti da sola con le proprie gambe. Il mercato di Gennaio è in arrivo, il Milan avrebbe bisogno di puntellare la propria rosa in diversi reparti per provare a raggiungere l'obiettivo dell' Europa. Berlusconi, però, non sembra disposto a sacrificarsi ancora, ritenendo di aver già fatto molto quest' estate. Ecco che Galliani dovrà operare con poco budget a disposizione e con grande oculatezza. 

Non una situazione nuova per l'amministratore delegato della parte sportiva rossonera. A Milanello tornerà di moda la regola che dice se non parte nessuno non arriva nessuno. Una regola chiara, ma in qualche modo rischiosa. Già in passato diversi giocatori hanno rifiutato di trasferirsi in altre squadre, bloccando in qualche modo eventuali nuovi arrivi. Galliani e la società dovranno essere abili anche sotto questo punto di vista. Sperando in un colpo alla Bonaventura per una seconda parte di campionato con più continuità di risultati e prestazioni. 


Share on Facebook