Milan ai cinesi, giornata di fuoco a Casa Milan. Atteso un comunicato congiunto, ma tutto è possibile

Sono ore caldissime sul fronte della possibile cessione del Milan ai cinesi. Le ultime da Casa Milan, ma la giornata sarà lunghissima

Milan ai cinesi, giornata di fuoco a Casa Milan. Atteso un comunicato congiunto, ma tutto è possibile
Berlusconi e Yonghong Li, corrieredellosport.it

Il Milan ai cinesi, Fininvest e SES, Silvio Berlusconi e Yonghong Li. I tasselli di un puzzle che sembravano pronti a combaciare nella giornata di oggi, quella che sarebbe dovuta essere quella storica del passaggio di proprietà, sono tornati sparsi e in disordine. La cordata cinese ha chiesto alla controllante rossonera un ulteriore rinvio per arrivare a chiudere l'affare dietro il pagamento di altri 100 milioni di euro.

Gli ultimissimi aggiornamenti sulla situazione arrivano direttamente dal blog personale di Pasquale Campopiano. La notte, riferisce il giornalista, è stata lunga e in qualche modo agitata. Berlusconi è irrequieto, Fininvest stizzita per questa ennesima proroga chiesta dal gruppo capitanato da Yonghong Li. L'idea che sembra prendere corpo negli ultimi minuti è quella di un nuovo accordo che preveda il pagamento della terza caparra entro il 10 marzo. In caso contrario si potrebbe anche arrivare ad una clamorosa rottura, con Fininvest che si tiene i 200 milioni già versati da Sino Europe Sports e il gruppo cinese costretto anche a pagare una penale per non aver adempiuto alle promesse messe per iscritto nei contratti siglati negli scorsi mesi. Insomma, una situazione in costante evoluzione, con sullo sfondo l'assemblea dei soci a Casa Milan che comunque si terrà, visto che è stata convocata in maniera ufficiale su richiesta della stessa Fininvest.

Proprio dopo l'assemblea potrebbe e dovrebbe arrivare un comunicato congiunto di Fininvest e SES per fare chiarezza sulla situazione e indicare le prossime tappe di questa vicenda, in un senso o in un altro. Le voci anche da questo punto di vista si rincorrono in maniera incontrollata. C'è chi dice che Fininvest sia pronta a salutare questa cordata cinese perchè altre cordate e soggetti sono pronti a tentare la scalata alla maggioranza del Milan. Sal Galatioto, una cordata italiana, sono diverse le possibilità e le indiscrezioni che circolano in queste ore convulse e caratterizzate da poca chiarezza e grandi silenzi, due delle costanti che hanno accompagnato questa vicenda incredibile e assurda che si trascina dallo scorso aprile. Occhi puntati comunque su Casa Milan. Da lì, oggi, si saprà comunque qualcosa in più sul futuro societario del Milan di Silvio Berlusconi.


Share on Facebook