Milan, allo Stadium senza paura

A Torino si apre la 28^ giornata di Serie A con l'anticipo del venerdì tra Juventus e Milan. Rossoneri a caccia di un'impresa da tre punti.

Milan, allo Stadium senza paura
Eurosport

Dopo il successo con il Chievo che ha dato maggiore slancio per continuare a lottare per l'Europa, il Milan è pronto a scendere in campo allo Stadium contro la Juventus di Max Allegri, finora imbattuta in casa con 30 vittorie consecutive. Rossoneri che cercheranno di porre fine a questo record di vittorie casalinghe, anche se il pareggio sarebbe un ottimo risultato per il Diavolo, a cui servirà una prestazione fantastica per abbattere la Vecchia Signora. Per risalire all'ultima vittoria in casa Juve, bisogna infatti risalire al Campionato 2010\11, quando i bianconeri giocavano ancora nel vecchio Olimpico: fu Rino Gattuso il match winner. Sono passati dunque ben sei anni dall'ultimo successo del Milan in casa bianconera, nonostante le recenti vittorie ottenute quest'anno contro la compagine di Allegri. Prima in campionato, il 22 ottobre a San Siro i rossoneri riuscirono  a strappare una vittoria importantissima, grazie a una prodezza da fuori area di Manuel Locatelli, che con un destro potente segnò il gol vittoria.

 

Poi nella finale di Supercoppa Italiana giocata a Doha il 23 Dicembre, i rossoneri ebbero alla meglio ai calci di rigore, grazie ad uno strepitoso Donnarumma che intercettò il tiro di Dybala. D'altronde, ormai niente più sembra impossibile nel calcio, basti vedere il match di Champions League tra Barcellona e Psg: i catalani sono riusciti a rimontare un 4-0 subito all'andata, mai accaduto prima nella storia della competizione.

Passando alla formazione rossonera, Montella ha ancora dei dubbi ma schiererà il solito 4-3-3: Donnarumma in porta, i due centrali difensivi saranno Zapata e Paletta, Romagnoli giocherà basso a sinistra, vista l'assenza di Ignazio Abate per problemi all'occhio, a destra giocherà Mattia De Sciglio. In cabina di regia ci sarà José Sosa, che si sta rivelando una pedina importante, vista anche la mancanza di un Locatelli influenzato: l'argentino sarà supportato da Mario Pasalic e Bertolacci, preferito a Kucka. Il tridente offensivo vede Suso recuperato dopo alcuni problemi che l'hanno costretto ad abbandonare il campo contro il Chievo, mentre al centro giocherà Carlos Bacca, reduce dalla doppietta contro i clivensi. A sinistra ecco "Caprice des Dieux" Gerard Deulofeu che si sta rivelando elemento indispensabile nell'undici titolare di Vincenzo Montella.


Share on Facebook