Serie A - Il Milan di Montella all'assalto del ChievoVerona

Le velleità europee del Diavolo passano, anche, dalla sfida di San Siro di questa sera, dove ospite d'onore sarà il Chievo di Rolando Maran, a caccia di conferme e di maturità. Montella ritrova Romagnoli.

Serie A - Il Milan di Montella all'assalto del ChievoVerona
Serie A - Milan all'assalto del ChievoVerona

A caccia di continuità. Il Milan di Vincenzo Montella punta dritto verso la terza vittoria di fila. Dopo le recenti affermazioni contro Fiorentina e Sassuolo, che hanno ridato fiducia, solidità e speranze europee alla truppa rossonera, Suso e compagni proveranno ad andare all'assalto di un ChievoVerona sì decimato, ma senza particolari pressioni di risultato, per continuare a sperare nella qualificazione alla prossima Europa League. L'Inter nel mirino per il Diavolo, che nonostante un gioco non propriamente scintillante nelle ultime due uscite, ha comunque portato a casa l'intera posta in palio, riproponendosi con vigoria ed entusiasmo nella lotta per le posizioni di vertice. 

Suso in azione nella gara d'andata - Foto CalcioWeb
Suso in azione nella gara d'andata - Foto CalcioWeb

Passata la nottata, il Milan prova a centrare il tris, confermando il trend più che positivo davanti al pubblico di casa quando i clivensi calcano il manto erboso di San Siro. Quasi mai, infatti, il ChievoVerona è riuscito ad uscire indenne dalle mura del catino milanista, racimolando la miseria di due soli punti nel giro degli ultimi quindici anni; i due pareggi sono datati 2003 e 2004, anni nei quali Rolando Maran esordiva tra i professionisti sulla panchina del Cittadella. Dodici anni dopo il tecnico dei clivensi chiede ai suoi una prova di maturità, di spessore, di crescita ulteriore, forse lo step più difficile da effettuare. Come ha spesso sottolineato il tecnico, nonostante le scarse motivazioni che spingono la truppa veronese, l'ambizione di migliorare ed accrescere il proprio status deve essere il credo del Chievo, reduce da una positiva prestazione casalinga contro il Pescara di Zeman. Sarà la volta buona per portare via punti da San Siro? 

Le ultime dai campi

Montella ritrova De Sciglio in difesa. Il terzino dovrebbe tornare titolare sulla destra con il confermato Vangioni dalla parte opposta. Al centro ballottaggio tra Zapata e Paletta accanto a Romagnoli, tornato a disposizione e arruolabile. Kucka, a segno all'andata, con Bertolacci, le due mezzali ai lati di Sosa, insidiato però da Locatelli. Oramai solito il terzetto d'attacco che vedrà gli iberici Suso e Deulofeu spalleggiare il colombiano Carlos Bacca

La conferenza stampa di vigilia di Vincenzo Montella. 

La torsione aerea di Gianluca Lapadula, nella gara d'andata - Foto MilanLive
La torsione aerea di Gianluca Lapadula, nella gara d'andata - Foto MilanLive

Maran deve invece fare a meno di un paio di uomini cardine del suo Chievo: Pellissier non sarà a disposizione del tecnico, così come Hetemaj in mediana. L'allenatore dei clivensi proverà a recuperare Inglese in extremis. Qualora non dovesse farcela occasione per De Guzman, con Castro come mediano di inserimento, alle spalle del duo d'attacco che vedrà Birsa nelle vesti di seconda punta accanto a Meggiorini con l'inserimento di un altro mediano accanto a Radovanovic ed all'ex Catania. Cacciatore, Dainelli, Spolli e Gobbi a protezione dei pali difesi dal solito Sorrentino

La conferenza stampa di Rolando Maran. 

Le probabili formazioni 

Milan (4-3-3): Donnarumma; De Sciglio, Zapata, Romagnoli, Vangioni; Kucka, Sosa, Bertolacci; Suso, Bacca, Deulofeu. Allenatore: Montella.

ChievoVerona (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Dainelli, Spolli, Gobbi; Castro, Radovanovic, De Guzman; Birsa; Meggiorini, Inglese. Allenatore: Maran.


Share on Facebook