Milan, i dubbi di Montella verso Doha. Bacca favorito in attacco

Montella deve sciogliere alcuni ballottaggi in vista della gara con la Juventus di Venerdì.

Milan, i dubbi di Montella verso Doha. Bacca favorito in attacco
Carlos Bacca, pianetamilan.it

Il Milan sarebbe dovuto per partire per Doha nel pomeriggio, esattamente come fatto dalla Juventus. Peccato che un problema tecnico all'aereo rossonero fermo a Londra abbia costretto a rivedere i piani. Si vola in Qatar domani pomeriggio, dopo un altro allenamento in terra italiana al mattino.

Prezioso tempo in meno per acclimatarsi in una zona del mondo dove freddo, nebbia e umidità sono sostanzialmente degli illustri sconosciuti. Montella, invece, conosce sempre meglio la propria squadra e forse proprio per questo in vista della finale di venerdì non ha ancora scelto nella sua totalità l'undici che scenderà in campo dal primo minuto contro i bianconeri. I dubbi riguardano più o meno tutte le zone del campo, ma quello che suscita più interesse e curiosità riguarda la scelta della punta centrale nel tridente offensivo del 4-3-3 rossonero. Qualche settimana fa avrebbe suscitato un interesse relativo il ballottaggio fra Bacca e Lapadula. L'ex Pescara, però, è stato bravissimo a farsi trovare pronto nel momento in cui il colombiano si è infortunato ed è rimasto fuori per qualche partita. Prestazioni che hanno colpito Montella e tutti i tifosi, presto conquistati dalla voglia e dall'agonismo di Lapadula in campo. Per la finale, però, sembra essere Bacca in vantaggio. I minuti con l'Atalanta hanno dato segnali incoraggianti e allora dovrebbe esserci lui venerdì pomeriggio alle 17.30 italiane.

Scelte da fare anche in difesa e a centrocampo con influenze sull'attacco. Andando con ordine, dietro la prestazione di Antonelli Sabato è stata buona fino a che fiato e gambe hanno sorretto la condizione dell'ex Genoa, sfortunato in occasione del palo colpito. De Sciglio così vede a rischio il proprio posto sulla sinistra, anche perché nelle ultime settimane il terzino sembra essere tornato in un momento poco brillante dal punto di vista personale. E poi c'è Bonaventura. Intorno alla sua posizione in campo, neanche in discussione la sua presenza dal primo minuto, ruotano i destini di Bertolacci e Niang. Uno dei due partirà dalla panchina e al momento gli indizi più pesanti vanno in direzione del francese, già fuori contro l'Atalanta. Bertolacci, invece, si è disimpegnato bene davanti alla difesa contro i nerazzurri ed è pronto a tornare al suo posto di mezzala sinistra. Bonaventura così dovrebbe scalare di nuovo in avanti nel tridente offensivo come esterno d'attacco.

AC Milan