Milan, Umberto Gandini dice addio ai rossoneri dopo 23 anni: nel suo futuro c'è la Roma

Con un comunicato apparso sul sito della società rossonera, il Milan ha ufficializzato l'addio di Umberto Gandini, direttore esecutivo rossonero per la bellezza di 23 anni. Ora però, con il cambio di società ormai imminente, anche per Gandini era arrivato il momento dell'addio: ad attenderlo c'è la Roma che gli ha già offerto un ruolo da Amministratore delegato.

Milan, Umberto Gandini dice addio ai rossoneri dopo 23 anni: nel suo futuro c'è la Roma
Umberto Gandini sarà il nuovo amministratore delegato della Roma. Fonte foto: Getty Images Europe.

Anche i connubi più belli e vincenti sono inevitabilmente destinati a finire. E' il caso di Umberto Gandini e del Milan che si separano dopo 23 anni colmi di vittorie. Il direttore esecutivo del club meneghino è stato artefice dei principali successi del Milan negli ultimi anni, risultando una delle figure cardini non solo all'interno dell'organigramma rossonero, ma anche come punto di riferimento per i tanti tifosi rossoneri presenti sui social network. 

L'addio era già stato annunciato da qualche settimana, ma nella mattinata odierna è arrivata anche l'ufficialità attraverso un comunicato ufficiale diramato dal club di Via Aldo Rossi: "Dopo 23 anni di Milan, Umberto Gandini ci lascia. È legittimo, caro Umberto, che tu abbia maturato il desiderio di misurarti in un nuovo contesto, ma sappi che lasci qui un gran rimpianto e tanto affetto: è ciò che, al di là perfino dei tuoi indiscutibili valori professionali, resterà per sempre nel cuore di tutti noi".
Gandini abbandona dopo aver raccolto a pieno i frutti di un lavoro fatto di programmazione e lavoro duro che ha portato il Milan in pianta stabile ai vertici delle classifiche mondiali. 'Ministro degli esteri' tra i più noti, Gandini ha portato con grande professionalità il simbolo dei rossoneri, rappresentando il club in ogni contesto, cerimonia o riunione. Ora però, sollevato dall'incarico di direttore esecutivo, per Umberto Gandini si aprono le porte per un nuovo e prestigioso ruolo. 

La Roma di James Pallotta e Walter Sabatini ha offerto all'esperto dirigente un posto nel club come Amministratore delegato. Una proposta impossibile da rifiutare che ha fatto propendere Gandini per l'addio all'amato Milan. A nulla sono serviti i tentativi di Marco Fassone, nome nuovo del Milan cinese che stimava e tutt'ora oggi stima molto l'operato di Gandini: il dirigente ha deciso di sciogliere un connubio vincente e bellissimo. La Roma attende il suo nuovo AD a braccia aperte.

AC Milan