Milan, Abate: "Rimaniamo con i piedi per terra, il derby col cambio in panchina è ancora più difficile"

Il terzino rossonero parla del momento della squadra di Montella, della prossima sfida contro l'Inter e di Donnarumma.

Milan, Abate: "Rimaniamo con i piedi per terra, il derby col cambio in panchina è ancora più difficile"
Ignazio Abate, 90min,com

A Milanello da oggi, con i primi rientri dei giocatori tornati dagli impegni con la Nazionale, si comincia a pensare sul serio al derby contro la nuova Inter di Stefano Pioli Domenica sera a San Siro. Tra i protagonisti della sfida dal primo minuto ci sarà con ogni probabilità anche Ignazio Abate, nuovo capitano del Milan di Vincenzo Montella dopo l'assenza di Riccardo Montolivo.

Nella giornata di oggi Abate ha parlato ai microfoni di Premium Sport, concentrandosi come primo argomento sul momento attuale del Milan e sulle prospettive per il resto della stagione: "Diciamo che sta andando tutto per il meglio, abbiamo fatto un buon inizio di campionato ed è sotto gli occhi di tutti, ma dobbiamo rimanere con i piedi saldi a terra e vedremo al giro di boa quale sarà la classifica. Siamo una squadra giovane, bisogna andarci calmi e ci potranno essere dei passaggi a vuoto, ma la società ha gettato le basi per un futuro importante."

Il futuro prossimo, però, a livello di campo, è la nuova Inter di Stefano Pioli. Secondo Abate il cambio in panchina in casa nerazzurra rende questa sfida ancora più complicata ed insidiosa: "Solitamente quando c'è un cambio di allenatore porta sempre uno scossone in tutto, nell'ambiente e nei giocatori, anche chi era messo da parte ha le sue chances: avranno voglia di mettersi in mostra con un nuovo allenatore e sarà una partita ancora più difficile." Nelle ultime ore sono emerse anche diverse voci relative a Donnarumma, con le parole di Raiola che iniziano a mettere in agitazione tutto l'ambiente rossonero. Abate, però, da questo punto di vista, sembra essere piuttosto tranquillo: "Sinceramente sono tranquillo, perchè il ragazzo è sempre stato tifoso del Milan come ha detto lui ed è già in un top club: questa società prima o poi tornerà ai vertici del calcio mondiale e lui sicuramente resterà protagonista con questi colori."