Milan, Calabria è sicuro: "Il gioco di Montella può esaltarmi. Con la Samp per i tre punti"

Da Milanello Davide Calabria ha fatto il punto della situazione sul momento del Milan e su quello personale.

Milan, Calabria è sicuro: "Il gioco di Montella può esaltarmi. Con la Samp per i tre punti"
Davide Calabria, acmilan.com

Contro la Sampdoria potrebbe arrivare l'occasione di dimostrare i miglioramenti fatti in queste settimane durante gli allenamenti sotto la guida di Vincenzo Montella. Davide Calabria sembra essere pronto per scendere in campo al posto di un Ignazio Abate apparso in difficoltà contro il Napoli e contro l'Udinese.

In attesa di un'eventuale chiamata il terzino ha parlato in esclusiva ai microfoni di Milan TV, tornando sulla sconfitta di Domenica contro l'Udinese: "Stiamo iniziando un percorso con il mister, per questo ci vuole un po’ di tempo, ma siamo sulla buona strada. L’Udinese si è chiusa molto e il gol è stato fortunato, ma sono convinto che possiamo rifarci già venerdì. Domenica Dovevamo essere più veloci nella manovra, giocare contro le squadre che si chiudono molto non è mai facile. Dovevamo essere più veloci." Prossimo avversario la Sampdoria"Dobbiamo tornare ad imporre il nostro gioco, lavoriamo per questo. La Samp è in un buon momento di forma, speriamo possano fare meno bene rispetto alle ultime partite. Mi aspetto una grande partita da parte nostra per portare a casa i tre punti."

Per Calabria questa è la seconda stagione in Serie A e anche grazie a Montella lo spazio per lui potrebbe aumentare: "E’ il mio secondo anno in Serie A, ho grandi motivazioni. Sono contento di essere stato riconfermato. Spero di giocare tante partite e mettere in mostra a tutti il mio potenziale. Può esaltare le mie caratteristiche, il mister vuole un gioco propositivo e i terzini alti. Io cercherò di fare il massimo. Io sono al Milan da tanti anni, prima era più difficile arrivare in prima squadra. Il progetto che sta attuando il Milan è positivo, i risultati si iniziando a vedere. È bello che il club punti sul settore giovanile, è la strada giusta. "

AC Milan