Milan, Romagnoli si allena con il gruppo. Locatelli torna davanti alla difesa

A Milanello Alessio Romagnoli ha svolto tutta la seduta con il resto dei compagni. Locatelli pronto ad una nuova maglia da titolare

Milan, Romagnoli si allena con il gruppo. Locatelli torna davanti alla difesa
Alessio Romagnoli, acmilan.com

In mezzo alle incertezze per il futuro societario, il Milan sul campo continua la preparazione della sfida contro il Chievo di Sabato sera a San Siro. Un'unica seduta di allenamento oggi in programma a Milanello per Montella e per la squadra, ma comunque sono arrivate alcune indicazioni in vista della gara contro la squadra di Maran.

Non sarà a disposizione contro i gialloblu, o comunque non verrà rischiato, ma Alessio Romagnoli di fatto si può eliminare dalla lista dei giocatori infortunati e quindi indisponibili per Montella. Dopo aver svolto ieri solo una parte dell'allenamento con il resto della squadra, oggi il centrale di difesa ex Roma ha svolto tutto l'allenamento con il resto della squadra. Torello e poi focus sulla fase difensiva per i difensore, fra cui appunto Romagnoli, fuori dalla trasferta di Bologna, quando si arrese nel corso del primo tempo ad un problema muscolare ad una coscia. Anche oggi, invece, Ignazio Abate non si è visto a Milanello, segno di come il problema all'occhio vada gestito con cautela in questo momento. Il terzino punta alla gara contro la Juventus allo Stadium della prossima, dove Romagnoli potrebbe tornare dal primo minuto.

Non bisognerà aspettare fino a quel momento, invece, per ritrovare in campo dall'inizio Manuel Locatelli. Nelle ultime settimane Montella gli ha preferito Sosa che tutto sommato ha fornito anche delle buone prestazioni davanti alla difesa. Contro il Chievo, però, dovrebbe toccare di nuovo la classe '98 posizionarsi davanti alla difesa rossonera. Sosa comunque non dovrebbe uscire dall'undici di partenza perché Montella sta pensando di spostarlo nel ruolo di mezzala, con Kucka dall'altra parte per cercare di trovare il giusto compromesso fra qualità nella manovra difensiva ed equilibrio in fase di non possesso. Più indietro in questo momento Bertolacci e Pasalic nelle idee di Montella, ma la giornata di domani, quella della vigilia, dovrebbe dare un'idea più precisa e definita delle scelte verso il Chievo.

AC Milan