Milan, non si molla la pista Aubameyang. Incontro con un intermediario a Casa Milan

Le prime scelte sono Morata e Belotti, ma il Milan non abbandona il nome del centravanti del Borussia Dortmund

Milan, non si molla la pista Aubameyang. Incontro con un intermediario a Casa Milan
Pierre Emerick Aubameyang, zimbio.com

Alvaro Morata, Andrea Belotti, ma anche Pierre Emerick Aubameyang. Il Milan non tralascia alcuna pista per quello che riguarda il nome del grandi centravanti da portare a Milanello nel corso delle prossime settimane. Carlos Bacca è ormai ai saluti e i rossoneri hanno tutte le intenzioni di regalare a Vincenzo Montella e ai tifosi rossoneri un nuovo nome offensivo su cui costruire il reparto offensivo nella prossima stagione. E il nome del gabonese resta nella lista della coppia Fassone-Mirabelli.

A Casa Milan, infatti, c'è stato un incontro fra la dirigenza rossonera e un intermediario di mercato che da tempo cura i rapporti fra i rossoneri e il Borussia. Rapporti che sono molto buoni, anche grazie ai diversi viaggi che negli scorsi mesi, a closing non ancora avvenuto, gli attuali dirigenti del Milan avevano fatto anche in Germania per iniziare a stringere rapporti con le società europee. Incontri che oggi tornano utili per mantenere comunque viva la pista Aubameyang sul fronte mercato. L'attaccante sarà impegnato nella finale di Coppa di Germania contro l'Eintracht di Francoforte, poi sarà tempo anche per lui di decidere del suo futuro. A Dortmund ha appena vinto il primo titolo di capocannoniere della sua carriera, si trova a suo agio ed è coccolato da una delle tifoserie più calde e passionali d'Europa. Le offerte che però potrebbero arrivargli rappresenterebbero una tentazione non da poco.

Sono tante le squadre che sono state accostate a lui nel corso di queste settimane: prima la Cina, pronta come sempre a mettere sul piatto cifre fuori da ogni logica, poi il PSG, disposto ad offrire ad Aubameyang un ingaggio in doppia cifra pur di convincerlo a trasferirsi a Parigi. E poi il Milan che lo ha osservato in diverse occasioni anche dal vivo e lo conosce molto bene sotto il profilo tecnico. La partita è tutta da giocare, questi giorni sono utili anche per mantenere vivi i contatti con i vari nomi in lizza per diventare il nuovo bomber rossonero della prossima stagione. Su Morata, ad esempio, dalla Spagna si sono sbilanciati in maniera contrastante: per qualcuno Alvaro vuole solo il Milan, per altri solo il Real, con Zidane pronto a far fuori Benzema per consegnare allo spagnolo le chiavi dell'attacco Blancos. La sensazione è che con alle spalle le finali di Coppa di Germania e Champions League la situazione diventerà più chiara per tutti.


Share on Facebook