Basta una mezz'ora per il Milan: Carpi KO e semifinale in tasca

I rossoneri battono per 2-1 il Carpi e volano in semifinale di  Coppa Italia

Basta una mezz'ora per il Milan: Carpi KO e semifinale in tasca
Milan
2 1
Carpi
Milan : 4-4-2): Abbiati; De Sciglio, Zapata, Romagnoli, Antonelli; Honda, Kucka (27' st Bertolacci), Montolivo, Bonaventura; Niang (13' st Boateng), Bacca. A disp.: Donnarumma, Livieri, Abate, Alex, Calabria, Simic, De Jong, Josè Mauri, Balotelli, Poli. All. Mihajlovic.
Carpi: (4-4-1-1): Brkic; Zaccardo (1' st Mancosu), Romagnoli, Gagliolo, Letizia; Pasciuti, Marrone, Bianco (1' st Crimi), Gabriel Silva; Lollo (33' st Martinho); Lasagna. A disp.: Belec, Cofie, Suagher, Daprelà, Di Gaudio. All. Castori
SCORE: 2-1 Bacca 14' Niang, Manconsu 50'
ARBITRO: Arbitro: Calvarese Marcatori: 14' Bacca, 29' Niang (M), 5' st Mancosu (C) Ammoniti: Lollo, Gabriel Silva (C), Boateng, Montolivo, Niang (M)

E’ sufficiente una prima mezz’ora ad alto livello dei rossoneri per liquidare il Carpi e strappare il pass per la semifinale di Coppa Italia. Trionfano i rossoneri con il punteggio di due a uno, grazie alle reti di Bacca e Niang, arrivate alla prima mezz’ora. Il Carpi riapre i conti in apertura del secondo tempo, ma la truppa di Mihajlovic è abile nell’evitare il pari e ad ottenere il passaggio del turno senza andare in panico. Appuntamento al 26 gennaio per l’andata delle semifinali, mentre il ritorno, che si terrà a San Siro, è previsto il 1 di marzo.

Mihajlovic limita il turnover, dando fiducia ad Abbiati e Zapata, affiancati dai titolari Romagnoli, De Sciglio e Mexes, mentre la mediana titolare è composta dal duo Montolivo-Kucka, con Honda e Bonaventura in veste di esterni, di supporto alle punte Bacca e Niang.Castori propone un 4-4-1-1, con Brkic tra i pali, dietro alla coppia centrale Romagnoli-Gagliolo, affiancati dai terzini Zaccardo e Letizia. Centrocampo a quattro con Pasciuti e Gabriel Silva sulle fasce, mentre Bianco e Marrone formano la mediana. In avanti Lollo e Lasagna per provare ad impensierire Abbiati.

Calvarese fischia l’inizio e il Milan aggredisce il Carpi su tutti i fronti: all’ottavo minuto, sfiora il gol con Zapata dall’angolo, ma al minuto 14’, dopo la parata di Brkic sulla punizione di Honda, i rossoneri trovano il vantaggio con il solito Carlos Bacca. Il colombiano, innescato da Honda, supera in velocità il numero uno emiliano e insacca di rabona a porta vuota. Il Carpi, tramortito dallo svantaggio, continua a subire le continue sortite offensive dei ragazzi di Mihajlovic, che insistono alla ricerca del secondo gol. Dove non ci arrivano Kucka e Zapata, che si fanno fermare da Brkic, ci arriva Niang, che, con un eccellente assist di Bacca, trova il raddoppio e premia l’ottimo inizio dei rossoneri alla mezz’ora. Comprensibilmente, con gli ospiti a distanza di sicurezza, il Milan cerca di addormentare la partita, calando il ritmo, ma il Carpi non riesce ad impensierire la retroguardia rossonera. Il primo tempo finisce con i meneghini avanti due a zero, grazie alle reti di Bacca e Niang.

Di ritorno dagli spogliatoi, il Milan trema: dopo cinque minuti di gioco, Manconsu riapre i conti, su assist di Lasagna e costringe i rossoneri a ricercare il bandolo della matassa. Dopo i tentativi per raggiungere il pari di Manconsu e Lasagna, il Milan riprende il controllo delle operazioni, riversandosi nella metà campo ospite: Bacca e Bonaventura provano ad impensierire Brkic, in difficoltà contro il Milan. Gli ospiti vanno in difficoltà contro una ritrovata compattezza dei padroni di casa, non riuscendo più a sbloccare il 2-1, fino al triplice fischio di Calvarese. E’ semifinale per il Milan, che aspetta il verdetto della gara tra La Spezia e Alessandria, mentre il sogno del Carpi di arrivare fino in fondo in coppa Italia si ferma a San Siro. 


Share on Facebook