E' lontano dal Milan il futuro di Manuel Locatelli

Valigie in mano per il baby rossonero. Sulle sue tracce, c'è la neopromossa Spal.

E' lontano dal Milan il futuro di Manuel Locatelli
E' lontano dal Milan il futuro di Manuel Locatelli

Ad ottobre, il grave infortunio occorso a Riccardo Montolivo, gli aveva schiuso, un pò a sorpresa, le porte della prima squadra. Le sue prestazioni in campo sono state quasi sempre suffcienti, poi però, la fase di declino, in cui il tecnico rossonero Vincenzo Montella gli ha continuamente preferito l'argentino Sosa nel ruolo di regista. Tante panchine, che hanno intristito Manuel Locatelli da inizio anno a questa parte. Ora, con il rientro di Riccardo Montolivo, il classe 1998 è costretto a fare le valigie ed emigrare, temporaneamente, sia chiaro, verso altri lidi, per evitare di trascorrere la prossima annata interamente in panchina, in naftalina.

Certo, assolutamente nulla di allarmante, in quanto ci troviamo di fronte ad un giovane che da poco ha compiuto la maggiore età, dunque giocoforza inesperto, e con ampi margini di miglioramento. In ogni caso, quando impiegato dal trainer rossonero sul rettangolo di gioco, ha sempre dimostrato di possedere buone qualità e di saper reggere l'urto di indossare una delle maglie più gloriose d'Europa. Proprio in virtù dela sua giovane età, ha bisogno sicuramente di crescere o come si suol dire, di 'farsi le ossa', e dunque il Milan è già alla ricerca di una squadra nella quale potrebbe 'parcheggiare' il prossimo anno il suo calciatore per farlo ulteriormente svezzare.

Già più di una squadra si è dimostrata interessata a Locatelli. Su tutte, si è fatta avanti con prepotenza la neopromossa Spal, la quale, appena smaltita la sbornia derivante dalla storica promozione in Serie A, si è subito catapultata sul mercato per tentare di costruire, nel miglior modo possibile, la rosa 2017/2018. Gli estensi non vogliono sfigurare, e di certo non vogliono recitare il ruolo di comparsa, di meteora, nel nostro massimo campionato italiano. Al momento, in piedi non c'è una vera trattativa, ma nei prossimi giorni il semplice pour parler può trasformarsi in un concreto negoziato. Tra l'altro, il prodotto del vivaio milanista si incastonerebbe alla perfezione nel 3-5-2, marchio di fabbrica del tecnico Leonardo Semplici.

AC Milan