Milan, Bonaventura: "Con la Juve a Doha partita dell'anno. Possiamo ancora migliorare"

Il centrocampista, vicinissimo al rinnovo fino al 2020, parla dei prossimi impegni del Milan di Montella.

Milan, Bonaventura: "Con la Juve a Doha partita dell'anno. Possiamo ancora migliorare"
Giacomo Bonaventura, outdoorblog.com

La sua assenza si nota subito in campo, anche se il Milan è riuscito a rimanere a galla nelle gare giocate senza il suo jolly, pardon Jack, a centrocampo. Montella quest'anno ha deciso di puntare su Bonaventura mezzala e non esterno offensivo, con segnali sempre più interessanti con il passare delle giornate. Un problema fisico, ora, sta tenendo Bonaventura ai box, ma la speranza concreta è di rivederlo in campo contro la Juventus a Doha il prossimo 23 dicembre.

Anche della Supercoppa si è parlato in un'intervista rilasciata a Premium Sport: "La finale di Supercoppa contro la Juventus? E’ la partita più importante di quest’anno perché c’è in palio un trofeo. Dobbiamo arrivarci in condizioni ottimali perché sappiamo benissimo che la Juve è difficile da battere. Non l’abbiamo già fatto quest’anno e quindi sarà ancora più complicato rifarlo: dovremo sicuramente fare una grandissima prestazione." Anche contro la Roma, nonostante la sconfitta, sono arrivati dei segnali dalla squadra secondo Bonaventura: "Queste partite a noi servono per darci consapevolezza. La Roma è seconda e se noi siamo riusciti a offrire una prestazione del genere vuol dire che ci siamo e che abbiamo anche dei margini di miglioramento, visto che siamo una squadra molto giovane. Abbiamo anche una voglia di rivincita, come l’avrà l’Atalanta, ma noi giochiamo in casa e abbiamo il dovere di fare una grande gara per i nostri tifosi e per noi stessi."

Il suo passato, l'Atalanta, sta facendo benissimo con Gasperini: "L’Atalanta ha dimostrato in queste giornate di essere una squadra forte, non è li a caso e sarà una gara molto difficile. Tra i bergamaschi ci sono dei giovani molto bravi, c’è una forte organizzazione societaria e in più è arrivato un allenatore bravissimo: sono riusciti a costruire una cosa che funziona bene, ho visto le loro partite e si vede che è una squadra con pochi punti deboli: dovremo essere preparati e dare il massimo per vincere." Il modo migliore per ricominciare a fare punti per la classifica e arrivare così all'appuntamento contro la squadra di Allegri per provare a ripetere la vittoria ottenuta a San Siro in campionato poche settimane fa.

AC Milan