Milan e il caso Bacca: segna come l'anno scorso ma è meno coinvolto nel gioco

Per il colombiano numeri peggiori rispetto ad un anno fa..

Milan e il caso Bacca: segna come l'anno scorso ma è meno coinvolto nel gioco
Milan e il caso Bacca: segna come l'anno scorso ma è meno coinvolto nel gioco - twitter.com

In questo momento il Milan è al terzo posto solitario in classifica: i rossoneri di Vincenzo Montella hanno vinto 5 volte nelle ultime sei gare di Serie A. Questa squadra ha fatto uno scatto Champions importante, staccando di altri due punti il Napoli e la Lazio e portandosi a un solo punto dalla Roma, seconda.

Nessuno lo poteva immaginare ad inizio stagione, ma i rossoneri stanno sorprendendo in lungo e in largo. Ma a Milanello non tutti stanno attraversando un bel periodo: in particolare Carlos Bacca non segna da cinque partite. 

La Gazzetta dello Sport, in edicola questa mattina, riporta dati e numeri che fotografano la crisi del colombiano: secondo la rosea anche un anno fa Bacca era andato in rete sei volte nelle prime 12 giornate di campionato. E fin qui va tutto bene, ma il vero problema è che l'attaccante ex Svigilia, rispetto ad un anno fa, è meno coinvolto nel gioco di squadra. Vincenzo Montella ai propri attaccanti chiede di spostarsi senza lasciare tracce e punti di riferimento, ma soprattutto di tornare a dare una mano al centrocampo. Cosa che ultimamente Bacca non fa, anzi si lamenta per non essere servito dai compagni in modo adeguato. E si arrabbia quando viene sostituito.

I NUMERI A CONFRONTO

Carlos Bacca ha toccato 100 palloni in meno rispetto alla scorsa stagione (283 a 383), ha creato meno occasioni (6 a 12), ha fatto meno sponde (12 a 27) e sono diminuiti anche i passaggi andati a buon fine (da 135 a 106).

Se andiamo ad analizzare i gol, nessun peggioramento rispetto ad un anno fa: dopo 12 partite di campionato, Bacca aveva colpito sei volte, mantenendo una media quasi perfetta di una rete ogni due gare disputate.

Il rebus continua anche in Colombia: l'attaccante rossonero in Nazionale è stato lasciato in panchina dal tecnico Pekerman. Un'inattesa esclusione per Bacca che continua il suo momento negativo. Montella vorrebbe rilanciare l'attaccante colombiano e sbloccarlo, ma come?

Nel frattempo Lapadula avanza nelle gerarchie. Domenica 20 ci sarà un'altro tutto esaurito a San Siro: nel derby contro l'Inter chi guiderà l'attacco rossonero? Montella dovrà valutare lo stato di forma di Bacca e Lapadula di rientro dai rispettivi impegni con Colombia e Italia e poi prenderà la propria decisione.