Milan, visite mediche ok per Sosa: il 'Principito' tornerà in Turchia prima di unirsi ai rossoneri

E' fatta: José Sosa è del Milan. Manca solo l'annuncio ufficiale da parte del club di Via Aldo Rossi, ma ormai non c'è più alcun dubbio sull'esito della trattativa. Sosa, sbarcato a Milano nella notte, ha sostenuto le visite mediche alla Madonnina e nelle prossime ore si rimetterà in viaggio verso Istanbul dove ha da sbrigare alcune vicende burocratiche. Il suo ritorno a Milano è previsto per il weekend.

Milan, visite mediche ok per Sosa: il 'Principito' tornerà in Turchia prima di unirsi ai rossoneri
José Sosa con la maglia del Besiktas. Fonte foto: Getty Images.

Ormai manca solo il nero su bianco, ma possiamo già dire che José Ernesto Sosa è un nuovo calciatore del Milan. L'argentino, che ha spinto a tutti i costi per vestirsi di rossonero, è sbarcato a Milano nella notte e in mattinata ha sostenuto le visite mediche presso la clinica La Madonnina

Visite superate per Sosa, che dopo la firma sul contratto biennale con cui si legherà al Milan, è atteso in Turchia, a Istanbul per sbrigare alcune vicende burocratiche. Vincenzo Montella, dunque, nonostante abbia spinto per avere questo calciatore, non potrà contare su di lui per la prima di campionato, domenica pomeriggio con il Torino
Il rientro di Sosa infatti, è previsto non prima del weekend, il che esclude categoricamente la sua presenza in campo o in panchina per il match con i granata. 
L'esordio ufficiale potrebbe avvenire sette giorni più tardi, quando il Milan si muoverà verso sud, in direzione di un luogo molto caro al 'Principito'. Il San Paolo di Napoli è stata la casa dell'argentino ex Atletico Madrid e Bayern Monaco, che potrebbe bagnare il suo esordio da milanista proprio al cospetto dei suoi ex tifosi. 

L'arrivo di José Sosa alla Madonnina. Fonte foto: gianlucadimarzio.com
L'arrivo di José Sosa alla Madonnina. Fonte foto: gianlucadimarzio.com

Per assicurarsi il calciatore, il Milan ha sborsato una cirfa pari a 7,5 milioni. Non pochi se rapportati all'età avanzata di Sosa. I 31 anni del ragazzo cresciuto nell'Estudiantes sono stati oggetto di critica da parte dei tifosi alla dirigenza rossonera, ma allo stesso tempo rappresentano quello che stava cercando Vincenzo Montella: un calciatore esperto, in buone condizioni fisiche e con piedi educati. 
Inoltre, Sosa può ricoprire più ruoli all'interno dello scacchiere tattico del Milan: utilizzabile da mezz'ala destra o sinistra, il 'Principito' ha iniziato la sua carriera nella posizione di trequartista ma sa adattarsi anche ad un ruolo di esterno alto.
Insomma, una soluzione in più per Montella, ora in grado di pescare anche un jolly di sicuro rendimento dal suo mazzo di carte rossonere.


Share on Facebook