Il Milan c'è

Il Milan di Vincenzo Montella si trova ora al secondo posto in classifica e sabato sfida la Juventus..

Il Milan c'è
Il Milan c'è

Chi l'avrebbe mai detto? Il Milan, battendo ieri sera il Chievo Verona 1-3, è schizzato al secondo posto in classifica a quota 16, davanti a Napoli e Lazio, a 5 punti da quella Juventus capolista che ospiterà a San Siro il prossimo weekend. Erano 6 anni che i rossoneri non erano secondi dopo otto turni di campionato, l’anno poi dello scudetto di Allegri.  

twitter.com
twitter.com

UN MILAN RINATO

Non era facile per il Milan vincere contro un Chievo che in casa non perdeva da undici gare. Ma i rossoneri hanno superato anche questa ennesima prova. 

Il Milan nelle ultime cinque partite ha ottenuto 13 punti contro Sampdoria, Lazio, Fiorentina, Sassuolo e Chievo. Ben quattro vittorie e un pareggio nelle ultime cinque sfide di campionato per i rossoneri. Un inizio che, probabilmente, neanche Vincenzo Montella si aspettava.

Inoltre la squadra rossonera risulta la più giovane della Serie A ed inizia a sentire per davvero il profumo d'Europa. La vittoria contro il Chievo ha dato sicuramente entusiasmo al gruppo e soprattutto ai tifosi. Il Milan vuole riacciuffare quell'Europa che manca da troppe stagioni a Milano. 

acmilan.com
acmilan.com

CONTRO LA JUVENTUS SENZA PAURA

Questo Milan deve farne ancora di strada per poter essere considerato finalmente in lotta per le zone alte della classifica. I rossoneri devono rimanere saldamente con i piedi a terra per poter continuare a sorprendere.

Ma è tanta la voglia di mettere i bastoni tra le ruote alle altre squadre per la corsa Champions e soprattutto ora il Milan vuole candidarsi come vera e propria antagonista della Juventus. Il prossimo obiettivo è quello di battere e bloccare proprio i bianconeri sabato sera. Prima contro seconda, come Milan-Juventus di una volta. 

Gli uomini di Vincenzo Montella proveranno a giocarsela molto di più di quanto il Milan di Brocchi fece a maggio nella finale di Coppa Italia. Impresa ardua, è vero, ma il Diavolo dovrà affrontare la gara senza grandi complessi d'inferiorità. Una cosa è sicura: a Milanello c'è la consapevolezza che un risultato positivo darebbe ulteriore vigore al progetto di Montella.

acmilan.com
acmilan.com

AC Milan