Milan, Fassone a Roma per trattare Biglia e Keita con la Lazio di Lotito

Marco Fassone si trova a Roma per provare a capire i margini di trattativa per il centrocampista e l'attaccante

Milan, Fassone a Roma per trattare Biglia e Keita con la Lazio di Lotito
Marco Fassone, sport.sky.it

Nel presente il Milan si è guadagnato i preliminari di Europa League sul campo con l'amore vittoria sul Bologna. Il futuro però è tutto da costruire e allora il mercato rossonero è attivo come non si vedeva da diversi anni. Visite mediche per Musacchio, domani l'annuncio ufficiale, Mirabelli pronto a volare in Germania per chiudere Ricardo Rodriguez, prima di andare a Stoccolma per la finale di Europa League, Kessie ad un passo e Fassone a Roma, sponda Lazio.

L'a.d. rossonero si trova in queste ore nella Capitale perché il Milan del futuro deve prendere forma il prima possibile per essere consegnato a Montella da subito. Due i nomi cerchiati sul taccuino di Fassone: Biglia e Keita. Se il profilo dell'attaccante senegalese piace da tempo, soprattutto a Mirabelli, il nome del centrocampista argentino rappresenta una novità. Il rinnovo con i biancocelesti è annunciato come vicino da diverse settimane, eppure gli annunci ufficiali ancora non sono arrivati. Il Milan allora prova a capire i margini per una possibile trattativa. Nel pomeriggio potrebbe essere andato in scena un primo contatto fra Fassone e i rappresentanti di Biglia e a breve potrebbe arrivare anche quello con il presidente Lotito. 

Mai facile trattare con il numero uno della Lazio, ma il Milan ci vuole provare. Anche per capire la situazione che riguarda Keita, su cui negli ultimi giorni la Juventus sembra essere passata in vantaggio. Il ragazzo non rinnoverà il contratto in scadenza con la Lazio, questo è di fatto certo, ma non per questo Lotito lo lascerà andare via ad un prezzo minore della richiesta che si aggira intorno ai 30 milioni. Marotta ha confermato che alla Juventus Keita piace, frenando però sulla possibilità di un affare già concluso fra tutte le parti. Chissà che Fassone non cerchi un guizzo come quello che ha beffato la Roma nell'affare Kessie. Sarebbe forse un altro segnale di come il Milan voglia tornare in fretta al tavolo delle prime del nostro calcio.


Share on Facebook