Milan, Bacca sempre più in bilico. La nuova dirigenza pensa ad altri nomi per l'attacco

Carlos Bacca potrebbe salutare il Milan alla fine di questa stagione. Fassone e Mirabelli, infatti, vorrebbero regalare a Montella un centravanti diverso

Milan, Bacca sempre più in bilico. La nuova dirigenza pensa ad altri nomi per l'attacco
Carlos Bacca fermato da Handanovic, zimbio.com

Carlos Bacca ha ottime possibilità di finire anche il suo secondo campionato di Serie A a quota 15 reti. Numero di marcature di tutto rispetto per qualsiasi attaccante. Eppure la sensazione forte è che il matrimonio fra l'attaccante colombiano e il Milan non sia mai decollato del tutto. Sul rapporto con i tifosi non ci sono dubbi: quando segna è sopportato, ma in caso contrario a Bacca non sono risparmiate frecciate e critiche soprattutto per il suo atteggiamento in campo e per la sua limitata capacità di partecipare alla manovra offensiva insieme a tutto il resto della squadra.

Proprio questo sembra essere l'elemento principale che potrebbe, o meglio dovrebbe, orientare la nuova proprietà rossonera e la nuova dirigenza verso un altro profilo. Montella è pronto a dare il proprio via libera, anche perchè già nella scorsa estate aveva detto "sì" ad una cessione di Bacca per finanziare il mercato in entrata del Milan. Al tecnico rossonero, non è un mistero, i giocatori che sanno dialogare poco con il resto dei compagni piacciono il giusto. Ok la capacità di finalizzare l'azione e trovare la rete negli ultimi metri di campo, ma Montella vuole di più dal proprio centravanti. Bacca questo extra non è in grado di garantirlo per caratteristiche e dna calcistico. In giro per l'Europa, però, ci sono due tre-nomi che oltre a rilanciare il Milan a livello di ambizioni potrebbero anche accontentare di più e meglio Montella nelle sue intenzioni. Prima però serve cedere Bacca, con la speranza che le offerte intorno ai 30 milioni della scorsa estate possano tornare a palesarsi.

I nomi per sostituirlo, poi, sono di assoluto livello, almeno a leggere le indiscrezioni rilanciate dai giornali di casa nostra nelle scorse settimane. Iniziamo dal Real Madrid, dove al Milan sono stati accostati i profili di Benzema e Morata. Carte di identità diverse, ma stesso spessore internazionale e chissà, forse stessa voglia di cambiare aria per essere messi al centro di un nuovo progetto tecnico. Marco Fassone ha parlato di un budget importante per il prossimo mercato del Milan e allora certi nomi non sembrano essere più fantascienza. Continuando il giro d'Europa ecco la Germania, il Borussia Dortmund e Aubameyang. Mirabelli e Fassone sono stati in più di un'occasione a vederlo dal vivo, l'interesse e l'apprezzamento per lui sono cosa nota. Certo poi bisognerebbe parlare con i tedeschi. Infine si arriva alla Ligue1 e al nome di Lacazette che sta mettendo insieme numeri importanti a Lione e ha contribuito all'eliminazione della Roma in Europa League.