Mihajlovic, verso il Genoa quanti dubbi sul compagno di reparto per Bacca

Carlos Bacca è l'unico attaccante del Milan in questo momento senza problemi fisici. Mihajlovic, per questo, non sa ancora chi schierare al suo fianco contro il Genoa.

Mihajlovic, verso il Genoa quanti dubbi sul compagno di reparto per Bacca
Bacca e Luiz Adriano, possibile coppia contro il Genoa

Ci vuole poco, davvero poco, per passare dall'abbondanza all'emergenza. Un paio di acciacchi fisici, giocatori al rientro da lunghi infortuni non ancora con una condizione fisica accettabile e il gioco è fatto. A grandi linee questa è la situazione attaccanti in casa Milan in questo momento.

Mihajlovic, in questa stagione, non ha mai avuto a disposizione tutti i suoi attaccanti. Colpa soprattutto degli infortuni che quando hanno colpito i vari Balotelli, Niang e Menez sono sempre stati lunghi e mai di lieve entità. Anche in questo momento la situazione non è delle migliori. Contro il Genoa l'unico sicuro di giocare è Bacca. I numeri dimostrano la sua importanza per questo Milan e Sinisa Mihajlovic non ha intenzione di fare a meno del suo capocannoniere. Per il posto al suo fianco nel 4-4-2 che verrà confermato anche contro il Genoa ad oggi si deve rimanere nel campo delle ipotesi. La prima scelta del tecnico è Niang e lo si è visto nell'ultimo periodo. Il francese e il colombiano integrano bene le loro caratteristiche e più minuti giocano insieme più sembrano trovarsi a loro agio. Niang però non è al 100% della forma, dopo essere uscito contro l'Udinese. Contro il Genoa giocherà solo se non ci saranno rischi perchè al Milan tutto vogliono evitare tranne che una ricaduta o qualcosa di peggio. Menez non è ancora pronto quindi è ancora fuori dai giochi.

Riamarrebbero Luiz Adriano e Balotelli, ma anche in questo caso i dubbi non mancano. Sul brasiliano continuano a rincorrersi voci e indiscrezioni di offerte in arrivo dalla Cina per lui. Lì il mercato chiude il 26 Febbraio e da più parti di parla di assalti milionari pronti a partire per l'ex Shakhtar. Oltre a questo c'è da aggiungere che anche lui è fermo da qualche giorno a causa di una botta al costato. Balotelli, invece, quando è entrato, non ha dato risposte entusiasmanti, non tanto a livello atletico, quanto sotto il profilo dell'approccio alla gara e della mentalità. Se sul primo aspetto Mihajlovic può chiudere un occhio, sicuramente non può essere indulgente sugli altri due. L'allenamento di oggi a Milanello potrà iniziare a dare qualche indicazione in più sul ballo delle punte tutto in salsa rossonera.


Share on Facebook