Bacca, scuse per tutti via social e di persona a Milanello. Anche Brocchi chiude il caso

Carlos Bacca, uscito nervoso da Milan-Carpi, si è scusato con Brocchi e tutta la squadra prima via social e poi alla ripresa degli allenamenti a Milanello.

Bacca, scuse per tutti via social e di persona a Milanello. Anche Brocchi chiude il caso
Cristian Brocchi e Carlos Bacca, sport.sky.it

Il caso, se così si può chiamara, è durato appena lo spazio di qualche ora, giusto il tempo per i protagonisti di riflettere a mente fredda e da una parte chiedere scusa, mentre dall' altra archiviare il tutto come se nulla fosse successo. Carlos Bacca si è scusato con Cristian Brocchi e con tutto il mondo Milan per la sua uscita polemica dal campo durante la gara contro il Carpi. Prima via social, poi di persona a Milanello.

Queste le parole dell'attaccante colombiano pubblicate sul suo profilo ufficiale di Instagram, insieme ad una foto in cui abbraccia Brocchi: "Riflettendo a mente fredda e a distanza di qualche ora voglio chiedere scusa al mio allenatore, ai miei compagni e a tutti i tifosi del Milan per l'atteggiamento mostrato ieri dopo la sostituzione. Questo non sono io, è stato solo un momento in cui pensavo di poter aiutare la squadra dentro al campo. Per questo, con tutto il cuore, voglio chiedere scusa e dire che sono al massimo con la squadra, con i miei compagni e con l'allenatore. Darò tutto per questa maglia e sto già preparando la prossima finale di lunedì. Vamos!". La risposta social dello stesso Brocchi non si è fatta attendere ed è nella direzione della distensione: "Grande Bacca, uniti per il bene del nostro Milan!". Caso quindi archiviato, per una situazione che avrebbe potuto minare ulteriormente il morale di una squadra pesantemente fischiata da San Siro al termine della gara contro il Carpi.

Come è naturale che sia in seguito a questo episodio sono ricominciate le voci che vogliono un Bacca scontento al Milan e pronto a salutare i rossoneri già alla fine di questo campionato. La sensazione è che il colombiano venga ritenuto un giocatore importante da Galliani e dalla società, ma allo stesso tempo ci sono due fattori che potrebbero cambiare le carte in tavola. Intanto chi sarà l'allenatore nella prossima stagione e poi il calciomercato. Se ai rossoneri dovesse arrivare una proposta nell' ordine di 40 milioni di euro è probabile che il Milan accetti di lasciar partire il capocannoniere di questa ennesima stagione travagliata.