Milan-Crotone, Montella riconferma Lapadula. Idea Sosa

Il tecnico rossonero riconferma Lapadula nel reparto offensivo. A centrocampo una possibilità per l'argentino.

Milan-Crotone, Montella riconferma Lapadula. Idea Sosa
IlGiornale.it

Alle 12:30 andrà in scena il lunch match tra Milan e Crotone, valido per la quindicesima giornata del campionato di Serie A. I rossoneri vengono dalla vittoria conquistata al Castellani di Empoli, mentre i pitagorici da un pareggio con la Sampdoria di Giampaolo. Gli uomini di Montella stanno attraversando un buon periodo, ben oltre alle prospettive della vigilia. Con un successo il diavolo rimarrebbe al secondo posto, continuando a sognare l'Europa che conta. A Empoli una buona gara, anche se con qualche sbavatura di troppo nel reparto difensivo e a centrocampo, errori dunque che non dovranno ripetersi contro i calabresi, che sono in cerca di punti per uscire dalla zona rossa della classifica.

Per cercare di ottenere altri 3 punti, Montella opta per qualche cambio in ogni reparto. In difesa, i due centrali, quasi sicuramente, saranno Romagnoli, completamente recuperato, e il paraguaiano Gomez, ancora una volta preferito a Paletta, in quanto reduce da un'eccellente partita a Empoli. Sugli esterni, Abate e De Sciglio dovrebbero essere confermati, anche se Montella sta considerando anche l'idea Antonelli. De Sciglio non ha giocato una delle sue migliori partite sabato scorso, ecco perchè potrebbe sedersi in panchina. A centrocampo, c'è un ballottaggio tra Pasalic e Sosa, il croato, come De Sciglio, sabato ha mancato di personalità, toccando pochi palloni e partecipando poco alle manovre offensive del Milan e sbagliando molto in fase difensiva, dunque Sosa potrebbe avere un'opportunità dal 1' minuto. Il principito ha giocato solo 5 partite con il Milan, e il suo rendimento non è stato mai apprezzato, calciatore che ha fatto della tecnica la sua fortuna, nel corso degli anni si è rinforzato fisicamente ma quasi mai sul piano tattico.

Nel ruolo di playmaker, dovrebbe esserci il giovane Manuel Locatelli, che smaltirà il gioco e costruirà le azioni rossonere. Il giovane talento classe 1998, dal suo esordio proprio a San siro, è migliorato molto, partecipa a ogni manovra milanista, arriva molte volte alla conclusione in porta e non disdegna il lavoro sporco. Nel ruolo di mezz'ala Kucka, vista l'assenza di Mati Fernandez e Bonaventura. Lo slovacco dovrà svolgere più compiti difensivi che offensivi, ma si sà che sono pochi i giocatori che lottano su ogni pallone e che non smettono mai di correre, e lui è uno di questi, da qualche tempo è diventato un pilastro del centrocampo.

Nel reparto offensivo, Niang partirà titolare, il francese è ben riposato, visto che a Empoli è rimasto in panchina, si suppone che darà molto fastidio alla retroguardia calabrese. Inamovibile è Suso, lo spagnolo potrebbe prendere di nuovo in mano le sorti della partita come ha fatto nel derby e ad Empoli: cinque fino ad ora i gol segnati dall'attaccante rossonero. Come prima punta riconfermato l'ex Pescara Gianluca Lapadula, che nelle ultime tre partite ha siglato tre gol.

Probabili formazioni

Milan ( 4-3-3 ): Donnarumma; Abate, Romagnoli, Gomez, De Sciglio; Locatelli, Kucka, Pasalic, Niang, Lapadula, Suso. All. Montella

Crotone ( 4-3-3 ): Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella; Capezzi, Rohnden, Barberis; Palladino, Falcinelli, Trotta. All. Nicola

AC Milan