Live Roma - Milan in Serie A 2015/16 (1-1,Rudiger, Kucka)

Live Roma - Milan in Serie A 2015/16 (1-1,Rudiger, Kucka)
Roma
1 1
Milan
Roma: ROMA (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas(Castan), Ruediger, Digne; Nainggolan, De Rossi, Pjanic; Gervinho, Sadiq(Totti), Iago Falque(Salah). All. Garcia
Milan: MILAN (4-4-2): Donnarumma; Abate(Antonelli), Mexes, Romagnoli, De Sciglio; Honda, Kucka, Bertolacci, Bonaventura(Niang); Bacca, Luiz Adriano(Boateng). All. Mihajlovic
SCORE: 1-0 Rudiger 4', 1-1 Kucka 50'
ARBITRO: D. Orsato. Ammoniti: Zapata 27' , Kucka 27', Manolas 29', Pjanic 34', Luiz Adriano 42', Bertolacci 87',Nainggolan 88'
NOTE: Gara valida per la 19esima giornata di Serie A, dalle ore 20.45 dallo stadio Olimpico di Roma.

22:50 - Termina così la diretta testuale di questo Roma-Milan, Gennaro Totorizzo e la redazione di Vavel Italia vi ringrazia per aver seguito con noi il match e vi rimanda agli appuntamenti live di domani. Buonanotte e buon calcio a tutti!

22:44 - Ora, aspettando le gare di domani, la Roma sale a 34 e fallisce l'aggancio alla Juve, il Milan invece si porta a 29 e supera il Sassuolo al 6° posto.

22:37 - Nella serata del tutto per tutto, tutto si fa tranne che vincere. La "X" scontenta entrambe le compagini, anche se il Milan, per quanto mostrato nel secondo tempo, può trarne indicazioni importanti. La Roma invece continua a confermare i blackout post-vantaggio, la poca convinzione nel trovare la vittoria. Il migliore sponda giallorossa è stato Rudiger, autore di una partita perfetta in fase difensiva e offensiva. Tra i peggiori invece i terzini e De Rossi, completamente assente nel ruolo di filtro di centrocampo. I rossoneri invece possono contare sempre sulle splendide prestazioni di Bonaventura, ma occhio a Boateng che appena entrato ha fatto vedere grandi cose. Prestazione deludente invece per Romagnoli, disastroso nella prima frazione.

93' - Finisce qui! Roma e Milan pareggiano con il risultato di 1-1, un punto che poco serve alle due compagini!

90' - Tre i minuti di recupero concessi dell'arbitro.

88' - Ammonito anche Nainggolan per proteste.

87' - Bertolacci cerca di stendere Salah che andava in contropiede, giallo per lui.

85' - Entra Niang, esce Bonaventura dopo una buonissima gara. Ultimo cambio per i rossoneri.

84' - Florenzi fuori di un soffio. Il terzino della nazionale tenta una rasoiata dal limite dell'area che si spegne di poco a lato.

82' - Angolo Milan, Bacca stacca ma la palla finisce alta.

78' - Esce Abate visibilmente affaticato, entra Antonelli.

73' - Si rivede la Roma in attacco, ora partita più che mai equilibrata, tutte e due le compagini vogliono i tre punti.

70' - Esce Sadiq, entra Francesco Totti. L'Olimpico è in estasi.

70' - Gervinho a lato! Dialogo con Salah, riesce ad entrare in area di rigore e la piazza, troppo angolata.

68' - La Roma è il Mr Hyde rispetto al Dr Jekyll vista nel primo tempo, il Milan continua a cercare il vantaggio.

64' - TRAVERSA BACCA! Il Milan parte in contropiede e Bacca si ritrova la palla tra i piedi al limite dell'area di rigore sul lato sinistro, tenta un tiro spet-ta-co-la-re sul palo più lontano ma la palla sbatte sul legno.

63' - La Roma è annichilita e totalmente assente in fase d'attacco, Sadiq è ormai in versione Gasper e il Milan prende sempre più convinzione. Il pareggio non serve a nessuno.

61' - Espulso Mihajlovic per aver calciato una bottiglietta.

60' - COSA HA SBAGLIATO KUCKA? Rudiger si addormenta e regala palla a Boateng sulla trequarti, il ghanese si è allargato con perizia e ha messo una palla tesa al centro, velo di Bacca per il rimorchio di Kucka che tutto solo all'altezza del dischetto spara alle stelle.

56' - Esce Iago Falque, entra Salah per la Roma. Nel Milan esce Luiz Adriano ed entra Big Bang Boateng che esordisce dopo il (ri)acquisto nel mercato di Gennaio.

55' - Ecco il gol del pareggio di Kucka:

53' - Ora il Milan sulla ali dell'entusiasmo si riversa in avanti, la Roma è in difficoltà!

50' - KUCKAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA FA 1-1! Honda pennella sul secondo palo per il centrocampista che stacca in maniera imperiosa e insacca di testa, si riequilibra il risultato!

48' - E' sempre il Milan a prendere l'iniziativa del gioco, ma quanti errori tecnici in questo inizio di frazione!

46' - Il difensore greco ha lasciato in campo per un problema muscolare.

45' - Parte questo secondo tempo, la Roma è in vantaggio per 1-0 sul Milan.

45' - Esce Manolas, entra al suo posto Castan nell'intervallo.

Intervallo - Antonio Rudiger ha firmato quest'oggi il primo gol in maglia giallorossa.

Intervallo - La Roma è guardinga ma crea grandi occasioni fino ad ora parzialmente sfruttate, il Milan tiene palla ma non riesce a rendersi pericoloso. Il migliore dei giallorossi è sicuramente Rudiger, autore di una prestazione sublime anche in fase difensiva con alcuni interventi decisivi. Il peggiore invece è Florenzi, che ha subito tanto sulla destra in balia di un Bonaventura in piena forma, il migliore dei suoi. L'ex Romagnoli in bambola, perde più volte Sadiq e rischia di far raddoppiare più volte l'avversario a causa delle sue disattenzioni.

45' - Non c'è recupero, finisce il primo tempo: la Roma è in vantaggio sul Milan per 1-0.

43' - Palla sulla barriera, nulla di fatto sulla punizione di Pjanic.

42' - Fallo al limite dell'area su Florenzi, Luiz Adriano viene ammonito. Occasionissima per Pjanic.

38' - Angolo per la Roma, Florenzi da fuori tenta il tiro di potenza ma la palla si spegne altissima sul fondo.

34' - Giallo per Pjanic a causa di un intervento in ritardo su Bonaventura a centrocampo. La partita si incattivisce.

33' - Ora la Roma si abbassa troppo e sta a guardare, il Milan prende fiducia.

29' - Giallo anche per Manolas che stende a centrocampo Bacca con un tackle da dietro.

27' - Primo giallo della gara, ammonito Zapata. Il difensore stende Gervinho in progressione, sanzione giusta. Ammonito anche Kucka per proteste.

25' - La trama della partita è chiara: la Roma lascia il possesso palla al Milan, pronta a ripartire in contropiede.

22' - Bonaventura si accentra al limite dell'area di rigore, tenta il tiro a giro ma è debole e finisce tra le braccia di Szczesny.

20' - TRAVERSA RUDIGER! Ancora lui, si smarca su calcio d'angolo e sul primo palo incorna verso la porta, Donnarumma riesce a deviarla miracolosamente sulla traversa.

18' - Ecco il gol di Rudiger che ha portato la Roma sull'1-0:

14' - Il Milan cerca di reagire, crea tanto ma conclude poco. Poca convinzione nelle sortite offensive dei rossoneri.

13' - Il giocatore più in difficoltà tra gli ospiti è l'ex Romagnoli, che probabilmente non si aspettava un inizio così fulminante di Sadiq.

10' - I rossoneri dialogano sulla trequarti, Kucka tira da lontano ma manda la palla in curva.

9' - Il Milan cerca di reagire, De Sciglio tenta il tiro dalla lunga distanza ma la palla finisce comodamente tra le braccia di Sczezsny.

7' - Pjanic di poco a lato! Sadiq si smarca in area di rigore e la passa al bosniaco che la colpisce con l'esterno, la palla gira troppo e si spegne sul fondo.

4' - RUDIGEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEER! LA ROMA PASSA GIA' IN VANTAGGIO! Sugli sviluppi della punizione la difesa del Milan perde il difensore giallorosso che insacca con il piattone dal secondo palo.

4' - Romagnoli ancora in difficoltà su Sadiq, la Roma guadagna una buona punizione sulla trequarti.

2' - La Roma è partita all'arrembaggio, si riversano subito in attacco i giallorossi.

1' - Primo acuto di Sadiq! Romagnoli si addormenta, Sadiq si ritrova la palla davanti e calcia di controbalzo, Donnarumma risponde con un grande intervento.

1' - Si parte, godetevi lo spettacolo di Roma-Milan!

20:43 - Le squadre scendono in campo, ci siamo quasi!

20:40 - Manca  davvero poco, lo speaker annuncia le formazioni delle due squadre, risuona in un Olimpico desolatamente vuoto l'inno della Roma, solo 5 minuti al fischio d'inizio!

20:35 - Adriano Galliani nel prepartita ha annunciato la quasi definita partenza di Alessio Cerci, in prestito con destinazione Roma. Per il trasferimento del giocatore, non convocato quest'oggi, si aspetta solo il sì dell'Atletico Madrid.

20:30 - Ecco le squadre nel riscaldamento prepartita. La Roma si carica in cerchio, l'adrenalina sale: mancano solo 15 minuti al fischio d'inizio.

20:25 - De Rossi è riuscito a recuperare dopo il fastidio accusato in Chievo-Roma e sarà degli undici titolari, Salah invece verrà tenuto precauzionalmente in panchina, al suo posto il sorprendente Sadiq, diciottenne della primavera giallorossa che ha segnato già due gol nelle ultime due partite. Sulla sponda rossonera invece non vedremo il debutto di Boateng, Mihajlovic ha deciso ancora una volta di puntare su Honda. Kucka ha scalzato Montolivo, il più criticato dopo il pessimo match contro il Bologna.

20:20 - In un Olimpico semi-deserto la Roma non può permettersi altri passi falsi, quella di oggi è l'ultima stazione per prendere il treno scudetto. Anche per il Milan di Mihajlovic sembra essere l'ultima spiaggia per raggiungere l'Europa, assisteremo ad una partita aperta o dominata dalla paura di perdere?

20:15 - Negli altri anticipi di questa diciannovesima giornata, alle ore 15:00 il Carpi ha ottenuto un'importantissima vittoria in chiave salvezza per 2-1 sull'Udinese (Pasciuti,Lollo,Zapata). Nell'anticipo delle 18:00 invece la Fiorentina è caduta clamorosamente in casa sotto i colpi della Lazio per 1-3 (Keita, Milinkovic-Savic, Roncaglia, F.Anderson).

20:1o - Guardate un po' chi è tornato. Il capitano dei giallorossi, Francesco Totti, siede in panchina dopo essere stato fuori per tre mesi  a causa di un infortunio al bicipide femorale.

20:05 - Prima di tutto diamo uno sguardo alle formazioni ufficiali delle due squadre:

ROMA (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, Ruediger, Digne; Nainggolan, De Rossi, Pjanic; Gervinho, Sadiq, Iago Falque. All. Garcia

MILAN (4-4-2): Donnarumma; Abate, Mexes, Romagnoli, De Sciglio; Honda, Kucka, Bertolacci, Bonaventura; Bacca, Luiz Adriano. All. Mihajlovic

20:00 - Dallo stadio Olimpico di Roma, Gennaro Totorizzo con tutta la redazione di Vavel Italia vi da il benvenuto alla diretta testuale di Roma-Milan, anticipo dell'ultima giornata del girone d'andata della Serie A Tim 2015/16!

Buon pomeriggio, Gennaro Totorizzo e la redazione di Vavel Italia vi danno il benvenuto alla diretta testuale di Roma-Milan, anticipo delle 20:45 valevole per la diciannovesima giornata, nonchè ultima del girone d'andata, di Serie A Tim 2015/16.

Una prima parte di campionato piena di rimpianti per Roma e Milan: lontane dagli obiettivi stagionali, rispettivi allenatori in bilico, gioco sterile e poca sostanza, un quadro impietoso per due delle super potenze del calcio italiano. Questa partita, l'ultima prima del giro di boa, darà un chiaro indirizzo per il prosieguo della stagione e sarà quindi decisiva per le sorti di queste due compagini. Le premesse ci sono tutte, non ci resta che attendere il fischio d'inizio per assistere ad un duello dall'alto coefficiente di spettacolarità, nel quale nessuno vuole lasciare a casa i tre punti. Stasera conta solo vincere.

IL MOMENTO DELLA ROMA  -  Definire pessimo il momento dei giallorossi sarebbe certamente un eufemismo. In una parte della stagione nel quale la bagarre per conquistare la prima posizione si fa sempre più accesa, la Roma sembra tutt'altro che coinvolta e fatica a trovare il giusto dinamismo. Il pareggio con il Chievo per 3-3 è l'ennesima prova della scarsa concentrazione e voglia di far risultato che sta contraddistinguendo la compagine capitolina. Sei punti nelle ultime cinque partite sono sostanzialmente pochi per mantenere il ritmo delle pretendenti ma una vittoria quest'oggi potrebbe riaprire i giochi e darebbe nuova verve ai giocatori, soprattutto da un punto di vista mentale.

IL MOMENTO DEL MILAN - Anche il Milan se la passa tutt'altro che bene. La panchina di Mihajlovic è sempre più a rischio e una debacle quest'oggi potrebbe far saltare la panchina del serbo. Scelta che sarebbe condivisibile viste le recenti pessime prestazioni offerte dalla squadra, a partire dalla sconfitta casalinga del match dell'Epifania contro il Bologna per 0-1. I rossoneri giocano per inerzia, senza una quadratura ed una identità precisa, nonostante abbia una rosa con degli elementi di assoluto valore. Non sono ammessi passi falsi, l'Europa sembra più che mai lontana e vista la concorrenza agguerrita il Milan farebbe bene ad invertire la tendenza a partire dal match di oggi. Chi ha tempo non aspetti tempo.

LE SCELTE DI GARCIA: L'allenatore francese deve fronteggiare un'autentica emergenza a centrocampo, reparto totalmente decimato dagli infortuni. Recuperati in extremis Salah e De Rossi, anche se dovrebbero partire dalla panchina, out invece Dzeko, squalificato. Solito 4-3-3 per i giallorossi che scenderanno in campo con Szczesny tra i pali, in difesa Florenzi occuperà la fascia destra, Rudiger e Manolas centrali e Digne sulla destra. A centrocampo confermato Nainggolan e torna Pjanic, se De Rossi non dovesse farcela sarà Vainqueur ad occupare il suo posto. Nel tridente d'attacco spazio a Iago Falque, in gol contro i clivensi, la rivelazione Sadiq e Gervinho.

ROMA (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne; Nainggolan, De Rossi, Pjanic;Gervinho, Sadiq, Iago Falque. All. Garcia

LE SCELTE DI MIHAJLOVIC: Il serbo mischia nuovamente le carte in tavola e schiera un classico 4-4-2 con Donnarumma tra i pali, in difesa sulla destra giocherà Abate, centrali l'ex Romagnoli in coppia con Zapata, a sinistra tornerà a disposizione Antonelli. Al centro confermato Bertolacci, al suo fianco Montolivo rischia il posto in favore di Kucka. Sugli esterni agiranno Bonaventura a sinistra e uno tra Boateng, che potrebbe fare il suo esordio dopo l'acquisto nel mercato invernale, e Honda. In attacco l'unica certezza è Bacca, con Niang che dovrebbe lasciare il posto a Luiz Adriano.

Milan (4-4-2): Donnarumma; Abate, Zapata, Romagnoli, Antonelli; Boateng, Kucka, Bertolacci, Bonaventura; L. Adriano, Bacca. All. Mihajlovic

I PRECEDENTI - Sono 80 i precedenti tra Roma e Milan allo stadio Olimpico, che mostrano uno straordinario equilibrio: i giallorossi hanno portato a casa i tre punti in 24 occasioni, 29 sono state le "X" e 27 le vittorie dei rossoneri. Il match dell'ultima stagione si è concluso a reti inviolate.

LE PAROLE DI GARCIA - "Per me non sono mai le stesse cause, a volte errori individuali, a volte fantasmi della partita precedente o perchè ci abbassiamo troppo. Ci servirà una partita in cui faremo un click mentale e supereremo questa difficoltà. Meno tifosi all'Olimpico? E’ così da inizio stagione, lo sappiamo che è complicato, è più difficile, è un handicap in più giocare in queste condizioni. E’ molto triste giocare in uno stadio vuoto, non è da oggi però, è da inizio stagione che è così."

"Ho deciso di avere una comunicazione neutra perchè quando non si vince bisogna stare zitti, lottare, e soprattutto lavorare. Ed è quello che faccio io con la mia Roma. Domani dobbiamo ritrovare la vittoria, a prescindere dalla classifica. Dobbiamo fare una striscia di successi"  Montella nei giorni scorsi ha dichiarato che la Roma non può vincere lo scudetto perché prende troppi gol, la replica di Garcia: "Dipende, se ne facciamo di più rispetto agli altri si può essere in alto in classifica. Avere una base forte è sempre un vantaggio quando ti basta un gol per vincere. Dobbiamo trovare e mantenere un equilibrio di squadra, se non giochiamo per attaccare non siamo più la Roma. Se ne prenderemo di meno ovviamente abbiamo meno chance di vincere le partite."

"Totti sarà convocato. E’ col gruppo ed è una grande notizia. Dopo tre mesi e mezzo è una gran cosa. De Rossi dovrebbe stare bene, anche Salah ha il semaforo verde da parte dei medici". Salah: "Può giocare". Sadiq: "E’ un giocatore che ho preso perchè ha fatto buone cose in primavera. Ma qui il livello è differente. Ma ha fatto bene e sta giocando con entusiasmo e grande lotta. La buona notizia è che Sadiq ci può dare una mano". "Parliamo con Walter di tutto. Lui sta lavorando per migliorare la squadra. Manuel è andato e verrà sostituito, questo è sicuro. La priorità è parlare della partita di domani". 

LE PAROLE DI MIHAJLOVIC - "Sembra una sfida tra pistoleri tra me e lui, ma non ci sono analogie. Lui è lì da 3 anni a Roma, io da 6 mesi al Milan. Se giochiamo come sappiamo possiamo fare risultato. Questo non si può mai dire, non c'è una regola fissa. Non ho mai dato le dimissioni, ma se io vedo la mia squadra che non si allena bene o che non è unita, sono il primo a tirarmi fuori. Fino a che non ci sono questi presupposti non lo farò io. Mi han detto che la squadra è disunita, mentre con il Frosinone erano tutti uniti con Mihajlovic. Questo fa parte del gioco. La mia impressione non è quella. A me ogni giorno arriva la rassegna stampa e ho detto ai ragazzi dell'ufficio stampa di mandarmi solo gli articoli che parlano bene di me e quindi non leggo i giornali da un mese e mezzo. Per non farmi condizionare preferisco leggere altre notizie. Penso che comunque la società è sempre vicino a noi, è importante che remiamo tutti verso lo stesso obiettivo e cerchiamo di fare tutti il nostro dovere cercando di dare sempre il massimo. Non mi sono accorto di una non-fiducia della società. Mi sembrava strano l'altra volta che non l'avesse fatta. Non ci siamo sentiti dopo la partita, ma prima. Ci sentiremo oggi o domani, è sempre il presidente che chiama. Non è la prima volta che viene fischiato e c'era solo lui come sostituto in quel ruolo."

"Alessio  ha avuto un'occasione importante e ha sbagliato. Se avesse fatto gol avreste detto che avevo fatto bene a fare il cambio.  Domani out? E' una scelta tecnica. Sono abituato, faccio questo lavoro e sono nel calcio da 30 anni. Fa parte del gioco, io come sempre sono sereno e fiducioso nel lavoro mio e di questi ragazzi. Io so che ho sempre dato il massimo e continuerò a farlo. Non abbiamo perso per l'occasione sbagliata da lui. " " Il giudizio cambia perchè è sempre tutto nero e abbiamo 28 punti in classifica. Con i 5-6 punti in più che ci siamo meritati sul campo i giudizi cambierebbero. Io come allenatore guardo anche altre cose. Io guardo con una prospettiva più ampia. Penso che da quel punto di vista stiamo facendo tutti un buon lavoro. Naturalmente i risultati non sono quelli che ci aspettavamo o che ci meritavamo, ma io non vedo tutto così nero o negativo. La squadra fisicamente sta bene. Qualche cambio ci sarà perchè c'è qualche acciaccato e visto che mercoledì avremo una partita importante. Domani e mercoledì ci saranno formazioni per vincere. L'atmosfera sicuramente non aiuta. I ragazzi sicuramente possono sentirsi meno tranquilli, ma sappiamo che le pressioni al Milan sono all'ordine del giorno ed è giusto che sia così'.

"Dobbiamo reagire e avere personalità, anche se so che non è facile. Le qualità ci sono se le occasioni le creiamo. Penso anche che ci giri un po' male. Non vogliamo appellarci però alla sfortuna, sappiamo dove dobbiamo migliorare. Dobbiamo essere più sereni e cattivi sotto-porta. So che queste due partite sono fondamentali, non mi nascondo, ma le affronto a testa alta e avanti per la mia strada. Poi i risultati stabiliscono se rimani o non rimani, ma è la società che decide poi. Non credo. Prima della partita con il Bologna in 12 partite abbiamo avuto una continuità non solo di risultato, ma anche di prestazione. Sentivamo un po' di fischi, ma noi cerchiamo di far girare il pallone per aprire le difese avversarie. Nel calcio i risultati cambiano gli umori. Io resto convinto che quando questa squadra è al completo può competere per i primi tre posti e non lo siamo mai stati. E' vero che ci mancano 5-6 punti per quanto dimostrato in campo, come è vero che quando capitano le occasioni vanno sfruttate. Per la troppa voglia di vincere abbiamo subito gol. Può succedere in casa, quando devi fare gol a tutti i costi. Non possiamo essere in bilico a ogni partita. Noi siamo professionisti, fa parte del calcio e del gioco, l'unico modo per uscire da questa situazione è vincere. Sappiamo che è una partita importante, dobbiamo andare là convinti dei nostri mezzi e buttandola dentro quando ci capita l'occasione. Dobbiamo fare la nostra partita senza timore e curando la fase difensiva".

Share on Facebook